Suggerimenti

4 modi rapidi per conservare i semi di pomodoro per la prossima stagione di semina

Lo sapevate che non dovete comprare i semi di pomodoro ogni anno o ogni due o tre anni?

Ora sai che non devi farlo. Volete sapere perché?

Perché se avete piante di pomodoro, allora avete semi e probabilmente più semi di quanti ve ne servano.

Ma come si ottengono i semi dalle piante di pomodoro e come si conservano i semi?

Siete fortunati perché è di questo che si tratta. In realtà ci sono diversi metodi per conservare i semi di pomodoro, e noi ci occuperemo di ciascuno di essi.

Ecco come conservare i semi di pomodoro:


Metodo 1: Fermentazione

La fermentazione dei semi di pomodoro è un metodo a mio avviso un po’ più complesso. Ma se ti piace, allora dovresti seguirlo.

Inizierete raccogliendo i pomodori maturi e poi li risciacquerete. Potete farlo allo stesso tempo raccogliendoli da un grosso secchio e versandovi sopra dell’acqua. Agiterete i pomodori per rimuovere la sporcizia.

Se preferite raccogliere e lavare, potete farlo anche voi. Assicuratevi solo che i vostri pomodori siano sul lato più pulito.

Poi taglierà i pomodori. Di nuovo, assicuratevi che siano mature. Il trucco di questo passo è quello di separarli per varietà.

Per esempio, se si tagliano i pomodori per la carne, si dovranno fare tutti contemporaneamente, in modo da non mescolare i semi.

Dopo aver tagliato i pomodori, dovrete strizzarli in modo che tutto il succo, la polpa e i semi escano dal pomodoro.

Ora, se siete più forti, potete lasciare i pomodori interi e schiacciarli nel secchio. Ma se siete come me e non potete farlo, assicuratevi di spremere i pomodori a fette in un contenitore in modo da non sporcare dappertutto.

Quando avrete finito di pressare, vorrete mettere tutta la polpa, il succo e i semi in un contenitore coperto. Per quanto sia allettante aggiungere acqua a questa miscela, non fatelo. Rallenterà il processo di fermentazione. Mettere da parte il contenitore per 3 giorni.

Tuttavia, assicurarsi di conservarlo in un luogo dove la temperatura non superi i 70 gradi Fahrenheit. Dovrete mescolare la miscela almeno una o due volte al giorno. L’idea è quella di immergere nuovamente la polpa nei succhi in modo che la miscela continui a fermentare.

Suggerimento: se avete mai fermentato il cibo, sapete che la muffa può essere un problema. Immergendo nuovamente la polpa nel succo si eviteranno problemi di muffa.

Ma se nel vostro mix si forma della muffa, sappiate che non danneggerà i vostri semi, se non cambiando il loro colore.

Trascorsi i tre giorni, si dovrebbe versare la miscela fermentata in un contenitore in grado di contenere tre volte la quantità d’acqua del contenitore in cui si trovava al momento.

Poi verserete l’acqua polposa in cui i vostri semi hanno fermentato. Fate attenzione a non spargere i vostri semi. I semi buoni affonderanno sul fondo del contenitore.

Quindi sciacquate i vostri semi e ripetete questa operazione due o tre volte fino a quando i vostri semi non saranno puliti.

Infine, mettete i semi su un piatto e lasciateli asciugare completamente. Una volta che sono completamente asciutti, è necessario conservarli in un sacchetto sigillato in un luogo fresco e asciutto. Un frigorifero è una buona idea, ma non congelare i semi perché potrebbero danneggiarli.


Metodo 2: Asciugatura al sole

Allineare”>>

da Affnans Aquaponics

Asciugare al sole è probabilmente il mio modo preferito per conservare i semi. Il motivo è che è semplice e c’è poco da fare. Lo svantaggio è che avrete dei semi sulla vostra proprietà.

Quindi, se sei una persona super-pulita, potresti trovarlo noioso. Sarò onesto con voi, sono una di quelle persone super pulite, ma dopo essermi reso conto di quanti soldi stessi risparmiando seguendo questi pochi passi, mi sono costretto a chiudere gli occhi per qualche settimana all’anno.

Inizierete questo metodo raccogliendo i vostri pomodori. Quello che faccio di solito è preparare i pomodori per l’inscatolamento. Questo significa che li lavo, li taglio e li trasformo in pomodori schiacciati in modo che possano essere utilizzati in molte ricette di conserve.

Tuttavia, il vantaggio è che così facendo, ho difficoltà perché la pianta alimentare separerà per me la polpa e i semi.

Poi prendo questa miscela e la metto su un piatto con un tovagliolo di carta. Io accarezzerò la miscela il più possibile e la metterò sul mio portico posteriore coperto. Questo funziona per proteggerli dalla pioggia, e li lascio stare seduti per qualche settimana fino a quando non passo e li ricordo di nuovo (di solito.)

Durante questo periodo si può vedere la formazione di muffa sui semi. Come detto sopra, questo non li danneggia, cambia solo un po’ il loro colore.

Infine, quando so che i semi sono buoni e secchi, li porto e li metto in un sacchetto sigillato o in un vecchio flacone di medicina. Quello che ho a portata di mano.

Ma ho un consiglio da darti. Di solito lavoro i miei pomodori una varietà alla volta. Quindi assicuratevi di etichettare il vostro piatto di carta mentre i semi si asciugano per ricordare che tipo di pomodoro è.

