Piante

Nozioni di base di acquaponica: 5 elementi chiave di un sistema di acquaponica

> Ci sono cinque elementi chiave di un sistema acquaponico . Ognuno di questi è necessario per far funzionare un sistema acquaponico di successo. Esamineremo ciascuno di questi elementi in dettaglio di seguito.

I 5 elementi chiave di un sistema acquaponico:

    1.  Pesce

    Il pesce gioca un ruolo vitale nel sistema acquaponico in quanto sarà la fonte di fertilizzante naturale per le piante, quindi una corretta selezione dei pesci da allevare nel sistema acquaponico è fondamentale. Per garantire il successo del tuo sistema acquaponico è importante sapere qual è il miglior pesce  per il tuo sistema.

    Aspetti chiave da considerare quando si seleziona il pesce per il proprio sistema:

    1. Scopo: oltre a fornire cibo per le tue piante, qual è l’obiettivo di allevare i tuoi pesci? Il modo più semplice per avviare il tuo sistema acquaponico è coltivare alcuni pesci per la ricreazione come il pesce rosso o cibo come la tilapia. Puoi espandere su scala più ampia in futuro dopo aver acquisito esperienza e capacità. 

    2. Temperatura: Different pesci hanno differenti requisiti di temperatura dell’acqua. È importante scegliere un pesce che sia adattabile alla tua temperatura e alle tue condizioni meteorologiche. Alcuni pesci come la trota, come l’acqua fredda, mentre alcuni pesci come la tilapia, preferiscono l’acqua calda. 

    3. Quali colture devono essere coltivate? I pesci dovrebbero nutrirsi bene alla stessa temperatura alla quale le piante prosperano. Assicurati che sia i tuoi pesci che le piante abbiano gli stessi requisiti di temperatura. 

    4. Difficoltà di manutenzione: se non vuoi impegnarti molto per mantenere il tuo sistema, puoi scegliere un pesce robusto che possa vivere in acque sporche e immune da parassiti e malattie. Alcuni pesci sono resistenti e non richiedono molta cura, mentre altri sono sensibili e costosi. Koi e tilapia sono facili da allevare per un principiante. 

     

    Tipi di pesce più comuni trovati nei sistemi acquaponici

    Tilapia

    Pesce rosso

    Koi 

    Trota

    Pesce gatto

    Basso

    Commestibile

    no

    no

    Temperatura (F)

    60-95

    35-89

    35-89

    35-68

    35-89

    39-89

    Carnivoro o onnivoro

    onnivoro

    onnivoro

    onnivoro

    onnivoro

    onnivoro

    onnivoro

    Dimensione matura

    1,5 libbre

    4 “

    20lb

    0,8 libbre

    1,25 libbre

    1-3lb

    Scadenza

    9-12 mesi

    3 anni

    3 anni

    12 mesi

    12-18 mesi

    15-18 mesi


    2. Piante

    Ci sono molte piante che puoi coltivare in un sistema acquaponico e raccogliere piante da coltivare nel tuo sistema acquaponico può essere una parte divertente. Tuttavia, piante diverse hanno esigenze diverse e prosperano in condizioni diverse. Fare la scelta giusta nelle piante acquaponiche è essenziale per il successo del sistema e il successo del tuo raccolto. I tipi di piante più comuni presenti nei sistemi acquaponici sono: lattuga, pomodori, peperoni, basilico, cetrioli

    Per scegliere la pianta migliore per il tuo sistema di acquaponica, leggi il nostro articolo correlato:  Quali sono le migliori piante per l’acquaponica?

    Non limitare la tua immaginazione solo a questi tipi di piante. Puoi coltivare quasi tutte le varietà di piante in un sistema acquaponico.

     3. Batteri

    Un sistema acquaponico richiede batteri benefici per la prosperità di pesci e piante. I batteri  svolgono un ruolo importante nel ciclo acquaponico. I batteri trasformano gli scarti dei pesci in nutrienti per le piante; questo processo è noto come nitrificazione. 

