Problemi

Principali malattie dei gerani

Il geranio è una pianta molto utilizzata per decorare patii, giardini, balconi e anche l’interno della casa. Tuttavia, ci sono diverse malattie dei gerani che causano danni reali a questa pianta, poiché sono molto ben distribuite in tutto il mondo e si adattano perfettamente alle condizioni climatiche di questa coltura.

Il geranio comune ( Pelargonium x hortorum LH Bailey) è abbastanza suscettibile alle malattie batteriche e fungine. Quelli causati dai batteri sono davvero difficili da eliminare, poiché ci sono pochissimi prodotti autorizzati contro questa malattia, essendo il rame l’unica alternativa conosciuta.

La prevenzione contro le malattie del geranio è la tecnica migliore per evitare la comparsa di qualsiasi malattia nel geranio, e ciò comporta tecniche molto semplici come controllare molto bene l’irrigazione, fornire ventilazione ed evitare ambienti eccessivamente umidi.

Malattie dei gerani di origine fungina

Macchia fogliare di Alternaria

Malattia abbastanza comune nel geranio causata da Alternaria alternata,  che compare solitamente in condizioni di media temperatura e alta umidità, tipiche degli ambienti umidi o generosità nell’irrigazione.

Sintomi

Macchie umide sul lato inferiore della foglia, che aumentano lentamente di dimensioni. In questi punti si formano anelli concentrici di tessuto scuro che vengono utilizzati per differenziare questa malattia dal resto nel raccolto di geranio.

L’alternaria sul geranio è controllata utilizzando fungicidi e fonti di rame, come l’ossicloruro di rame. Consultare i fungicidi autorizzati.

Marciume del geranio ( Botrytis cinerea)

Fonte: https://extension.psu.edu/geranium-diseases

La botrite è una delle malattie del geranio causate da ambienti umidi e irrigazione eccessiva. Colpisce un ampio spettro di piante, generalmente con sintomi visivi di marciume e punti deboli. Come prevenzione, è ideale mantenere gli ambienti asciutti e il supporto non eccessivamente umido. Elimineremo le parti interessate e miglioreremo la ventilazione della pianta, applicando fungicida per il suo controllo.

Sintomi

I fiori si scuriscono e cadono prematuramente. Quando i petali infetti cadono sulle foglie, si forma una macchia fogliare irregolare. Gli steli taglienti hanno una putrefazione marrone che può diffondersi lungo lo stelo. Le talee sviluppano un marciume marrone scuro vicino alla base.

Consultare i fungicidi autorizzati contro la botrite in geranio.

Marciume radicale ( Pythium )

Fonte: Archivi Penn State Department of Plant Pathology & Environmental Microbiology

È noto come marciume del piede o marciume radicale, essendo un fungo che colpisce principalmente la radice e provoca avvizzimento generale bloccando i canali di trasporto dell’acqua e dei nutrienti. Questa malattia compare solitamente nelle giovani piante che hanno subito un eccesso di umidità nel substrato.

Il suo trattamento avviene mediante irrigazione con un fungicida specifico disciolto nell’acqua. Mantenere il substrato costantemente umido senza allagamenti aiuta a prevenire la comparsa di questa malattia.

Sintomi

I primi sintomi visivi si verificano alla radice, dove si rilevano radici più scure e macchie marroni alla base del collo, e talvolta con una specie di polvere biancastra. Le punte delle radici appaiono traslucide e imbevute d’acqua. Gli strati esterni del tessuto radicale vengono eliminati quando vengono estratti dal terreno, esponendo il nucleo centrale del tessuto vascolare.

Controlla i trattamenti raccomandati contro questa malattia del geranio.

Geranio ruggine ( Puccinia pelargonii-zonalis)

Immagine: Parthasarathy Seethapathy

A differenza di altre malattie causate da condizioni ambientali umide, la ruggine è facile da identificare.

Sintomi

Macchie di ruggine sui gerani sono identificate sulle foglie e da parassiti, formando pustole bruno-rossastre sul lato inferiore delle foglie con aree gialle intorno alla macchia.

Macchie clorotiche sulla superficie fogliare superiore appaiono direttamente opposte a pustole di spore color ruggine sul lato inferiore della foglia. Le spore eruttano in anelli concentrici formando un punto «bersaglio».

Appassimento di geranio verticillium ( Verticillium albo-atrum o Verticillium dahliae)

Foto di Jay W. Pscheidt, 1992.

