Suggerimenti

Cura delle piante fucsia

Le fucsie (Fuchsia sp.), dette anche orecchini della regina, sono un genere di piante molto elegante e dal grande valore ornamentale, in quanto sono molto belle e si presentano in diversi colori. Principalmente, possono essere visti in fucsia o viola, che è il più comune e da cui il loro nome, e in altri colori come rosso, rosa, arancione, bianco e viola scuro che sembra bluastro.

Queste piante crescono solitamente sotto forma di cespugli o alberelli che non raggiungono i tre metri di altezza, il che le rende piante ideali, sia per i giardini che per i vasi. Fortunatamente, la cura delle piante fucsia non è troppo impegnativa.

Se hai deciso di avere gli orecchini della regina a casa, sia all’interno che all’esterno, in questo articolo di EcologíaVerde ti offriamo una guida pratica per la loro cura e speriamo che lo trovi molto utile.

Varietà di fucsie e caratteristiche generali

Dobbiamo sapere che il fucsia è una pianta esotica che non sopporta molto bene i climi inclementi. È ampiamente utilizzata come pianta d’appartamento ornamentale e, sebbene esistano varietà resistenti (come la Fuchsia coccinea), la maggior parte non si adatta ai climi freddi. Per questo motivo la coltivazione della pianta fucsia in vaso da interno è l’ideale per i climi rigidi. Di tutte le varietà di fucsie, la più forte è la Fuchsia magellanica. Questo è un arbusto deciduo fino a 1,5 m. Alto. Utile come esemplare singolare o per formare siepi. Ha fiori blu, rossi e viola e resiste bene a condizioni invernali piuttosto rigide. Altre varietà sono Fuchsia ricartonii,Fuchsia alba o Fuchsia versicolor.

Una varietà commercializzata in Spagna come pianta stagionale è la Fuchsia hybrida. È un ibrido dai fiori molto colorati che viene venduto principalmente durante la stagione primaverile ed estiva e può essere coltivato sia indoor che outdoor.

Varietà tipiche del Sud America sono Bolivian Fuchsia (sud del Perù, nord dell’Argentina e Bolivia) e Fuchsia pilaloensis (endemica dell’Ecuador). La fucsia boliviana è una pianta perenne con foglie color cremisi che possono raggiungere fino a 3,5 metri di altezza e 1 m. largo.

Cura in vaso fucsia – guida

Successivamente, indichiamo la cura di base della pianta fucsia in vaso e parleremo anche dei vantaggi e degli svantaggi di piantarla in vasi o fioriere.

Tipo di vaso e substrato per fucsie

Quando si pianta la pianta fucsia in un vaso, è meglio utilizzare un vaso di terracotta abbastanza grande da evitare di doverlo trapiantare e che abbia un drenaggio adeguato. Il substrato su cui viene piantato deve essere leggermente acido, cioè con un pH inferiore a 6. I substrati più acidi si possono distinguere perché hanno un colore più marrone, mentre i substrati più alcalini hanno un colore più scuro (quasi nero).. Inoltre, il supporto deve essere poroso e contenere perlite, che facilita il drenaggio.

Posizione, temperatura e illuminazione

Tieni presente che questa pianta non tollera le basse temperature (inferiori a 7ºC) e che necessita di molta luce, evitando però la luce solare diretta. L’ideale è metterlo al chiuso, a meno che non abitiamo in un luogo tropicale nel qual caso può essere all’aperto, e in un luogo fresco e ben illuminato, in cui la luce solare lo raggiunga per buona parte della giornata ma senza essere molto diretto..

Innaffiare la pianta fucsia

Per quanto riguarda l’irrigazione, deve essere abbondante durante la stagione della fioritura, in modo che il terreno rimanga umido, ma se viene superata può causare la caduta delle foglie. La pianta va spruzzata frequentemente, ma senza bagnare i fiori. Il substrato deve essere ricco di sostanza organica, quindi è possibile aggiungere fertilizzante all’acqua di irrigazione.

Vantaggi e svantaggi di avere un fucsia in vaso

Piantare la pianta di orecchini fucsia, fucsia o regina in un vaso può avere vantaggi come:

  • È possibile cambiare la loro posizione.
  • Hai un controllo migliore sul fertilizzante e sulla crescita.
  • Migliore controllo sui parassiti, prevenendo la decomposizione delle radici.

Lo svantaggio principale di averlo in un vaso è che non si svilupperà tanto come se fosse all’esterno e piantato direttamente nel terreno o nel terreno.

Riproduzione della pianta fucsia, fucsia o orecchini regina

Le fucsie si moltiplicano da semi, piantine pre-coltivate o talee. Nelle varietà ibride è più consigliata la sua moltiplicazione per talea, in modo da ottenere fiori identici alla pianta madre. In caso di moltiplicazione di un ibrido per semi, non si può essere certi che i fiori della nuova pianta siano identici a quelli dell’ibrido precedente.

Come prelevare talee dalla pianta degli orecchini della regina

L’ideale è ottenere le talee durante la primavera, poiché in questo periodo la pianta ha tutto a suo favore: un clima non troppo caldo né troppo freddo e un’umidità elevata che mantenga un substrato umido. Per ottenerli, devi aspettare che la temperatura salga oltre i 15ºC e puoi tagliarli con forbici da giardinaggio disinfettate o altro oggetto appuntito. I rametti per le talee dovrebbero avere una lunghezza di circa 20 centimetri.

Una volta ottenuto il taglio, la base deve essere prima leggermente inumidita con acqua e impregnata di ormoni radicanti in polvere. Successivamente, facciamo un buco al centro del vaso e lo riempiamo con terreno di coltura universale e perle in parti uguali. Quindi, introduciamo il taglio, ognuno in un contenitore.

Per prevenire la comparsa di funghi nocivi è importante cospargere il terreno con solfato di rame o zolfo, nonché utilizzare fungicidi se vediamo che compaiono funghi o anche come misura preventiva ogni tanto, soprattutto se non è la prima volta appaiono in quest’area pianta o talea. Infine, va annaffiato e posizionato nel posto giusto per farlo crescere. Dovremo assicurarci che drena bene e continuare ad annaffiarlo regolarmente quando il terreno si sarà asciugato.

Se desideri leggere altri articoli simili a Cura delle piante fucsia, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.