Suggerimenti

Prune Begonia: [Importanza, tempo, strumenti, considerazioni e passaggi]

Le begonie fanno parte di una famiglia di piante ornamentali da fiore ideali da piantare in giardino.

La bellezza dei suoi fiori è tale che hanno conquistato anche un posto nel mercato mondiale, essendo altamente commercializzati.

Hanno una varietà di dimensioni e forma, trovando versioni davvero impressionanti. Per valorizzarne le caratteristiche, una delle principali cure che vengono proposte è l’utilizzo di potature adeguate e qui vedremo come eseguirle.

Perché potare le begonie?

I motivi che portano alla potatura delle begonie sono molteplici poiché tutto dipende dal momento di vita che la pianta ha e dalle caratteristiche specifiche. In questo senso, tra i motivi più caratteristici che promuovono questa azione vi sono:

  1. Pulisci la pianta delle parti che sono colpite, perché sono appassite o sono malate.
  2. Garantire una più equa distribuzione dell’energia favorendone la concentrazione soprattutto nelle aree a maggior potenziale di produttività.
  3. Consentire ai fattori più rilevanti per la fioritura, come la ventilazione e la luce , di essere distribuiti uniformemente su tutta la pianta .
  4. Facilita la pianta a sviluppare rami più forti e con condizioni migliori per una maggiore fioritura.

Quando è meglio eseguire la potatura delle begonie?

La potatura delle begonie è possibile eseguirla all’inizio della primavera in quanto ne faciliterà lo sviluppo nel corso della stagione.

È importante notare che non dovrebbero esserci rischi di gelo che influiscano sulla salute della pianta . La cosa buona di questo periodo è che la pianta inizierà il suo processo vegetativo con energia, quindi le ferite guariranno abbastanza rapidamente.

Ora, quando ci sono parti danneggiate della pianta che si sviluppano durante il processo di fioritura, devono essere rimosse indipendentemente dalla stagione. Lo stesso accade nel caso dei succhietti poiché assorbono solo energia, riducendo il potenziale al resto della struttura.

Quali strumenti dovremmo usare quando potiamo le begonie?

Trattandosi di una pianta dalla struttura piccola e dai fusti non molto spessi, le forbici da giardinaggio saranno più che sufficienti. Ovviamente questi devono essere ben disinfettati per non arrecare danni alle ferite della pianta.

E ‘anche importante che essi sono taglienti in modo che i tagli siano pulite e non v’è alcuna necessità di tirare. Per una protezione extra, vale la pena usare dei guanti da giardinaggio .

Quali considerazioni dovremmo tenere a mente quando potiamo le begonie?

Prima di iniziare i lavori di potatura devi definire il tipo che andrai ad effettuare poiché questi possono essere di pulizia, per la produzione o per ringiovanire. È anche importante osservare attentamente la struttura della pianta per avere un’idea dei punti che toccherai per primi.

Come potare le begonie senza danneggiare la pianta?

Le begonie verranno potate secondo l’obiettivo proposto.

Potatura di pulizia

È quello che viene effettuato per rimuovere tutte le parti danneggiate che ha la struttura della pianta, siano essi steli, foglie o fiori .

Si tratta di una potatura che si può applicare in qualsiasi periodo dell’anno perché molto probabilmente non è necessario asportare tante parti della pianta.

È anche un buon piano eliminare le ventose che si formano tra lo stelo e i nodi per garantire che non consumino energia.

Assicurati di tagliarli molto vicino al gambo, con un taglio netto e diagonale.

Potatura in fiore

In questo caso, l’obiettivo principale è garantire che la pianta offra un numero maggiore di fiori e che siano di migliore qualità.

È la potatura principale dell’anno, la più intensa e che lascia il maggior numero di ferite, quindi è fondamentale eseguirla quando non c’è rischio di gelate.

La prima cosa è eliminare tutte quelle gemme che hanno già dato la loro fioritura in altri tempi, poiché hanno già compiuto la loro missione e non la faranno più.

È fondamentale aver studiato in anticipo la pianta per non confonderla con quelle giovani e che possono fiorire. Questa potatura inoltre arierà la pianta e permetterà alla luce di penetrare nelle parti inferiori, così i nodi si svilupperanno meglio.

Potatura di ringiovanimento

È la potatura che ha l’obiettivo di migliorare le condizioni di una pianta che apparentemente ha già completato il suo ciclo produttivo.

È il più forte che esista perché, nel migliore dei casi, dovremo eliminare fino al 50% della pianta.

Pertanto, è fondamentale verificare che la pianta sia sana e forte per assicurarsi che resista a questo intervento. Quindi l’idea è quella di tagliare metà dei rami che esistono a filo con lo stelo principale. Poi, quelli che sono rimasti, tolgono almeno il 30%.

Questa azione motiverà lo sviluppo di nuove filiali in grado di migliorare la produzione. Sebbene le begonie siano ottimi produttori di fiori, non farà mai male dare loro supporto in questo senso con una potatura adeguata.

Forse ti interessano anche:
  • Talee di begonia: [Concetto, stagione, radicamento e semina]
  • Irrigazione delle begonie: [necessità, frequenza e procedura]

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.