    La nitrificazione è un processo in cui i composti organici vengono convertiti in nitriti e quindi in nitrati. I nitrosomi fanno questo, in primo luogo, convertono l’ammoniaca in nitrito. Quindi il Nitrobacter converte i nitriti in nitrati. Una volta convertiti in nitrati, possono essere assorbiti dalle piante. Questi batteri possono essere presenti nel letto di coltivazione, nei terreni di coltura, nell’acquario e nel biofiltro. 

    Batteri patogeni

    I pesci raramente ospitano agenti patogeni umani. Ma l’acquaponica non è immune alle malattie di origine alimentare. I giardini sul retro e le piccole fattorie in genere non producono cibo sufficiente per richiedere test regolari. Le migliori pratiche per mantenere il tuo sistema sano sono:

    • Tenere gli animali diversi dai pesci (cani, gatti, roditori, uccelli) lontani dal sistema.
    • Impara come mantenere i tuoi pesci sani e segui queste misure.
    • Lavare il cibo prima di mangiarlo.

    4. Acquari

    L’acquario è dove vivono i tuoi pesci, quindi scegli l’acquario giusto che aiuterà i tuoi pesci a prosperare e farà funzionare il tuo sistema acquaponico senza intoppi. Puoi utilizzare vasche da bagno riciclate, serbatoi di scorta, serbatoi IBC e botti riciclate come acquario se scegli di fare un acquario fai-da-te.

    La corretta selezione degli acquari è fondamentale per la progettazione del sistema. Alcune considerazioni chiave sono:

    • Le vasche devono essere abbastanza grandi per la specie selezionata. I serbatoi rettangolari sono raramente appropriati, principalmente perché consentono ai rifiuti solidi di raccogliersi e marcire negli angoli. Si consigliano acquari rotondi.
    • I serbatoi dovrebbero idealmente avere uno scarico centrale sul fondo del serbatoio o una configurazione che consenta ai rifiuti solidi di uscire facilmente dal serbatoio. La rimozione meccanica dei rifiuti è almeno noiosa e, nel peggiore dei casi, produce “liquame di cacca”, che sarà difficile da gestire.
    • Scegli un acquario che sia robusto, durevole, impermeabile e resistente per resistere alla pressione dell’acqua.
    • Gli acquari devono essere inerti, non tossici e adatti agli alimenti. 

    5.  Crescere i letti

    In acquaponica, il tuo letto di coltivazione è il fondamento del tuo sistema. È qui che crescono le tue piante, quindi scegliere il letto di coltivazione giusto è fondamentale per il funzionamento dell’intero sistema acquaponico. Per il successo del tuo sistema acquaponico, deve essere bilanciato. Significa che deve esserci un perfetto equilibrio tra la quantità di scarti di pesce prodotti dai tuoi pesci e le prestazioni del tuo biofiltro e le piante che assorbono i nutrienti dall’acqua. 

    La regola pratica è iniziare con il letto di coltivazione e il rapporto dell’acquario di 1: 1. Il volume totale del tuo letto di coltivazione dovrebbe essere uguale al volume totale del tuo acquario per garantire l’equilibrio e una filtrazione sufficiente. Puoi espandere una volta che sei pronto per un sistema più grande. 

    Cose da considerare nella scelta del letto da coltivazione:

    • Il letto di coltivazione deve essere forte e abbastanza spesso da sostenere il peso dei terreni di coltura, delle piante e la forza del costante drenaggio e riempimento dell’acqua
    • Scegli un materiale atossico adatto agli alimenti per il tuo letto di coltivazione.
    • Evita di usare i metalli perché i metalli possono corrodersi rapidamente e possono causare uno squilibrio al tuo sistema e abbassare il pH.
    • Scegli una coltivazione abbastanza profonda da consentire la crescita di una varietà di piante. Il letto di coltivazione standard è profondo 12 pollici.
    • Usa un letto di crescita impermeabile. 

      Sommario

      Comprendere ciascuno degli elementi dell’acquaponica è la chiave per gestire un fiorente sistema acquaponico. Dalla selezione del pesce alla selezione del letto di coltivazione, è importante pensare ai propri obiettivi e vincoli prima di costruire il sistema. Per saperne di più sull’acquaponica, leggi 100 migliori risorse per l’acquaponica e iscriviti alla nostra  newsletter per ricevere un aggiornamento sui nuovi articoli.

       

       

       

      Deja una respuesta

      Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *