Suggerimenti

Coltivazione del porro: la guida completa alla semina, alla coltivazione e alla raccolta del porro

Il porro è un membro del genere Allium, che credo appartenga ad ogni giardino come alternativa sempre più dolce alla cipolla, sua cugina. Coltivare porri richiede un po’ più di pazienza rispetto alla coltivazione di altri ortaggi, ma la ricompensa ne vale la pena. Dopotutto, non è per niente che queste piante si vendono a un prezzo relativamente alto nel negozio di alimentari.

La gente pensa erroneamente che coltivare porri sia un lavoro duro. Non è proprio così. Le piante hanno pochi problemi e non sono particolarmente difficili. La sfida più grande è quella di dare loro abbastanza tempo per raggiungere la maturità. Ecco perché la pianificazione è essenziale quando si coltivano porri.

Iniziando a piantare all’interno, vi assicurate di mettere queste piante al loro posto abbastanza presto per dare loro il tempo di crescere senza interruzioni. Non sono piante per il giardiniere di casa che fa tutto all’ultimo minuto. Altrimenti, i porri sono un’ottima scelta per il giardiniere principiante con un po’ di tempo libero a disposizione.

Come tutto ciò che viene coltivato nell’orto, le verdure fresche, coltivate localmente, hanno prestazioni migliori di quelle di un supermercato senza sapore. Il porro non fa eccezione. Anche se alcuni si lamentano che i gambi bianchi dei loro porri non sono abbastanza grandi per essere soddisfacenti, ci sono modi per assicurarsi di finire con i porri più saporiti del quartiere. La nostra guida alla coltivazione di questo ortaggio a cipolla include tutto ciò che dovete sapere per avere successo.

>


Varietà di porri

>

Vi state chiedendo che tipo di porri piantare? Ecco alcune opzioni popolari e i loro vantaggi:

  • American Flag – Una varietà di oggetti del patrimonio e la quintessenza dei porri, ideali per i giardinieri per hobby. Cresciuto per resistere agli inverni freddi.
  • Bandit – Gli steli spessi e paffuti, coronati da foglie quasi blu di questa varietà, sono molto attraenti. Questa pianta è estremamente resistente al freddo e può essere soggetta ad un inverno. E’ anche resistente alla spaccatura.
  • Striker – Alto, come un porro invernale, ma senza la necessaria pazienza in quanto matura entro 86 giorni dal trapianto. Ha uno stelo lungo, pesante e uniforme, facile da pulire. È anche resistente ai tripidi e alla ruggine.
  • Lancelot – Graziose coppie di fogliame a terra con un lungo stelo bianco. È un tipo ibrido resistente alle malattie e al freddo.
  • Cozza gigante – Un vero gigante di porri, produce lampadine enormi. Conosciuta anche come la bandiera scozzese, questa varietà di reliquia è stata introdotta in Scozia all’inizio dell’800. Matura da 80 a 150 giorni dopo essere stata trapiantata.
  • Runner – Questa varietà ibrida di porro produce bulbi lunghi che non tendono a raccogliere troppo sporco. Matura in 105 giorni. Cresce in colonne diritte e uniformi che lo rendono perfetto per i raggruppamenti.
  • Rally – Varietà ibrida di porri della stagione più breve che matura in 80 giorni. Ha steli dritti, uniformi e facili da sbucciare.
  • High – Un’altra varietà precoce perfetta per la coltivazione estiva. Tuttavia, non è resistente al freddo. Si possono raccogliere quando sono giovani come alternativa alle cipolle verdi.
  • Re Riccardo – Una varietà di porri lunghi che sono facili da pulire e possono resistere a una certa esposizione al gelo. Le zampe possono raggiungere un piede di lunghezza con un bel sapore dolce.
  • Tadorna – Questa varietà ha il più affidabile porro autunnale ad impollinazione aperta. Può svernare in climi temperati ed è resistente alle malattie.
  • Takrima – Takrima è l’ideale per chi è nuovo alla coltivazione del porro. Richiedono poca manutenzione e possono tollerare un po’ di calore.


Piantare porri

>

Ora che avete scelto una varietà, siete pronti per iniziare il vostro viaggio nel mondo della coltivazione dei porri.


Quando piantare i porri

In un clima freddo come il mio, si dovrebbe iniziare con i porri in casa ben prima dell’ultima gelata, perché hanno bisogno di un periodo di crescita molto lungo. Iniziare la semina indoor a febbraio o fino a marzo per assicurarsi che abbiano da 6 a 8 settimane di tempo per crescere prima di piantare.

In autunno, inizia al chiuso da 8 a 10 settimane prima della data delle prime gelate.

Nei climi più caldi, è possibile dirigere la semina dei porri.

Ricordate che la maggior parte delle varietà di porri impiega un tempo lungo per maturare. Con piante come queste, pianifico sempre con cura e mi aspetto che le cose richiedano un po’ più di tempo del previsto. Alcuni tipi possono richiedere più di quattro mesi per maturare.

Se volete ancora gustare i porri, ma non potete garantire loro un lungo periodo di crescita adeguata in condizioni ideali, provate i porri di breve durata, che maturano più velocemente dei loro fratelli di lunga durata.


Dove piantare i porri

Il porro preferisce le condizioni fredde o fredde. Si trovano bene nei climi più freschi, dove le estati non sono troppo calde.

Il porro cresce bene nelle zone da 3 a 9.


Iniziare con il seme

Il porro è una verdura di stagione, quindi non avrete bisogno di stuoie riscaldanti come si fa con le melanzane o i pomodori. I semi non dovrebbero avere problemi di germinazione anche se il terreno è leggermente più fresco. I semi ci mettono un po’ più di tempo a germogliare rispetto agli altri, ma non dovrebbero germogliare per più di due settimane.

Pianta i semi di un quarto di pollice di profondità quando la semina diretta. Pianta mezzo pollice di profondità se hai intenzione di trapiantare.


Trapianto di porri

Il trapianto dovrebbe avvenire all’inizio della primavera. Nella mia zona è più o meno il momento in cui il terreno inizia a riscaldarsi. I porri devono essere alti almeno 6 cm prima di essere trapiantati. Quando è il momento di metterli in giardino, il trapianto più grande inizia prima per un raccolto più lungo.

Induriteli per una settimana quando vengono trapiantati. Quando si mettono i porri nel terreno, è essenziale coprire la pianta fino alle foglie per favorire lo sbiancamento, di cui parleremo più avanti.


Requisiti di luce solare e del suolo

Queste piante a stelo bianco hanno bisogno di pieno sole per crescere, almeno 8 ore al giorno.

Le perfette condizioni del terreno per la coltivazione dei porri richiedono un pH compreso tra 5,5 e 7. È necessario applicare al terreno un concime di buona qualità prima del trapianto e dare ai porri un terreno fertile e ben drenato. Detto questo, i porri non sono molto esigenti riguardo al tipo di terreno in cui vengono coltivati. È preferibile piantare porri nel letto, in alto o nel terreno.


Spaziatura dei porri

Sono un giardiniere di un metro quadrato, quindi pianto nove porri per metro quadrato. Ricordate che otterrete un solo porro da un solo seme, quindi dovrete pianificare di piantarne diversi per un raccolto considerevole. Per i giardinieri in fila, prevedere uno spazio di 6 cm tra i porri con 24 cm di distanza tra le file.


Prendersi cura delle proprie piante di porro

>


Irrigazione

Continua a coltivare porri ben annaffiati per tutta la stagione. I periodi di siccità possono impedire la completa formazione di bulbi. Mettere a bagno i porri che crescono a 18 cm di profondità almeno una volta alla settimana.


Concimazione

I porri delle piante nel terreno modificato con fertilizzante I porri sono grandi mangiatori, quindi durante la stagione di crescita, dovrebbero essere nutriti con fertilizzante azotato.


La dimensione

È possibile tagliare una parte delle foglie di porro per promuovere la crescita delle lampadine.

>


Rotazione delle colture

Non piantate dove avete coltivato cipolle o aglio di recente.


Semina della tenuta

Iniziare la semina in tempi diversi in modo che i porri possano essere raccolti a intervalli diversi. Se la vostra stagione di crescita non è troppo breve, potete piantare a metà estate. Potete anche raccogliere i porri prima che siano completamente maturi e usarli come cipolla verde.


Suggerimento aggiuntivo

Non dimenticate di coprire regolarmente il bulbo per aiutare a sbiancare la radice del porro in crescita. Questa parte bianca del gambo ha il sapore migliore.

Durante la stagione della crescita, dovrete spostare il terreno intorno alle piante due o tre volte, spostando ogni volta un po’ più in alto. Questo costringe le foglie ad allungarsi di più, il che aumenta la parte bianca commestibile. La padronanza di questa tecnica è la chiave per far crescere i porri con grandi porzioni bianche.

Alcune persone piantano i porri allo stesso modo delle patate, collocandoli nei fossati. Preferisco scopare con l’avanzare della stagione.


Problemi e soluzioni per la coltivazione dei porri

>


Problemi

  • Lampadine sporche – Impilare troppo può causare l’accumulo di sporcizia negli steli delle vostre piante di porro. Una parte dello sporco finirà nella pianta, quindi assicuratevi di pulire i bulbi prima di cucinarli o di mangiare porri, ma non ci dovrebbe essere troppa sporcizia. Se c’è, la crescita è troppo forte o troppo veloce.
  • Lampadine piccole – Se vi ritrovate con porri che hanno un piccolo gambo bianco, potreste aver dimenticato di appenderli per sbiancare il fondo del gambo. Ti sei ricordato di sbiancare il gambo? I bulbi piccoli possono essere il risultato di una breve stagione di crescita. Se avete iniziato i porri troppo tardi nella stagione, potreste non aver dato loro il tempo di maturare in tempo per l’autunno o l’inverno.


Fette di cipolla

I tripidi sono piccoli insetti che attaccano le foglie e gli steli dei porri in crescita. Non causano necessariamente la morte totale delle piante, ma possono diffondere malattie che possono alla fine uccidere la pianta.


Tigna della cipolla

Un altro potenziale nemico dei porri è il porro, che danneggia i bulbi e li rende immangiabili. Utilizzate i coprifile e assicuratevi di ruotare regolarmente le vostre colture per evitare che le larve si stabiliscano nel vostro giardino.


Tignola dei porri

La tignola del porro è specificamente mirata a questo ortaggio. Mangia le foglie e trafigge gli steli del porro. Prevenire questi parassiti utilizzando la copertura delle file e pratiche di rotazione delle colture appropriate.


Ruggine

La ruggine è una malattia fungina che fa sì che le foglie di porro diventino marroni. Nel peggiore dei casi, la malattia può causare una crescita lenta o un completo fallimento della pianta.


Marciume bianco

Il marciume bianco è una malattia potenzialmente devastante che colpisce l’intera pianta di porro. Foglie e radici cominciano a deteriorarsi, di solito a metà estate. Una volta che ha avuto un impatto sulle piante, di solito non può essere estirpato, quindi è meglio prevenirlo in primo luogo. Ruotare le colture, solarizzare il terreno precedentemente impattato e utilizzare strumenti puliti per evitare che si diffonda.


Smorzamento

Evitate che i vostri semi si bagnino utilizzando una miscela sterile per vasi, pulite i vasi prima dell’uso e non impilate le piantine. È anche possibile posizionare un sottile strato di ghiaia o sabbia sul terreno. Attenzione a non bagnare troppo le piantine.


Botrytis Leaf Blight

La peronospora della foglia della Botrytis colpisce le piante della famiglia delle cipolle. All’inizio si notano macchie bianche allungate sulle foglie più vecchie. Quelli verdi necrotizzano e muoiono. Assicuratevi che le vostre piante siano ben drenate e che ci sia spazio a sufficienza. Non applicare il fertilizzante a fine stagione. Rimuovere le piante infette e bruciarle.


Radice rosa

Come suggerisce il nome, le piante che contraggono questa infezione avranno radici rosa. Normalmente non uccide le piante, ma potete controllarlo ruotando i vostri raccolti e non piantando porri dove avevate grano la stagione precedente. Solarizzare il terreno se le piante hanno radici rosa.


Muffa

Questo fungo provoca lesioni irregolari che alla fine formano uno strato liscio sulle foglie. Può diffondersi rapidamente a causa del vento o degli spruzzi di pioggia e può sopravvivere nel terreno per anni. Ruotate i vostri raccolti e usate uno spray al rame per controllare se lo vedete sui porri.


Punto viola

Questa malattia è comune nelle regioni calde e umide. È causata da un fungo che provoca lesioni sulle foglie che alla fine diventano viola o marroni. Spaziare le piante in modo adeguato e non innaffiare o alla fine della giornata. Ruotate i vostri raccolti e lavorate il terreno ogni autunno. Questo spesso va di pari passo con i tripidi di cipolla, quindi assicuratevi di tenerli lontani dalle vostre piante.


I minatori a foglie

Il minatore di foglie di allium ama rosicchiare tutto quello che c’è nella famiglia delle cipolle. Copre i porri in crescita con una rete a maglia fine durante la stagione di deposizione delle uova del minatore, che di solito va da marzo alla fine di aprile e di nuovo in ottobre e novembre. È anche possibile coltivare le piante al chiuso fino a quando la stagione di deposizione delle uova è finita.


Partner per la piantagione di porri

Ecco le piante migliori e peggiori da mettere accanto ai porri. Sono tutti adattati ai vostri porri, ma le carote vincono. Coltivare porri vicino al vostro campo di carote contribuirà a scoraggiare alcuni parassiti amanti delle carote.

>


I migliori compagni

  • Carote
  • Cipolle
  • Sedano
  • Aglio
  • Barbabietole
  • Cavolo
  • Spinaci
  • Lattuga
  • Pomodoro


I peggiori partner

Perché sono i peggiori partner? Sono mangiatori affamati che estrarranno le sostanze nutritive dal terreno, lasciando i porri affamati.

  • Piselli
  • Fagioli


Raccolta e stoccaggio di porri

>

Raccolta : I porri sono pronti per essere raccolti molto tempo dopo che li avete iniziati, quindi siate pazienti. Raccogliere quando i bulbi hanno un diametro di almeno 1 cm. Potete aspettare che la lampadina sia più grande, ma non aspettate che il terreno si congeli, altrimenti non riuscirete a togliere i porri dal terreno. I porri devono essere raccolti prima della prima gelata. Nei climi più caldi, i porri possono sopravvivere all’inverno.

In generale, i porri hanno bisogno di 100-120 giorni per maturare dopo il trapianto, ma alcune varietà possono essere pronte in 75 giorni.

Conservazione : I porri sono ben conservati in frigorifero. Ho avuto esperienze positive nel conservarle per settimane. Avvolgo le piante non lavate in sacchetti di plastica perforati e le tengo sullo scaffale inferiore. Non ho mai mangiato un porro andato a male!

Potete anche congelare i porri, ma prima fateli bollire per qualche minuto. Questo comprometterà parte del sapore e della consistenza, ma è una buona alternativa per scartare le piante senza mangiarle.


Ricette

>

Mi piace usare i porri per cucinare. Spesso li uso al posto delle cipolle per dare una nota di sapore diversa. Sono eccellenti nelle zuppe e negli stufati. Uno dei miei modi preferiti per usare i porri è cucinarli gratinati (cioè con il formaggio) mescolati con carote grattugiate. La mia seconda preferita sono le empanadas.

Potete usare i porri ovunque usiate le cipolle. Sono particolarmente eccellenti per completare la quiche.

Non dimenticare la parte verde della pianta. Sebbene la maggior parte delle ricette richieda la parte bianca, è possibile mangiare anche la parte verde. Tendono ad essere più dure e meno saporite, quindi cuocetele bene. Ricordate anche che se il porro è in fiore, potete mangiare le foglie.

Questa ricetta vegetariana per il chili di fagioli bianchi e porri avrà tutti in famiglia che chiederanno una seconda porzione di verdure.


Chili vegetariano con fagioli bianchi e porri

>

  • 1 cucchiaio di burro
  • 3 porri, tagliati a dadini
  • 2 carote a dadini
  • 1 patata grande, a cubetti
  • 2 pannocchie di mais fresco
  • 3 spicchi d’aglio tritati
  • 1 peperone, affettato
  • Una lattina di fagioli nordici con liquido
  • 1 cucchiaino di origano fresco (metà usato secco)
  • 1 cucchiaino di cumino
  • 12 cucchiaini di coriandolo macinato
  • 1 cucchiaio di sale
  • Crema acida (per decorazione)
  • Cilantro (per guarnire)

Scaldare il burro in una pentola grande a fuoco medio-basso. Aggiungere i porri e l’aglio colati e cuocere fino a quando saranno teneri. Aggiungere le carote e le patate e cuocere per 3 minuti. Aggiungere mais, peperoni e fagioli. Cospargere con cumino, origano, coriandolo e 2 cucchiaini di sale. Aggiungere 4 tazze d’acqua e portare ad ebollizione.

Ridurre il calore e far bollire lentamente per 35 minuti. Finire con il sale rimasto, un po’ di pepe a piacere e mettere in ogni ciotola panna acida e coriandolo.

Avete una ricetta preferita per i porri? Fateci sapere nei commenti!

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.