Piante

Coltivazione di pioppo tremulo (Populus tremula).

Il pioppo tremulo ( Populus tremula) è una delle specie di pioppo tremulo più coltivate, anche al di sopra del pioppo bianco. La sua grande resistenza, forza e rapida crescita lo hanno portato ad essere coltivato in gran parte delle aree del mondo, soprattutto nelle zone fredde.

La sua origine è europea, sebbene sia distribuita in molte aree asiatiche. In Spagna lo troviamo nelle zone montuose del nord, poiché non tollera ambienti molto caldi e secchi con umidità relativa.

In questo articolo vi raccontiamo quali sono le caratteristiche principali del tremulo tremante, scientificamente noto come Populus tremula.

Caratteristiche principali dell’Aspen tremante ( Populus tremula)

Il tremulo tremante è un albero di tipo deciduo che perde le foglie con l’arrivo del freddo. Molto alto, raggiunge una media di 15 metri di altezza e alcuni esemplari fino a 30, tronco grigiastro e screpolato.

Non è un albero molto denso. Le sue foglie infatti sono alquanto piccole, con una lunghezza media di 5 cm, e il suo tronco grigiastro si vede praticamente da lontano, che è il principale protagonista di questo albero ornamentale.

I fiori compaiono prima delle foglie, cosa comune nelle specie da frutto, che germogliano tra febbraio e marzo. L’impollinazione avviene praticamente in modo anemofilo (dal vento) e ogni esemplare ha fioritura maschile o femminile, ma individualmente.

Uno dei vantaggi del Populus tremula è che cresce rapidamente, raggiungendo diversi metri di altezza in pochi anni. Il suo uso principale è ornamentale, adattandosi bene a terreni umidi e di tipo argilloso.

  • Famiglia:   Salicacee
  • Nome comune: pioppo tremante, pioppo tremante o belladonna.
  • Origine: Europa, Asia Minore, Nord Africa.

Guida alla cura del Populus tremula

Posizione e tempo

Il tremulo tremulo ( Populus tremula) sostiene un’ampia escursione climatica, anche se preferisce le zone fredde. Nelle zone della Spagna meridionale o dell’Africa settentrionale cresce spontaneamente ad altezze superiori ai 1.000 metri.

Può essere coltivata in pieno sole (logicamente vista l’altezza che può raggiungere) e apprezza la luce quando piantiamo un piccolo esemplare. A livello climatico, praticamente nulla di cui preoccuparsi poiché resiste al gelo, è caducifoglia ed è l’ esemplare di pioppo ( Populus) più coltivato al mondo.

Tipo di terreno di pioppo tremulo

Predilige terreni freschi, argillosi, che trattengono bene l’umidità. Può essere coltivato in terreni leggermente acidi o addirittura alcalini.

Quando piantiamo un giovane pioppo, si valorizza molto bene, mescolando il terreno con la materia organica, soprattutto per quanto riguarda la conservazione e il miglioramento dell’umidità con una buona ossigenazione, oltre al continuo apporto di nutrienti (anche se in bassa quantità).

Irrigazione

Mantenere un’irrigazione costante nei periodi di caldo, primavera ed estate. In inverno, può vivere in zone fredde quasi senza acqua o direttamente con precipitazioni.

L’acqua può essere fornita mediante irrigazione a goccia, essendo sufficiente un solo gocciolatore da 4 L/h, fornendo 40-60 minuti di irrigazione nei mesi più caldi.

Abbonato

In generale non è necessario concimare il pioppo tremulo, anche se possiamo dargli una spinta, soprattutto quando piantiamo un giovane esemplare. Ha una crescita rapida e si apprezza molto bene quando forniamo fertilizzanti minerali, soprattutto ricchi di azoto, durante i primi anni.

La cosa più semplice è utilizzare fertilizzanti solidi granulari, consigliato il fertilizzante NPK 18-8-6 con magnesio e micronutrienti.

Moltiplicazione del Populus tremula

Per ottenere nuove specie di Populus tremula  si può fare attraverso i semi, ma poiché il suo potere germinativo non è molto elevato, è necessario sfruttare i semi appena raccolti ed evitare molto tempo.

Tagliarlo è particolarmente complicato, quindi non lo consigliamo. Un’altra tecnica, la più semplice, consiste nell’utilizzare i germogli o polloni che escono dalla radice. È importante separarle bene dalla pianta madre e che conservino qualche radice per poterle moltiplicare.

Il modo ideale per separarli è praticare un buco attorno ai germogli, facendo attenzione a non danneggiarli. Non appena arriviamo alla base, lo estraiamo un po’ e lentamente uscirà e si separerà. Da qui, piantiamo i germogli in un vaso con fibra di cocco e condizioni di semi-ombra, senza sole diretto.

Piaghe e malattie

Populus tremula  è affetto da parassiti e malattie tipiche dei pioppi. Una nota ultimamente arrivata dagli Stati Uniti è la falena del pioppo,  che provoca danni estraendo le foglie.

In termini di malattie, in condizioni di eccessiva umidità e presenza del fungo, può essere colpita dal  cancro del pioppo  ( Valsa sordida e l’anamorfa Cytospora chrysosperma), provocando cancri sui rami e sul tronco principale e può sfociare in l’albero.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.