Piante

Tipi di felci

Vuoi avere una di queste piante particolari nella tua casa? Le felci sono le piante più antiche del pianeta, hanno più di 400 milioni di anni, e durano ancora oggi. Queste piante che vivevano con i dinosauri sono ancora un esempio di superamento e adattamento all’ambiente, motivo per cui molti le considerano fossili viventi. Il loro aspetto sorprendente grazie all’intensa colorazione e forma delle loro foglie le ha rese piante molto apprezzate per la creazione di ambienti unici, sia all’interno che all’esterno delle nostre case.

Per tutto questo, in questo articolo di EcologíaVerde vogliamo insegnarti qualcosa in più su di loro e su alcuni dei tipi più comuni di felci, nonché su altre varietà, in modo che tu abbia un’ampia gamma di possibilità quando scegli quella più adatta le tue esigenze la tua casa o il tuo giardino. Inoltre, includiamo nell’elenco i nomi scientifici delle felci in modo che tu possa saperne di più sui termini di base della botanica. Infine, alla fine di questo articolo vi proponiamo una serie di consigli per la cura delle felci e alcune informazioni utili sulla loro riproduzione.

Asplenium nidus o nido d’uccello

È comunemente noto come felce del nido d’uccello o asplenium ed è originario dell’Australia. L’ Asplenium nidus è molto facile da riconoscere per le sue lunghe e lucenti foglie verdi che, inoltre, presentano un nervo centrale molto visibile per la sua colorazione marrone scuro. Può raggiungere fino a 2 m di altezza ed è in grado di resistere a temperature fino a -2 ºC.

Athyrium filix-femina o felce femmina

La caratteristica più caratteristica della felce Athyrium filix-femina sono i suoi steli bruno-rossastri e le foglie ricci e verde brillante. È anche conosciuta come felce femminile ed è stata usata da alcune società come esca per attirare la pioggia.

Blechnum gibbum o erba di pappagallo

Il Blechnum gibbum, noto anche come erba pappagallo, è una felce arborea originaria della Nuova Caledonia che, come l’asplenium, riesce a raggiungere i 2 m di altezza. Tuttavia è molto sensibile al freddo, motivo per cui è una delle tipologie di felci da interno più utilizzate per decorare le nostre case. Ha anche foglie lunghe fino a 50 cm.

Cythea o felce arborea

Le Cyathea sono felci tipiche delle foreste tropicali e temperate e sono anche chiamate felci arboree. Queste possono raggiungere un’altezza massima di 6 m e sono una delle felci a foglia larga più conosciute. Questi possono misurare fino a 1 m di lunghezza e, d’altra parte, il loro tronco è piuttosto sottile. Può resistere a temperature superiori a 30 ºC.

Cyrtomium falcatum o felce falcata

Il Cyrtomium falcatum, comunemente noto anche come felce falcata, è un tipo di felce la cui caratteristica principale è la sua tessitura fitta e la bassa altezza, non superiore al metro di altezza. Il suo valore ornamentale sta nel suo fogliame e nella sua tolleranza al sole, quindi possiamo usarlo senza problemi come pianta da esterno.

Dicksonia antartide o dicksonia

La Dicksonia antarctica o dicksonia fern è una delle tipologie di felci arboree originarie dell’Australia, raggiunge fino a 15 m di altezza ed è molto apprezzata come una delle tipologie di felci da esterno, grazie al colore verde chiaro delle sue foglie e dei suoi aspetto frondoso che gli conferiscono un grande valore ornamentale.

Dryopteris wallichiana o testa di capra

Questa felce a cespuglio originaria del Messico raggiunge 1,5 m di altezza. Dryopteris wallichiana o testa di capra si riconosce per le foglie tripennate di colore verde chiaro e gli steli marrone scuro.

Nefrolepis esaltata

La Nephrolepis exaltata è la felce comune o domestica, detta anche felce spada o felce riccia, ed è quella che siamo in grado di identificare senza problemi e che è in grado di adattarsi alla maggior parte delle zone tropicali. Il più caratteristico dei suoi aspetti sono le sue foglie lunghe e ricce di quasi un metro di lunghezza e il suo aspetto frondoso. È un altro dei tipi più utilizzati di felci da interno.

Selaginella willdenowii o felce blu

La Selaginella willdenowii è una felce originaria dell’Asia ed è una delle più apprezzate da coloro che cercano un tocco esotico nel proprio giardino. Perfetta per l’esterno, detta anche felce blu, ha un tronco ramificato che può raggiungere gli 8 metri di altezza.

Osmundastrum cinnamomeum o felce alla cannella

È un’altra delle varietà di felce che tollera bene l’esposizione diretta al sole, ma solo se si trova in prossimità di una zona umida o umida. L’ Osmundastrum cinnamomeum, popolarmente noto come felce cannella, è originario del Nord America e si distingue per le foglie verdi che a volte virano al grigio e per la sua parte centrale, che ricorda i bastoncini di cannella, da cui il nome.

Come prendersi cura delle felci

La felce tracheophyta, che altro non è che il nome scientifico dato a queste piante, necessita di alcuni fattori per garantirne lo sviluppo. Queste sono le principali cure delle felci:

  • In genere le felci non vanno lasciate senza luce, anche se non è bene che la ricevano direttamente, salvo casi particolari.
  • Hanno bisogno di annaffiature costanti e devono essere in una pentola provvista di fori per facilitare il drenaggio.
  • Durante i mesi più caldi come la primavera e l’estate, la concimazione leggera può aiutare.
  • Anche per favorirne la crescita si consiglia di asportare le foglie in cattivo stato.

Qui puoi saperne di più sulla coltivazione e cura delle felci e, se vuoi ancora altre guide su questo argomento, puoi guardare questo video anche sul nostro canale YouTube.

riproduzione delle felci

Le felci possono riprodursi in tre modi: per spore, per separazione degli stoloni e coltivandoli in vitro. Ovviamente le prime due sono le più utilizzate perché molto più semplici delle ultime.

Se scegli di riprodurre una felce mediante spore, devi aspettare che siano mature. Lo saprai quando assumeranno una colorazione scura. Dopo questo, puoi metterli in un terreno a pH6 e con un’umidità che si aggira quasi sull’80%. Per riprodurre una felce per stoloni, basta rimuoverli con cura e piantarli in un terreno che abbia le stesse specifiche della riproduzione per spore.

Se desideri leggere altri articoli simili a Tipi di felci, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Piante.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.