Suggerimenti

Differenza tra acaro e insetto: che insetto ho sulle mie piante?

Ciao agrohuerters! Da buoni giardinieri quali siamo, dobbiamo imparare a distinguere se l’insetto che troviamo sulla nostra pianta è un acaro o un insetto . Negli articoli precedenti abbiamo parlato di alcuni dei  tipi di insetti  che possono comparire in giardino. Inoltre, abbiamo allevato i nostri insetti utili . L’obiettivo di oggi sarà imparare a distinguere se abbiamo un acaro o un insetto sulla pianta per poter successivamente applicare un trattamento adeguato.

Acaro o insetto? Somiglianze e differenze

All’interno della categoria degli animali artropodi, ci sono diverse classi: crostacei (aragoste, granchi, gamberi, cirripedi, …), miriapodi (centopiedi, millepiedi, sinfonia, …), aracnidi (ragni, acari, scorpioni, .. .) e insetti (cavallette, farfalle, mosche, coleotteri, …).

Tutti gli artropodi (con le eccezioni) sono caratterizzati dall’avere:

  • Simmetria bilaterale
  • appendici articolate
  • Esoscheletro rinnovabile
  • L’apparato digerente è tubolare
  • Aperta circolazione
  • tubi Malpighighi
  • Trachea

Pertanto, se parliamo di acaro o insetto , parliamo di  artropodi. Tuttavia, sebbene in entrambi i casi il loro habitat sia terrestre, ci sono diverse differenze tra loro. Gli acari non hanno antenne, gli insetti sì (una coppia). Gli acari hanno 4 paia di zampe e gli insetti 3 paia. Gli occhi degli acari sono semplici e gli occhi degli insetti sono composti. La dieta degli acari è liquida e quella degli insetti varia. Infine, la dimensione degli acari è molto piccola (0,1-10 mm) e quella degli insetti è varia.

Acari delle piante

Ci sono circa 50.000 specie di acari , sono uno degli animali terrestri più antichi,… eppure non ne sappiamo molto! In effetti, a volte dubitiamo che si tratti di un acaro o di un insetto .

Caratteristiche degli acari

Le caratteristiche morfologiche più caratteristiche degli acari sono:

  • 2 cheliceri centrali. Permette loro di manipolare il cibo.
  • 2 pedipalpi. A seconda della specie di acaro, servono a produrre seta, a rapire la preda oa trasferire lo sperma.
  • 4 paia di gambe. Ad eccezione della famiglia Eryophytes, che ha 2 paia e 3 paia nel caso delle larve.

La maggior parte degli acari ha seta (nota anche come “ketas”) su tutto il tegumento. Ci sono due tipi di sete negli acari: sete solide (chemiosensoriali) e sete cave (tattili). Curiosamente, grazie a queste sete, alcuni acari possono essere distinti da altri in base alla forma che presentano. Come apparato escretore hanno i tubi di Malpighi.

Riproduzione e sviluppo degli acari

Gli acari possono avere sessualità o partenogenesi (senza fecondazione). La maggior parte sono ovipari. In genere hanno cicli brevi e, se le condizioni ambientali sono favorevoli, si riproducono con alta velocità.

Il ciclo vitale degli acari è costituito da diversi stadi di sviluppo: uovo, larva, ninfa (2-3 stadi) e adulto.

Respirazione e alimentazione degli acari

Gli acari della respirazione possono provenire dalle trachee o dalla pelle (attraverso la pelle). Per quanto riguarda il cibo, il più delle volte è liquido (hanno ghiandole salivari e faringe aspirante) ma può anche, eccezionalmente, essere solido.

A seconda del tipo di dieta che gli acari presentano, possono essere:  fitofagi (si nutrono di piante), predatori (si nutrono di altri animali), parassiti (si approfittano di un ospite), sterco (escrementi), ghoul (cadaveri ), micofagi (funghi), ematofagi (sangue) o saprofago (materia organica).

Importanza agricola degli acari

Gli acari hanno una grande importanza agricola . Alcuni di loro possono essere parassiti : nelle serre, all’aperto, nei magazzini, nei formaggi, nel prosciutto e, inoltre, possono trasmettere agenti patogeni (virus). Altri, al contrario, possono essere utili : predatori di artropodi o ammendanti.

Un esempio può essere:

  • Tetranychus urticae (ragno rosso/ragno giallo): colpisce principalmente le colture della vite, orticole o ornamentali. Di solito si trovano nella parte inferiore delle foglie e si identificano presentando macchie scure sui lati e una grande quantità di sete. Il colore dipende dalla loro dieta, stadio di sviluppo e periodo dell’anno.
  • Panonychus ulmi (ragno dei frutti rossi): presente nelle pomacee (soprattutto meli). È di colore rosso e si trova nella parte inferiore delle foglie in primavera. C’è anche Panonychus citri , conosciuto come il “ragno rosso degli agrumi”.

Insetti vegetali

Gli insetti costituiscono il gruppo di animali più diversificato del pianeta, rappresentando oltre il 90% delle forme di vita. Per curiosità, si stima che ci siano 200 milioni di insetti per ogni essere umano. A causa di questa varietà, presentano caratteristiche molto diverse. La maggior parte degli insetti ha le ali, anche se c’è un piccolo gruppo che è senza ali (senza ali).

Nei prossimi articoli parleremo dei diversi tipi di insetti che potete trovare sulle vostre piante ( insetti bianchi , insetti verdi , insetti sulla terra , …) e daremo dei consigli su come identificarli .

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *