Piante

Tipi di girasoli

Il girasole, con il nome scientifico Helianthus annuus, è una delle piante più suggestive ed apprezzate, sia per il suo spettacolare fiore, che in realtà è un’infiorescenza, sia per l’olio e i semi che se ne ricavano, i semi di girasole. È una pianta di asteraceae che ha la sua origine in Centro e Nord America, ma è attualmente coltivata in tutto il mondo. È una pianta annuale a crescita molto rapida, che può raggiungere i 3 metri di altezza nelle sue varietà più grandi. Si caratterizza per il suo eliotropismo, ovvero la capacità di volgersi verso il sole quando la pianta è giovane, ed è stata coltivata fin dall’antichità, credendo attualmente che i primi ad addomesticarla siano stati gli abitanti del Messico intorno al 2.600 a.C. C.

Attualmente esiste un’ampia varietà di girasoli che si differenziano per dimensioni, forma e colore. E quali sono i colori dei girasoli? Anche se sicuramente pensiamo al giallo, la verità è che i suoi petali possono variare dal giallo al marrone, all’arancione e alle tonalità scure del rosso. Se vuoi conoscere alcuni dei diversi tipi di girasoli, continua a leggerci in questo articolo di EcologíaVerde.

grande sorriso

Il girasole Big smile è uno dei più apprezzati dei cosiddetti girasoli nani. È un girasole dai petali gialli molto intensi, dal caratteristico centro bruno. È un girasole di piccole dimensioni che tende a non superare i 30 cm di altezza, molto apprezzato per il suo profumo dolce e per il suo grande valore decorativo, poiché le sue infiorescenze sono molto attraenti e belle. Di solito viene coltivato in vaso o in piccoli spazi del giardino.

orsacchiotto di peluche

Il girasole dell’orsacchiotto, o orsacchiotto in spagnolo, è una varietà di girasole nano dall’aspetto molto sorprendente. Le sue infiorescenze sono molto diverse dal girasole a cui tutti pensiamo quando citiamo la pianta, ed è che queste hanno un gran numero di petali allungati di diverse dimensioni che le conferiscono una consistenza spugnosa e morbida, senza il tipico grande centro marrone, che in questo caso è piccolo e giallo-verdastro.

macchia solare

La varietà di girasole Sunspot si può trovare in dimensioni molto diverse, da appena mezzo metro a due metri, anche se tutti si distinguono per avere un’infiorescenza notevolmente grande, che produce un gran numero di semi.

carillon

Il girasole carillon è un tipo di girasole ornamentale che viene coltivato per il grande valore decorativo delle sue infiorescenze. Questa pianta ha ramificazioni ed i suoi petali presentano una sfumatura con diverse sfumature di rosso, arancio e giallo di grande intensità, che è impossibile ignorare.

gigante russo

Il girasole gigante russo è molto rappresentativo dell’immagine che viene in mente quando la maggior parte di noi pensa ai girasoli. È una grande pianta che può raggiungere i 3 metri di altezza ed è il prodotto della ricerca russa alla ricerca di un girasole che producesse una grande quantità di olio. Il suo centro è marrone ed è circondato da grandi petali gialli, dal colore molto vivido. È una pianta molto forte e resistente, che necessita di poche cure e dove l’importante è, come in tante altre, che riceva molto sole.

Moonwalker

Il tipo di girasole Moonwalker è un altro grande girasole, sebbene sia lontano dal girasole gigante russo. Di solito cresce fino a un metro e mezzo di altezza ed è caratterizzato dai suoi petali giallo pallido, che circondano un centro marrone scuro, come puoi vedere in questa immagine.

Regina di velluto

Il girasole Velvet Queen è uno dei tipi di girasole più sorprendenti esistenti, poiché i petali della sua infiorescenza assumono un vistoso colore bordeaux, che lascia il posto all’arancione e al marrone scuro al centro. Si tratta di un grande girasole che può raggiungere anche i 2 metri di altezza e che, inoltre, produce un aroma molto particolare.

Di quali cure ha bisogno un girasole?

Queste sono le cure di base dei girasoli:

  • Come suggerisce il nome della pianta, la cosa più importante con queste Asteraceae a crescita rapida è dare loro la maggior esposizione possibile al sole. Posiziona sempre il tuo girasole, sia in vaso che all’aperto, in un punto in cui riceve quante più ore di luce possibile al giorno, con un minimo di 6 ore di sole diretto.
  • Per quanto riguarda l’irrigazione, sono piante molto poco esigenti. Tanto che è solo necessario annaffiarli durante la fioritura. A meno che il clima non sia straordinariamente secco, annaffia il tuo girasole nelle due settimane prima e dopo la produzione dei fiori.
  • Hanno anche bisogno di un terreno con un ottimo drenaggio per evitare l’eccesso di umidità che li danneggia. Dare loro un terreno sabbioso, leggero e ricco di sostanza organica, soprattutto di fosforo e potassio, in modo che possa trovare senza difficoltà i nutrienti necessari per la sua rapida crescita.
  • Molti girasoli ornamentali fioriscono in soli 70 giorni dopo la semina e, sebbene la maggior parte di essi lo faccia in estate, alcune specie conservano i fiori fino all’autunno.

Ti invitiamo a saperne di più con queste altre guide di giardinaggio GreenEcology su Come piantare i girasoli e Come prendersi cura dei girasoli.

Se desideri leggere altri articoli simili a Tipi di girasoli, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Piante.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.