L’appassimento del verticillium è un’altra malattia molto comune e generalizzata in diverse colture in cui i canali di trasporto di linfa, acqua e nutrienti sono bloccati, seccando interi rami apparentemente senza sintomi aggiuntivi.

Sintomi

Le foglie centrali e superiori crollano, si seccano e cadono. Il tessuto vascolare degli steli colpiti diventa marrone. I sintomi sono facilmente confusi con quelli della peronospora.

Le piante infette potrebbero non mostrare sintomi per diverse settimane o mesi. I sintomi possono svilupparsi improvvisamente e portare a una morte rapida. Le aree a forma di cuneo sulle foglie colpite ingialliscono e successivamente si avvizziscono o addirittura cadono dallo stelo. Alcuni rami possono mostrare il crollo del fogliame, la defogliazione, il deperimento e una decolorazione da marrone a nera.

Le piante colpite possono essere rachitiche o defogliate. Se le foglie vengono lasciate, possono diventare verde pallido e mostrare ingiallimento tra le vene. I sintomi possono essere molto simili a quelli della peronospora.

Malattie del geranio di origine batterica

Xanthomonas campestris  pv  . pelargoni

Immagine 1: Bruce Watt. Immagine 2: R. Wick, UMass

3 malattie di origine batterica sono quelle che colpiscono il geranio, provocando macchie sulle foglie e avvizzimento. Uno dei più noti è Xanthomonas campestris  pv  . pelargonii, la malattia più distruttiva del geranio.

Questa malattia è comunemente nota come marciume batterico dello stelo, avvizzimento batterico, macchia batterica delle foglie e peronospora batterica.

Sintomi

I sintomi della putrefazione dello stelo batterico nel geranio possono variare a seconda del raccolto, della specie e delle condizioni ambientali. Piccole lesioni umide si sviluppano inizialmente sul lato inferiore delle foglie e nel tempo si moltiplicano verso la superficie fogliare superiore (lato superiore) come macchie leggermente infossate, rotonde di 2-3 mm, di diametro da marrone chiaro a marrone, di diametro e con margine ben definito.

I batteri si spostano dalle macchie fogliari al tessuto conduttore d’acqua delle piante e le piante appassiscono. L’appassimento è spesso seguito da marciume dello stelo e collasso delle piante.

Pseudomonas cichorii e Pseudomonas syringae

Pseudomonas cichorii  e  Pseudomonas syringae creano macchie sulle foglie di geranio che possono variare a seconda delle condizioni ambientali. Di solito appare in condizioni di elevata umidità, formando lesioni grandi, di forma irregolare, da marrone scuro a nere.

Sintomi

In assenza di elevata umidità ambientale o fogliare, le lesioni sono più piccole, con centri abbronzati e margini scuri. L’ingiallimento si verifica sempre. La temperatura ottimale per P. syringae (15-20 °C) è inferiore a quella di P. cichorii (23-29 °C), sebbene i loro cicli vitali siano simili. I batteri possono essere trasmessi da semi, talee ed epifite su altri ospiti.

Ralstonia solanacearum

Fonte: https://edis.ifas.ufl.edu/publication/pp131

R. solanacearum  provoca l’appassimento batterico meridionale. È un agente patogeno del suolo che entra nella pianta attraverso il sistema radicale, causando appassimento vascolare. Di solito non si vedono macchie fogliari, solo un avvizzimento generale che di solito provoca la morte delle piante. Le alte temperature (26-32 °C) e l’elevata umidità del suolo favoriscono lo sviluppo di queste malattie del geranio.

Sintomi

Appassimento generale della pianta senza sintomi visivi sulle foglie. Collasso delle radici dovuto all’ostruzione dei canali di trasporto dell’acqua e dei nutrienti.

Gestione delle malattie batteriche nel geranio

Attualmente solo il rame è autorizzato per il controllo dei batteri, poiché gli antibiotici sono severamente vietati sugli organismi vegetali.

  • I gerani con molti sintomi dovrebbero praticamente essere scartati.
  • L’irrigazione deve essere controllata molto bene, evitando schizzi sulle foglie.
  • Evitare di maneggiare le piante quando sono bagnate.
  • Evitare sopra o sotto fertilizzazione.
  • Acquista piante da una fonte affidabile.
  • Non riutilizzare il terreno di coltura se ha ospitato piante colpite.
  • Battericidi come l’idrossido di rame e il solfato di rame pentaidrato sono solo parzialmente efficaci nel controllo delle malattie batteriche.

Trattamenti consigliati

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.