Suggerimenti

Agapanthos: [coltivazione, cura, irrigazione, substrato, parassiti e malattie]

L’agapanthus è una pianta di tipo ornamentale che si sviluppa con belle infiorescenze ricoperte di fiori bianchi o azzurri .

È un fiore molto bello perché i fiori sono disposti all’interno di un’ombrella a forma di palloncino. Producono un gran numero di fiori.

Cioè i fiori non sono presentati singolarmente in tutta la struttura, ma raggruppati all’interno degli steli che crescono e sporgono dalla pianta.

Questa condizione li fa prevalere su altre specie quando si decide di piantare una bella pianta che richiede poche cure.

Conosci l’agapanto? Lo sai che puoi godertelo nel tuo giardino imparando alcune cose?

In effetti, in questo momento ti presentiamo i punti più importanti, quindi prendi nota.

Punti importanti quando si pianta l’agapanthus
  • Quando? All’inizio della primavera .
  • Dove? Al sole o mezz’ombra, preferendo un terreno leggermente acido con un ottimo drenaggio.
  • Come prepariamo il terreno? Con materia organica fatta in casa come il compost .
  • Come dovremmo annaffiare? Con moderazione. Ideale, irrigazione a goccia .
  • Ogni quanto bisogna annaffiare? Nella stagione calda, tre o quattro volte a settimana. Durante il freddo, una o due volte sarà sufficiente.
  • Quali parassiti e malattie ha? La malattia più comune è il marciume del rizoma dovuto all’eccesso di acqua . I parassiti sono principalmente lumache.

Caratteristiche dell’agapanto

Agapanthus è l’unico genere della sottofamiglia Agapanthoideae, della famiglia delle piante da fiore Amaryllidaceae. Il nome deriva dal greco: ἀγάπη (agapē – “amore”), ἄνθος (anthos – “fiore”).

Alcune specie di Agapanthus sono comunemente conosciute come giglio del Nilo o giglio africano nel Regno Unito.

Tuttavia, non sono gigli e tutte le specie sono originarie dell’Africa meridionale (Sud Africa, Lesotho, Swaziland, Mozambico), anche se alcune si sono naturalizzate in parti sparse del mondo (Australia, Gran Bretagna, Messico, Etiopia, Giamaica, ecc. ).

La specie tipo del genere è Agapanthus africanus . Sono stati prodotti molti ibridi . Sono coltivati ​​in tutte le zone calde del mondo. Possono essere visti soprattutto nel nord della California.

Esistono molte varietà di agapanthus , quindi è consigliabile scegliere una varietà per il tuo giardino che si adatti a ciò che desideri.

L’agapanthus ha un’altezza che varia, alcuni sono abbastanza piccoli 20-60cm; mentre altri possono crescere fino a 1,5 m. Usa le varietà più piccole davanti al bordo. Tutte le dimensioni possono crescere in contenitori.

Il colore dei fiori è importante. Ci sono blu colorati, zaffiri pallidi, viola e bianchi. Scegli una tonalità che ti piace e lavora con le piante che intendi aggiungere all’agapanthus.

I tipi decidui che perdono le foglie sono gli agapanthus più duri e resistenti . Tuttavia, alcuni agapanthus sono teneri (principalmente quelli sempreverdi ) e svernano meglio in una serra fresca.

I fiori sono principalmente rotondi a forma di tromba. Gli agapanthus meno frequenti hanno fiori pendenti su capolini arrotondati.

Quando piantare l’agapanto?

Il periodo ideale è l’ inizio della primavera , avendo cura di escludere il rischio di subire gelate tardive.

Dove piantare l’agapanto?

La posizione della pianta di agapanthus è variabile, in quanto è in grado di mantenersi molto bene in pieno sole o in mezz’ombra.

Se tenuto in un luogo ombreggiato, la capacità di generare fiori può essere ridotta.

A seconda del tipo di terreno, bisogna considerare che possono sopravvivere a qualsiasi livello di pH . Tuttavia, gli acidi sono migliori per te.

Come preparare il terreno?

Il terreno deve essere ben drenato . Quando questa condizione non è soddisfatta, è necessario incorporare qualche elemento, come la sabbia, per realizzarla.

Questo perché è una specie molto delicata intorno al ristagno, perché se si verifica, molto probabilmente i rizomi marciranno.

È anche un buon piano offrire un livello appropriato di nutrienti con la fertilizzazione attraverso un compost organico come il compost .

Come innaffiamo l’agapanthus?

L’irrigazione dell’agapanthus va fatta con moderazione, evitando di sottoporlo a periodi di siccità.

La realtà è che è molto resistente e potrebbe tollerarlo, ma influenzerà la sua capacità di fiorire e non è questa l’idea.

