Piante

Pomodoro San Marzano: l’originale dei sughi

Esistono molte varietà di pomodoro nel mondo, anche se alcune sono specifiche per il consumo fresco, altre per l’inscatolamento e altre ancora per l’essiccazione. In questo caso, una varietà conosciuta come il pomodoro San Marzano è una delle più riconosciute per la creazione di sughi italiani, soprattutto per la pizza.

In questo articolo vogliamo raccontarvi le principali caratteristiche e qualità offerte dalla varietà di pomodoro San Marzano, tipica del comune italiano della Campania e molto apprezzata per l’inscatolamento.

Principali caratteristiche del pomodoro San Marzano

Il pomodoro italiano è sempre stato sostenuto dal noto pomodoro rom o italiano. La tradizionale pasta napoletana è realizzata con le migliori varietà di pomodoro, conferendo un sapore straordinario e un perfetto rapporto tra acidità e zucchero.

Il pomodoro San Marzano è un derivato di questo tipo di pomodoro, soprattutto per le conserve e per la preparazione di salse. Viene coltivato in diverse aree italiane dal 1770, quando i suoi semi furono dono del Vicereame del Perù (origine di molte solanacee) al Regno di Napoli.

Questa varietà di pomodoro è di taglia media, anche se ciò che lo caratterizza davvero è la sua forma allungata, a forma di pera allungata, simile a quella di un peperone, e che non ha nulla a che vedere con il concetto che abbiamo di pomodoro tondo.

Questi tipi di varietà, come molti degli attuali ibridi che sono stati pensati per i pomodori da industria, hanno solitamente una crescita disordinata e caotica, con molta produzione di rami e steli.

Tuttavia, in questo caso, il pomodoro San Marzano non è una varietà strisciante come il pomodoro industriale, poiché viene solitamente coltivato in serra o all’aperto e necessita di picchetti per mantenere la sua verticalità.

È abbastanza produttivo e può produrre fino a 10 frutti per ramo, che in un lungo ciclo, è di molti chilogrammi di produzione per metro di superficie.

A livello organolettico, il pomodoro San Marzano offre un perfetto rapporto tra glucosio e acidità, per questo ha ottime capacità di conservazione e di conserve. Il suo utilizzo principale è come complemento di pasta e pizze, essendo la più utilizzata, questa e le sue varietà simili per questo tipo di ricette.

Può essere coltivata a livello del giardino, tenendo presente che è una pianta a crescita verticale e necessita di picchetti e corde per mantenerla eretta.

Pomodoro San Marzano: cura e consigli per la coltivazione

Calendario delle colture

marzo aprile Maggio giugno luglio agosto settembre ottobre
Semina Trapianto e crescita Allegagione e sviluppo Maturazione e vendemmia

La coltivazione in serra permette di allungare e anticipare il ciclo colturale. Si tratta di poter avere il pomodoro San Marzano in produzione continua in un ciclo di oltre 8 mesi.

Fascia climatica del pomodoro San Marzano

temperature

La temperatura ideale per la coltivazione del pomodoro San Marzano è compresa tra 20ºC e 30ºC. Questa gamma è espandibile di 5 ºC su e giù, dove la pianta è ancora in crescita, ma la sua produzione è limitata.

Temperature inferiori a 15 ºC, avremo problemi di crescita e di impollinazione. Al di sopra dei 35 ºC, l’impollinazione ne risente e la qualità del polline diminuisce considerevolmente.

illuminazione

Il pomodoro è una coltura della famiglia delle Solanacee che necessita di grandi dosi di luce. La fotosintesi, che è fondamentalmente l’ottenimento di energia attraverso la luce, è estremamente necessaria per facilitare il corretto ingrasso e maturazione dei frutti.

Tuttavia, il sole diretto sui frutti nella stagione estiva può causare macchie e colorazione irregolare.

Terreno e substrato

Qualsiasi varietà di pomodoro ha elevate esigenze nutrizionali nel terreno. Necessita di un substrato profondo con ottimo drenaggio. È importante coprire un minimo del 2% di sostanza organica, anche se può essere inferiore se forniamo una concimazione chimica costante.

Predilige un terreno leggermente acido, compreso tra 6 e 7,5, poiché garantisce la massima assimilazione e disponibilità di tutti i nutrienti, compresi i microelementi.

Concimazione del pomodoro San Marzano

stadio fisiologico Equilibrio nutrienti g/m 2  e giorno conduttività elettrica
Trapiantare fino alla fioritura 1-2-1 1.5 0,5 + Acqua
Fioritura e allegagione 1-1-1 3 0,8 + Acqua
Maturazione e vendemmia 1-1-1.5 4 1 + Acqua

Se rileviamo foglie gialle nei pomodori San Marzano, è necessario escludere diversi sintomi, come abbiamo discusso nell’articolo, come mancanza di nutrienti, luce, fitotossicità, malattie, ecc.

Potatura e lavoro culturale

Come potare il pomodoro.

Piaghe e malattie

Altre importanti varietà di pomodoro

Fonte immagine principale: Cocopot

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.