Piante

Erica persoluta, una pianta con fiori a forma di campana

Erica persoluta , conosciuta anche come erica, è spesso utilizzata nella cura del giardino e sui davanzali delle finestre. Può essere coltivata con successo anche in casa per sfruttare la sua straordinaria tavolozza di colori. Erica è una pianta a foglie piccole e a forma di spillo che di solito non cresce più alta di 60 cm. Alla fine dell’autunno, i rami iniziano a fiorire con piccoli mazzi a forma di campana.

Questo arbusto perenne compatto appartiene alla famiglia delle Ericaceae ed è originario dell’Europa. Si chiama anche Calluna, che deriva dal greco barrer, in quanto questa pianta veniva utilizzata nell’antichità per creare scope. La Erica persoluta si adatta a terreni sterili e acidi e raggiunge i 50 cm di altezza.

Ha rami dritti di colore bruno-rossastro, molte foglie e piccoli fiori fucsia che formano un grappolo.

Cura di Erica persoluta

Se il vostro esemplare ha radici strette, dovrete cambiare il vaso usando un compost a base di torba e aggiungendo una manciata di sabbia fine lavata per assicurarvi che dreni bene. Erica persoluta , ama il fresco , quindi se le temperature sono di solito molto alte all’interno è meglio portarla in un luogo ombreggiato all’esterno.

Annaffiare correttamente e fertilizzare ogni tre settimane durante la fase di crescita. Aggiungete qualche goccia di fertilizzante all’acqua e quando arriva l’autunno, riportatela indietro per godere dei suoi fiori in inverno. Non dimenticate di annaffiarla solo nei giorni senza gelo e con acqua senza calcare.

In autunno inizia a fiorire e questa fase dura fino a primavera. Se le temperature vengono mantenute tra i 7 e i 15 °C, i fiori dureranno più a lungo, poiché le temperature più elevate causano l’essiccazione e la caduta dei fiori. Cospargere regolarmente le foglie e mettere la pianta in un vassoio con sassolini umidi. Acqua tre volte alla settimana per mantenere umido il compost .

Curiosità dell’erica

Erica o Heather, è una pianta di facile manutenzione , per non doverla abbandonare durante l’inverno. D’altra parte, questo arbusto perenne viene utilizzato come cibo e rifugio per gli animali e sappiamo anche che la qualità del miele ottenuto dal nettare dei fiori di questa pianta viene utilizzato industrialmente perché è davvero molto buono. È anche uno dei 38 “fiori di Bach”.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *