Piante

Iberis sempervirens, di aspetto arazzo meritano di essere …

Iberis sempervirens noto anche come Cestillo de plata o Carraspique . Il nome Iberis deriva da Iberia, l’antico nome con cui era conosciuta la Spagna, patria di molte specie di questo genere. Mentre il nome sempervirens annuncia la perennità del fogliame. Appartiene alla famiglia delle Brassicaceae, originaria dell’Europa meridionale e della penisola iberica.

Vi invito a leggere : Delosperma cooperi, succulenta capace di coprire i vasi di fiori

Caratteristiche di Iberis sempervirens

Pianta perenne dei cosiddetti “sempreverdi”. È cespugliosa e allungata, alta 30-40 cm, con un gambo sufructicoso. Le foglie sono perenni, oblunghe, di colore verde scuro, piuttosto spesse e senza peli. I fiori sono piccoli, bianchi (ma alcune varietà si trovano nelle tonalità del rosa o del viola), raccolti in grappoli lunghi da 3 a 4 cm e raggruppati in piccoli cespi che compaiono in primavera e possono durare fino all’estate. Come se l’inverno non fosse freddo, possono apparire.

Cura di Iberis sempervirens

È una specie ideale per decorare giardini rocciosi, pendii, tra pietre, rocce e ricami.

Deve essere collocato in pieno sole. In inverno può essere danneggiata dal freddo, ma in primavera si riprende.

E’ molto resistente alla siccità. Per questo motivo viene utilizzato per i giardini mediterranei secchi.

Requisiti di irrigazione molto bassi. Dovrebbe essere fatto con moderazione, perché non amano i suoli pieni d’acqua, argillosi o mal drenati.

È una pianta che ha bisogno di essere potata dopo la fioritura, a fine estate o in autunno, eliminando fiori e rami secchi. Inoltre, può essere stimolata ad ottenere più fiori nella stagione successiva e rimarrà più compatta.

Per quanto riguarda i problemi, quello che potrebbe danneggiare questa specie è l’eccessiva irrigazione, che potrebbe generare marciume o muffa delle radici.

Si riproduce per talea, o seme, che può essere seminato da mini cellule. Il momento migliore è in tarda primavera-estate. Germina in 2 o 3 settimane ad una temperatura di 15 a 20˚C.

Questa pianta potrebbe quindi essere l’ambiente ideale per il giardino o lo spazio verde, poiché i suoi tessuti d’arredo ne faranno uno spettacolo colorato. Ma questo lo sapevi o lo sapevi? Se è così, ci dica di più su Iberis sempervirens.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *