Suggerimenti

Astrancia: [Coltivazione, Irrigazione, Cura, Parassiti e Malattie]

L’ Astrantia major è una delle 10 piante appartenenti al genere Astrantia . Questo genere è caratterizzato dalle vistose foglie a forma di palma e dai fiori delicati che sono raggruppati e disposti in modo simile a quello di una stella.

Originariamente proviene dai prati di montagna, dalle praterie, dalle radure delle foreste e dai ruscelli dell’Europa centrale e meridionale e dell’Asia occidentale. Erano coltivate nei giardini fin dal XVI secolo e sono attualmente utilizzate come pianta ornamentale o in composizioni floreali.

L’ astrancia nota anche per le sue proprietà purganti e lassative. Sia le radici che le piante hanno principi attivi che innescano una leggera diuresi. Può essere utilizzato in infusione o in polvere in piccole quantità.

Punti importanti quando si semina all’estero:
  • Nome scientifico: Astrantia major.
  • Nome comune: Atrancia, astrantia, asterisco, sanicle femminile, sanicle di montagna.
  • Altezza: 70 centimetri.
  • Necessità di luce: sole e mezz’ombra.
  • Temperatura: climi temperati e freddi (da 13ºC a 18ºC).
  • Irrigazione: moderata.
  • Fertilizzante : fertilizzante organico.

Quali caratteristiche ha l’astrance?

L’ astrancia è un’erba perenne e robusta che cresce tra i 40 ei 70 centimetri di altezza, a volte fino a 1 metro. I suoi steli sono lunghi e cavi, privi di villi o ghiandole. Le foglie possono essere basali o fusti.

Sono però tutte di colore verde scuro e divise in 3 o 5 lobi con bordi seghettati. I fiori sono piccoli, ma sono raggruppati in grappoli da 30 a 50 esemplari formando un’ombrella bianca o rossa.

A sua volta, ogni ombrella è circondata da foglie di brattee, generalmente più lunghe dei fiori. Fioriscono in estate . Il frutto ha una forma ovale sempre chiusa. È lungo da 6 a 8 millimetri ed è ricoperto da scaglie sovrapposte.

Quando seminare l’astrance?

Il tempo per seminare astrance dipenderà dal tipo di metodo da utilizzare. Se è prevista la semina da seme, è consigliabile farlo in autunno , o poco prima della primavera, per sfruttare le basse temperature nella stratificazione.

D’altra parte, se il metodo di propagazione è attraverso la divisione, si consiglia di farlo durante la caduta.

Dove piantare l’astrance?

L’ astrancia è una pianta che ha bisogno della luce del sole per raggiungere il suo pieno potenziale. Tuttavia, può resistere alla luce solare diretta solo in luoghi in cui l’umidità del suolo è costante.

Per ottenere i migliori risultati, dovrebbe essere piantata in posizioni parzialmente soleggiate, dove riceve la luce solare per alcune ore durante la mattinata. Se non ne hai abbastanza, la tua fioritura sarà ridotta.

Si consiglia di coltivarlo in zone che hanno un clima fresco e che la temperatura durante la notte sia inferiore a 21ºC. Tuttavia, se la temperatura scende drasticamente in inverno , è necessario fornire una protezione per evitare danni.

Come preparare il terreno?

L’astrancia non richiede tante al tipo di terreno, ma preferisce terreni ricchi di sostanza organica, con una leggermente acido o neutro pH , e con buoni livelli di umidità, poiché non può sopravvivere in terreni aridi.

Il terreno ideale per la sua coltivazione è quello a tessitura argilloso-calcarea. Se il terreno è sabbioso o povero, può essere concimato all’inizio della primavera ea metà estate con letame , humus o compost. Tuttavia, la concimazione non è necessaria in terreni ricchi di sostanze nutritive.

Come innaffiamo l’astrance?

L’ astrance ha bisogno di terreni umidi per sopravvivere in quanto non tollera la siccità. Per fare ciò, bisogna sfruttare l’umidità fornita dall’acqua piovana ogni stagione, senza dare luogo ad allagamenti.

Tuttavia, nel caso in cui le piogge non siano sufficienti a mantenere l’umidità del substrato , va annaffiato frequentemente ma con moderazione, sia con mezzi manuali che meccanici.

Quante volte annaffiamo l’astrance?

In caso di astrance , è necessario mantenere costantemente l’umidità del suolo, una o due volte alla settimana, soprattutto durante la stagione vegetativa e l’estate.

Negli altri periodi dell’anno le innaffiature devono essere moderate e meno frequenti, una volta alla settimana, assicurandosi sempre che il terreno non si asciughi completamente.

Come seminare un’astrance passo dopo passo?

La coltivazione dell’astrance può avvenire per mezzo di semi e per divisione della pianta. I passaggi per la semina con ciascun metodo sono condivisi di seguito.

Per seme

I semi dell’astrance hanno una dormienza interna. Per iniziare la semina si consiglia di effettuare il processo di stratificazione a freddo per 2 o 3 mesi, anche se possono essere seminate anche direttamente in giardino all’inizio dell’autunno.

  1. In un contenitore mettete i semi in frigorifero per 8 settimane per simulare le basse temperature dell’inverno .
  2. Mettere i semi in cassette con torba, terriccio da giardino e humus in rapporto 1: 1: 1, coprirli con un sottile strato di substrato umido e con una pellicola di plastica. Conservali in un luogo a una temperatura compresa tra 20ºC e 23ºC.
  3. Una volta che i boccioli sono comparsi, rimuovi la pellicola di plastica e posizionali in un luogo più illuminato.
  4. Risciacquare le piantine e attendere che producano un paio di foglie vere.
  5. Trapiantare a terra o in vaso nei mesi di maggio o giugno.
  6. Prenditi cura dell’umidità del terreno e proteggi dalle correnti d’aria.

Per divisione

Questa procedura può essere eseguita in primavera, prima della comparsa delle prime foglie, o in autunno, quando la stagione vegetativa è terminata .

  1. Scegli un arbusto sano e maturo di 3 o 4 anni.
  2. Dividere una sezione di fusti con foglie e radici e trapiantare in una buca grande il doppio della sezione, con substrato precedentemente fertilizzato.
  3. Innaffia abbondantemente per compattare il terreno.
  4. Attendi 4 settimane affinché la pianta inizi a produrre gemme.

Di che cure ha bisogno l’astrance?

L’ astrancia è una pianta nobile che richiede poche cure. Il più importante riguarda il mantenimento della corretta umidità nel terreno e non la saturazione per evitare il marciume radicale e l’esposizione a malattie fungine.

Quali parassiti e malattie influenzano l’astrance?

L’ astrance ha pochi problemi con parassiti o malattie. Tuttavia, è generalmente colpito da oidio , afidi, afidi e lumache.

Riferimenti

  • http://www.floraiberica.es/floraiberica/texto/pdfs/10_129_04%20Astrantia.pdf
  • http://thecottagegardensociety.org.uk/assets/public/files/12_11_Clive_Lane.pdf
  • https://www.ecured.cu/Astrancia
  • https://optolov.ru/en/podelki-dlya-doma-svoimi-rukami/astranciya-mnogoletnie-zontiki-i-zvezdochki-posadka-i.html
  • https://mastergardener.extension.wisc.edu/files/2016/06/Astrantia.pdf
  • https://www.luontoportti.com/suomi/es/kukkakasvit/astrancia
  • https://hort.extension.wisc.edu/articles/astrantia-astrantia-major/
  • https://www.gardenershq.com/Astrantia-masterwort.php

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.