Altrimenti, potreste pensare di piantare un mazzo di pomodori manzo e una tonnellata di pomodori ciliegini. L’organizzazione è la chiave di questo metodo (e della maggior parte degli altri metodi) di conservazione dei semi di pomodoro.


Metodo 3: asciugatura

Allineare”>>

tramite permaculturenews.org

Forse state pensando: “Non è di questo che tratta l’intero articolo? Beh, lo e’.

Ma intendo usare un disidratatore per asciugare e conservare i semi di pomodoro. Si può acquistare un disidratatore, oppure costruirne uno da soli. In realtà, abbiamo fatto entrambe le cose, quindi è la cosa più comoda per voi.

Questo metodo è molto simile a quello sopra menzionato, ad eccezione del processo di essiccazione. È molto più veloce dell’essiccazione dei semi al sole, e il disidratatore prende il posto del sole vero e proprio.

Quindi comincerete a raccogliere i vostri pomodori. Consiglio di raccogliere diverse varietà in diversi cestini o secchi.

Poi dovremo lavarli. Come ho detto prima, di solito conservo i miei semi alla fine della stagione di inscatolamento. Quando so che non dovrò più inscatolare molte cose, divido la mia inscatolamento per varietà, così posso prendere due piccioni con una fava.

Quindi affetterò i pomodori, li cucinerò e li farò passare nella mia fabbrica di cibo. Alla fine di questo processo, tutta la polpa e i semi sono lasciati sopra il mulino, mentre il resto è andato nel vaso sottostante.

Prendo la miscela e la asciugo con un tovagliolo di carta.

Poi faccio scorrere l’intera miscela nel disidratatore. Mi piace perché anche qui faccio due cose contemporaneamente. I semi si asciugano nel disidratatore, ma anche i gusci.

Ora, a differenza di quando si asciugano al sole, le pelli non si ammuffiscono. Si asciugano. È fantastico, perché poi uso un macinacaffè per schiacciare le bucce in polvere di pomodoro. È un ottimo sostituto del concentrato di pomodoro o un’ottima aggiunta a zuppe o salse.

Ma alla fine, avrò anche tutti i miei semi essiccati. Di solito lascio correre i miei per un giorno o due per assicurarmi che siano davvero asciutti.

Tuttavia, puoi sentirne l’odore e guardarli quando pensi che siano abbastanza asciutti. Il vostro disidratatore potrebbe aver bisogno di più o meno tempo. Il mio tempo varia a seconda che io utilizzi il mio disidratatore acquistato in negozio o fatto in casa. Di solito uso quello fatto in casa perché ha una capacità maggiore.

Quindi, quando tutto è asciutto, mettete i semi in un sacchetto sigillato e conservateli in un luogo fresco e asciutto. Ricordate che la refrigerazione funziona bene. In realtà conservo i miei semi in vecchi flaconi di pillole che i membri della mia famiglia conservano per me.

Poi le etichetto e le metto in un cassetto buio. In questo modo, sono facilmente organizzabili ma passano inosservati.


Metodo 4: Si offrono volontari

Allineare”>>

da Serendipity: La vita è un giardino

Di solito finisco per usare questo metodo ogni anno, anche se non è intenzionale. Alla fine della stagione di crescita, se non sradicate le vostre piante di pomodoro e tutti i frutti che hanno prodotto, probabilmente vi ritroverete con quelle che noi chiamiamo “piante volontarie”.

Tuttavia, alcune persone usano questo metodo ogni anno per non dover conservare i semi o piantare un giardino. In realtà è una buona idea.

Quindi, se non ruotate spesso le colture e vi piace piantare le cose nello stesso posto anno dopo anno, questo metodo potrebbe essere quello giusto per voi.

Inizierete piantando il vostro giardino quell’anno. Raccogliete i vostri raccolti e usateli come fareste in ogni caso. Qualsiasi frutto che vedete cadere a terra dalle vostre piante di pomodoro, lasciate che rimanga lì.

In sostanza, quello che succederà è che il pomodoro inizierà a produrre il fertilizzante. Con questo processo di compostaggio, i semi saranno sepolti nel terreno.

Poi, la prossima primavera, avrà luogo la germinazione e apparirà una pianta volontaria. Se si lascia che questo accada su tutta la fila di pomodori, si finisce con un certo numero di volontari (di solito).

Ma potresti anche finire con troppe piante spontanee. Detto questo, guardate il vostro giardino quando le piante iniziano a comparire. Potresti dover uscire e ridurre un po’ la tua popolazione.

Poi inizierete a nutrire le piante che tenete come fareste con qualsiasi pianta che avete piantato voi stessi. Questo è tutto quello che dovete fare per salvare i vostri semi con le piante spontanee. Può non sembrare organizzato come alcuni degli altri metodi, ma non ci vuole nemmeno del tempo in più.

Quindi lascio a voi il compito di valutare i pro e i contro e di vedere se questo metodo sarebbe praticabile per voi. Come ho detto, ogni anno mi ritrovo con piante volontarie senza nemmeno provarci. Non riesco a immaginare quanti ce ne sarebbero se si avesse un buon terreno e si cercasse di incoraggiare i volontari a farsi avanti.

Bene, ora avete quattro metodi per conservare i vostri semi di pomodoro. Alcuni sono più ampi di altri e altri molto più rilassati. Tutto dipende dalle vostre preferenze e da come scegliete di organizzare le vostre attrezzature per il giardinaggio.

Ora che sapete come conservare i semi di pomodoro, è qui che potete imparare a coltivare i pomodori.


Guarda questo:

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *