Piante

Caratteristiche della violetta del Teide (Viola cheiranthifolia)

Non tutte le piante di cui parliamo in questo blog sono adatte alla coltivazione nei giardini. Con la violetta del Teide ( Viola cheiranthifolia) si parla di una pianta esclusiva che cresce solo in condizioni speciali a Tenerife.

Ovviamente è molto protetto e molto vulnerabile, quindi guarda ma non toccare!

In questo articolo vi parleremo di alcune curiosità e delle principali caratteristiche della violetta del Teide, un’erbacea esclusiva delle Isole Canarie molto apprezzata nel Parco Nazionale Cañadas del Teide, cosa che accade anche con la pianta tajinaste.

Principali caratteristiche della violetta del Teide ( Viola cheiranthifolia)

Violeta del Teide è considerata una piccola pianta erbacea. È stato descritto da Alexander von Humboldt, considerato una specie vulnerabile e in via di estinzione.

Cresce naturalmente nel Parco Nazionale Cañadas del Teide, a Tenerife. Presenta una fioritura multicolore, anche se si distingue principalmente per i suoi colori viola e malva.

La sua crescita è perenne data la magnifica escursione termica dell’isola di Tenerife. Ha  foglie di forma ovale, a disposizione alternata e con un tocco peloso . I suoi fiori sono spinosi e con vari colori.

La sua crescita spontanea è comune su pendii, terreni rocciosi e ad alta quota. Le popolazioni più abbondanti si trovano ad un’altitudine compresa tra i 2.500 ei 3.500 metri.

Per la sua rarità e l’aggressività dei turisti, che la prendono senza rimorsi per il suo fascino ornamentale, è considerata una specie protetta dal 1991.

Tassonomia della  Viola cheiranthifolia

  • Ordine: Malpighiales
  • Famiglia:  Violacee
  • Genere:  Viola
  • Specie: Viola cheiranthifolia

Habitat e posizione originaria

Anche se l’abbiamo già anticipato ad inizio articolo, la violetta del Teide è originale ed esclusiva di Tenerife (Isole Canarie). Si trova principalmente nella Sierra de Guajara e sulle pendici del Teide.

Questa pianta cresce solo in quest’isola, anche se in altre, come l’isola della Palma, crescono varietà simili ma diverse, come la Viola palmensis, un po’ più grande ma con le stesse abitudini di crescita.

tipo di suolo

Il terreno abituale dove cresce è quello caratteristico delle pendici del Teide, di tipo pomice e tipico di  origine vulcanica. 

Descrizione della violetta del Teide

Fisicamente, la violetta del Teide è una piccola pianta erbacea dall’aspetto fragile che produce un gran numero di fiori viola. Fusti verdi e fini e portamento più o meno strisciante.

Cresce tutto l’anno e fiorisce tra la seconda metà della primavera. In termini di somiglianza, la sua fioritura ricorda le mitiche viole del pensiero che vengono coltivate per il loro valore ornamentale in molti giardini in Spagna.

Una volta che i fiori sono stati fecondati, si sviluppa un frutto a forma di capsula, all’interno del quale sono presenti diversi semi. Per la sua germinazione sono necessarie determinate condizioni di freddo (stratificazione).

Curiosità 

Violeta del Teide è considerata una delle piante da fiore che cresce nelle zone più alte di tutta la Spagna. Qualcosa di simile al fiore delle nevi o alla stella alpina. In effetti, anche nel cratere del Teide sono state documentate singole viole del Teide in crescita.

Situazione attuale di Viola cheiranthifolia

Il suo aspetto attraente, la sua esclusività e il suo valore ornamentale fanno sì che sia attualmente classificata come  pianta in via di estinzione.

L’elevata densità di turisti, che non hanno alcun rimorso a prenderlo, fa sì che la popolazione delle viole sia notevolmente diminuita dagli anni ’90. D’altra parte, riduce anche la popolazione di popolazioni animali vegetariane (mufloni e conigli).

Le sue condizioni sono così speciali che alcune aree in cui cresce la violetta del Teide sono state recintate per impedire l’accesso sia agli animali che ai turisti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.