Piante

Per saperne di più sulla cura di Echium fastuosum, noto anche come Spolverino Blu

Echium fastuosum noto anche come Taginaste, Blue Duster, Mulberry Flower, Madeira Pride o Viborea Appartiene alla famiglia delle Boraginacee, il cui genere comprende circa 40 specie annuali, biennali e perenni. È originario del Portogallo, ma è distribuito nel Mediterraneo e nelle Isole Canarie.

Il nome scientifico deriva dal greco ” Echis ” che significa serpente. Ciò è dovuto alla somiglianza dei suoi fiori con le fauci dei serpenti.

Caratteristiche di Echium fastuosum

Pianta che cresce molto velocemente, alta da 1 a 2 m, formando un cespuglio che si moltiplica.

Le foglie sono lanceolate o ovali, pelose, di colore verde grigiastro e a forma di spada.

I fiori emergono in grandi pannocchie o infiorescenze solitarie. I colori più comuni sono il rosso, il rosa, il viola e il bianco. Fioriscono in estate.

Tutte le parti della pianta sono velenose se ingerite.

Cura di Echium fastuosum

Questa specie ha molte applicazioni nel giardino, sia che abbellisca piccoli pendii o argini.

L’esposizione dovrebbe essere in pieno sole nelle giornate miti. Ma non può resistere ai rigori dell’inverno. Così in inverno deve proteggersi dal gelo.

Le zone marittime sono ideali per la sua cultura.

Cresce bene in terreni poveri, asciutti e ben drenati.

L’irrigazione deve essere moderata per evitare la saturazione dell’acqua, poiché questa può influire notevolmente.

La fertilizzazione sarà fatta circa 3 o 4 volte durante la fioritura con un fertilizzante miscelato con l’annaffiatura.

La potatura deve essere effettuata al termine della fioritura per le specie arbustive o semiarboree. Per gli annuali, i rami devono essere tagliati quando i fiori appassiscono in modo che i nuovi germogli siano vigorosi.

La peste che potrebbe attaccare questa specie è il ragno rosso. La bassa umidità e le alte temperature forniscono un habitat ideale per questo insetto.

Può essere propagato per seme (la specie biennale) in primavera e ben protetto. Non deve quindi essere tolto prima dell’arrivo dell’estate.

Specie autoctone di arbusti o semi alberi da taglio in aprile.

Cosa ne pensa di questo bell’esemplare? Ti piace? Merita certamente un posto nel giardino per poter dare un effetto decorativo spettacolare.

Immagini per gentile concessione di : Eric Sonstroem,

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *