Piante

Domande frequenti sulla manutenzione di Aquaponics

Mantenere un sistema acquaponico può essere impegnativo e stressante quando non hai abbastanza esperienza e conoscenza. Quindi è importante avere un’immagine chiara di ciò che sta accadendo nel tuo sistema acquaponico per sapere cosa puoi fare per mantenere le giuste condizioni affinché il tuo sistema funzioni. Quindi abbiamo fornito queste domande frequenti per mantenere un sistema acquaponico di successo per aiutarti a ottenere i rendimenti ottimali dal tuo sistema acquaponico.

>

D: In che modo l’acquaponica è diversa dall’idroponica?

R: L’ acquaponica  è un metodo di coltivazione che combina la coltivazione di piante in modo idroponico e l’allevamento di pesci (acquacoltura) in un ambiente di ricircolo simbiotico.

L’idroponica è un metodo per coltivare piante che utilizzano solo acqua e sostanze nutritive chimiche, senza utilizzare il suolo. 

La differenza tra acquaponica e idroponica:

1. Crescita organica – Nel sistema acquaponico, le piante vengono coltivate da scarti di pesce, che vengono convertiti dai batteri in cibo per pesci. Mentre l’idroponica utilizza nutrienti costosi costituiti da una miscela di sostanze chimiche e sali per nutrire le piante.

2. Facilità di manutenzione – Una volta stabilito un sistema acquaponico, è facile da mantenere perché è un ambiente a ricircolo, è sufficiente controllare il pH e i livelli di ammoniaca  una volta alla settimana. È necessario controllare quotidianamente la conduttività elettrica per assicurarsi che il sistema funzioni senza problemi.

3. Produttività – Con l’acquaponica, puoi avere due fonti di reddito (dal pesce e dalle piante), mentre con l’idroponica puoi avere solo entrate dalle piante coltivate idroponicamente. 

4. Costo dei nutrienti – In acquaponica, il mangime per pesci viene utilizzato per fornire nutrienti al pesce, che è più economico rispetto ai nutrienti chimici usati per nutrire le piante nel sistema idroponico.

5. Meno uso di acqua – L’acquaponica utilizza meno acqua rispetto all’idroponica perché l’acquaponica è un sistema a ricircolo.

D: Qual è il giusto livello di pH nell’acquaponica?

R: La gestione del livello di pH in acquaponica  è fondamentale a causa dei tre componenti viventi (pesce, piante e batteri) che devono essere considerati. Le piante generalmente preferiscono un pH leggermente acido, mentre i pesci ei batteri preferiscono un pH leggermente alcalino. Deve esserci un compromesso tra i due intervalli, quindi il livello di pH target ideale è un pH compreso tra 6,8 e 7.

D: Come abbasso il pH nel mio sistema acquaponico?

R: Per abbassare i livelli di pH nell’acquaponica, si consiglia di utilizzare alcuni acidi, come l’acido nitrico, muriatico e fosforico. L’acido fosforico è principalmente preferito perché è il più sicuro dei tre acidi e aggiunge del fosfato nel sistema, che piacerà alle piante. 

Evita di usare l’acido citrico a causa delle sue proprietà antibatteriche.

D: Come alzo il pH nel mio sistema acquaponico?

R: Per aumentare il livello di pH in acquaponica, si consiglia di utilizzare carbonato di calcio e carbonato di potassio. 

D: Come ridurre l’ammoniaca nel mio sistema?

R: Per abbassare l’ammoniaca nell’acquaponica , riduci la quantità di azoto che entra nel tuo sistema. Puoi abbattere l’ammoniaca senza sovralimentare i tuoi pesci. Se l’ammoniaca è alta, riduci il processo di alimentazione e controlla se c’è un pesce morto nell’acquario. Il pesce morto secerne ammoniaca, quindi se vedi un pesce morto nel tuo acquario, rimuovilo immediatamente.

D: Devo pulire la melma verde che copriva il lato e il fondo della mia vasca?

A: No, non ti consigliamo di pulirlo, perché la melma verde è un biofilm. Il biofilm cresce solo come uno strato sottile sulla superficie dell’acquario e non provoca danni ai pesci e al sistema. Aiuta a mantenere i batteri benefici nel sistema. 

D: La mia acqua diventa verde. Cosa dovrei fare?

A: Queste sono alghe sospese e questo di solito accade quando si imposta un nuovo sistema. Questa è una fase naturale che si verifica mentre il tuo sistema attraversa il processo ciclico. Pompa a tempo pieno e smetti di nutrire i tuoi pesci. Copri la parte superiore dell’acquario per tenere la luce lontana dall’acqua.

D: Cosa devo fare se ho alghe nel mio letto di coltivazione?

R: Le alghe, se non gestite correttamente, possono influire sulla nutrizione e sul pH del tuo sistema. Uno dei metodi più semplici per ridurre le alghe nel tuo sistema è ombreggiare il tuo acquario. Le alghe hanno bisogno di luce per crescere e riprodursi, quindi usa semplicemente un telo di colore scuro o un pezzo di plastica per coprire il tuo acquario. Un altro modo per risolvere questo problema è mettere i vermi nel tuo letto di coltivazione. I vermi del compostaggio aiutano a consumare cibo non consumato, alghe e vecchie radici morte nel letto di coltivazione.

D: Come faccio a mantenere la temperatura dell’acqua giusta per il pesce?

R: Esistono diversi modi per mantenere la temperatura dell’acqua giusta per il pesce. Per prima cosa, inizia con la posizione del tuo acquario, se l’acquario è caldo o freddo, considera l’isolamento dell’acquario, in quanto ciò aiuterà a mantenere l’acqua fluttuante. In secondo luogo, procurati un riscaldatore per acquario che si accende e si spegne a determinate temperature.

D: Quanto dovrei nutrire i miei pesci?

R: È importante bilanciare la quantità di mangime che entra nel sistema per il successo complessivo di un sistema acquaponico. Calcola la quantità di mangime necessaria nel tuo sistema utilizzando questa formula; 20 g di mangime per metro quadrato di area di coltivazione DWC.

Nutri solo i pesci con ciò che possono consumare in 5 minuti e rimuovi qualsiasi cibo per pesci non consumato per evitare problemi di qualità dell’acqua indesiderati.

D: Come posso evitare le malattie dei pesci nel sistema acquaponico?

A: Per evitare malattie dei pesci nel tuo sistema, mantieni l’acqua in movimento e  areata. Puoi anche mantenere i tuoi pesci sani mantenendo l’acqua pulita e priva di accumuli di solidi come il cibo per pesci non consumato. Inoltre, non sovralimentare il pesce ed evitare di stressare il pesce nel tuo sistema. La scelta del pesce migliore per il tuo sistema acquaponico giocherà un fattore chiave nell’evitare le malattie dei pesci.

D: Come si controllano le malattie delle piante e i parassiti?

A: Prevenire è meglio che curare. La cosa migliore che puoi fare per mantenere le tue piante sane è assicurarti che il tuo sistema acquaponico funzioni bene, con abbastanza nutrienti per nutrire le piante. Evita le carenze di nutrienti nel tuo sistema. Le piante sane respingono malattie e parassiti. Tuttavia, se si verificano problemi con i parassiti, non è possibile utilizzare pesticidi poiché ciò influirà sulla salute del pesce. Le piante con parassiti e malattie vengono solitamente rimosse dal sistema e sostituite.

D: Come posso ciclare il mio nuovo sistema acquaponico?

R: Questi sono i passaggi per avviare il processo ciclico in un nuovo sistema acquaponico:

1. Aggiungere acqua al sistema (nessuna pianta o pesce in questa fase) e accendere la pompa. Lascialo funzionare per 2-3 giorni. (Questo è importante se stai usando acqua clorata, che impiega fino a 24 ore per dissiparsi)

2. Aggiungi un po ‘di pesce e questi pesci genereranno ammoniaca.

3. In questo momento puoi anche iniziare ad aggiungere alcune piante ai tuoi letti di coltivazione.

Durante i primi 10-15 giorni, l’ammoniaca raggiungerà gradualmente un picco, perché in questa fase i batteri benefici (Nitrosomonas) si stanno stabilendo nel sistema e iniziano a convertire l’ammoniaca in nitriti. 

Quindi, a 25 giorni dall’inizio del ciclo, il livello di nitriti sarà al suo picco perché un altro batterio benefico (Nitrobacter) entra nel sistema e converte il nitrito in nitrato. Entro 40 giorni o più, il tuo sistema dovrebbe avere zero o meno di 1 mg di ammoniaca e nitriti ma avere livelli elevati di nitrati. Una volta raggiunto questo stadio, il tuo sistema è completamente ciclato e puoi iniziare ad aggiungere più pesci e piante al tuo sistema.

D: Come faccio a ciclare il mio sistema senza pesce? 

A: Passaggi su come eseguire il ciclismo senza pesci nel tuo nuovo sistema acquaponico:

1. Aggiungere l’ammoniaca alla vasca dei pesci un po ‘alla volta fino a ottenere una lettura di ammoniaca di 5 ppm.

2. Registra la quantità di ammoniaca che aggiungi e aggiungi la stessa quantità di ammoniaca ogni giorno fino a quando i nitriti non appaiono a 0,5 ppm.

3. Una volta che i nitriti compaiono (5-10 ppm) e i nitrati sono scesi a zero, puoi iniziare ad aggiungere i tuoi pesci e le tue piante.

D: Quali sono i tipi di pompe dell’acqua? 

R: Le pompe dell’acqua svolgono un ruolo importante nel sistema acquaponico assicurandosi che l’acqua nel sistema circoli correttamente in modo che sia i pesci che le piante ricevano i nutrienti necessari per vivere e prosperare nel sistema. 

I due tipi di pompe dell’acqua sono; pompe sommerse e pompe in linea. Le pompe sommerse si trovano direttamente nel serbatoio e pompano l’acqua attraverso un tubo collegato al raccordo nella parte superiore della pompa. Di solito sono dimensionati in galloni all’ora (GPH).

Le pompe in linea sono pompe raffreddate ad aria che si trovano all’esterno dell’acquario. Le pompe in linea hanno motori di potenza superiore in grado di spostare grandi volumi di acqua. Di solito sono misurati in cavalli vapore (HP), non in base al volume d’acqua che possono spostare. Le pompe in linea hanno spesso un tubo dal serbatoio alla pompa e un altro dalla pompa al letto di coltivazione. Le pompe in linea vengono solitamente utilizzate in sistemi acquaponici di grandi dimensioni o commerciali a causa della loro capacità di spostare grandi volumi di acqua.

D: Quali dimensioni della pompa dell’acqua dovrei usare nel mio sistema?

R: Quasi tutte le pompe hanno una valutazione GPH che ti consente di conoscere il numero di galloni che può pompare ogni ora. La pompa dell’acqua dovrebbe far circolare l’intero volume d’acqua nel sistema almeno ogni due ore, quindi è importante che la pompa scelta possa soddisfare questo requisito.

Quindi diciamo: 

  • Se hai 500 litri d’acqua nel tuo sistema
  • Avrai bisogno di una pompa che possa far circolare 250 litri d’acqua all’ora
  • Quindi, dovrai cercare una pompa di almeno 250 GPH

Un altro modo per determinare le dimensioni della pompa è misurare l’altezza della testa del tuo sistema acquaponico. Puoi farlo misurando la distanza tra i due livelli dell’acqua con un metro a nastro o un righello. Ricorda sempre che più grande è la testa, maggiore è l’energia necessaria per pompare l’acqua. Mantenere la testa ad un livello minimo manterrà efficiente l’intero sistema. Di regola, ci vuole circa 1 PSI per aumentare il livello dell’acqua a 2,2 piedi.

Sommario

Mantenere un sistema acquaponico può essere difficile a volte, ma questa è una parte del giardinaggio acquaponico che ogni giardiniere acquaponico deve sperimentare per imparare. Queste sfide possono essere risolte se hai le conoscenze necessarie sull’acquaponica prima di avviare il tuo sistema. Il nostro sito web ha molti articoli gratuiti di acquaponica che possono aiutarti a mantenere il tuo sistema di acquaponica. Quindi, iscriviti alla nostra mailing list per ottenere nuovi aggiornamenti e articoli di acquaponica che possono aiutarti a mantenere con successo il tuo sistema di acquaponica. 

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.