Quanto spesso annaffiamo?

I rischi saranno basati sulla condizione ambientale prevalente in ciascun periodo.

Durante l’inverno e l’ autunno, la cosa più comune è inumidire il terreno quando è asciutto. Questo potrebbe essere una o due volte a settimana.

In estate e in primavera è necessario prestare maggiore attenzione. La cosa migliore è che il terreno è sempre un po’ umido.

Ciò sarà ottenuto con l’irrigazione ogni tre o quattro giorni.

Come seminare l’agapanthus passo dopo passo?

Ottenere nuove piante di agapanthus è possibile attraverso due modi: la moltiplicazione dei rizomi e la germinazione dei semi .

Il processo con i semi è più ampio e richiede molta attenzione quando li si seleziona perché non funzionerà solo uno qualsiasi.

Poiché il tasso di successo è più alto nel caso dei rizomi , ci concentreremo sulla spiegazione di questo metodo in modo che tu possa goderti la tua pianta in condizioni ottimali:

  1. I rizomi si trovano nella radice della pianta stessa , quindi sarà necessario entrare alla base di essa in modo da ottenere l’accesso.
  2. Dividi la radice a metà con l’aiuto di una pala o di qualche altro strumento forte poiché è una parte molto difficile. Questa azione dovrà essere eseguita con energia sufficiente per evitare di danneggiare troppo la struttura.
  3. Dopo aver effettuato la divisione, è necessario selezionare le parti che contengono i germogli per procedere con la semina. In caso contrario, il processo non andrà a buon fine.
  4. I rizomi sono piantati in o n substrato con una buona quantità di sabbia e con un pH più acido per facilitare il corretto sviluppo.
  5. Al momento di finire la semina sarà necessario annaffiare abbondantemente, ma senza allagamenti. Quindi ripeti questo processo mentre ti stabilisci.
  6. Oltre al successo che solitamente hanno i rizomi durante la semina, bisogna anche dire che impiegano molto meno tempo dei semi per produrre fiori.

Infatti, una pianta che riesce a germinare dai semi può impiegare fino a 3 anni prima che sia possibile seminare in giardino.

Di che cure ha bisogno l’agapanthus?

  • Le concimazioni sono necessarie per migliorare la capacità di fioritura della pianta e anche per lavorare con il suo stato di salute .
  • Queste vanno fatte in primavera sfruttando le concimazioni che possono essere fornite attraverso l’acqua di irrigazione per migliorare il processo.
  • A seconda delle specifiche condizioni nutrizionali della pianta, sarà necessario decidere quale sia il fertilizzante migliore, ma la cosa comune è che ha un basso livello di azoto e molto potassio .
  • La potatura è consigliata quando i fiori sono secchi per pulire l’ intera struttura e consentirne il recupero prima del successivo ciclo di fioritura .
  • Questo punto è molto importante anche quando si vuole evitare che la pianta si riproduca eccessivamente poiché in questo modo si eliminano i semi.

Quali parassiti e malattie ti colpiscono?

L’agapanthus può essere attaccato dalle lumache che ne consumano le foglie . Non è una cosa molto frequente ma può succedere.

Per quanto riguarda le malattie, la più comune è la putrefazione del rizoma dovuta all’eccesso di acqua di irrigazione.

Questa condizione si verifica più frequentemente quando sono stabiliti in vasi che non consentono all’acqua di defluire bene.

Del resto, non generano molte preoccupazioni perché sono adattabili e le loro esigenze di cura sono minime.

È importante sottolineare che sono in grado di resistere anche a gelate miti, con temperature fino a -5º.

Varietà di agapanthus

  1. Agapanthus africanus ‘Headbourne hybrids’: offre una testa molto piena di fiori lilla blu da agosto a ottobre che sono tenuti su steli alti 1 m. Un tipo deciduo che sverna in un luogo soleggiato e riparato. Una pianta popolare
  2. Agapanthus africanus ‘Albus’ – Splendidi fiori bianchi da agosto a ottobre. Sverna all’aperto se si trova in un luogo soleggiato e riparato. Raggiunge un’altezza di 70 cm.
  3. Agapanthus inapertus: fiori blu scuro da agosto a settembre. Hai bisogno di un luogo riparato per svernare all’aperto. Raggiunge un’altezza di 70 cm.
  4. Agapanthus ‘Blue Triumphator’ – Fiori azzurri in agosto e settembre. Hai bisogno di un luogo riparato per svernare all’aperto. Raggiunge un’altezza di 80 cm.
  5. Agapanthus ‘Jacaranda’ – Un tipo a fioritura precoce che offre fiori blu da giugno ad agosto. Con un’altezza di 90 cm.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *