Suggerimenti

Come costruire un forno solare

Prima di iniziare a costruire un forno solare, è necessario considerare alcune variabili come l’uso che se ne farà, la disponibilità di Sun nella regione in cui verrà utilizzato, il numero di commensali che dovrà alimentazione, ecc. È anche importante valutare la disponibilità di materiali nella regione in cui verrà costruita. Cucinare in paesi con abbondante irraggiamento solare, dove un fornello solare darà ottimi risultati, non è la stessa cosa che cucinare in regioni dove le giornate di sole scarseggiano per buona parte dell’anno. In quest’ultimo caso, il forno deve incorporare un doppio vetro, più riflettori e la possibilità di orientarlo più finemente verso il Sole. Il design di un fornello solare dipende in gran parte dall’immaginazione e dalle possibilità di ciascuno. Si potrebbe dire che ci sono tanti fornelli solari quanti sono gli utenti di essi, poiché,

National Geographic nel suo numero di dicembre 2009 ha scoperto un forno solare autocostruito come una “grande invenzione”. Questa società americana d’avanguardia si è dimostrata con questo articolo molto superata e poco informata sul mondo della solar cooking, e che negli Stati Uniti risiede la sede della principale forza trainante internazionale della solar cooking (inaudita!). In Spagna questa “nuova” invenzione, sempre secondo National Geographic, è da decenni oggetto di attività scolastiche ed educative.

Costruire il proprio fornello solare è una delle attrazioni di cucinare al Sole. Il fornello solare più semplice in termini di costruzione e gestione è il tipo a scatola, solitamente chiamato forno solare.

Materiali per la costruzione di un forno solare

I materiali essenziali per la costruzione di un forno solare sono:

Per la struttura :

I materiali utilizzati affinché la scatola abbia e mantenga la sua forma possono essere molto vari: cartone, legno, compensato, bambù, metallo, cemento, mattoni, pietre, vetro, fibra di vetro, canne intrecciate, plastica, cartapesta, argilla, ecc. terra battuta, corteccia d’albero, ecc.

Si possono utilizzare due scatole di cartone di diverse dimensioni – per inserire al centro il materiale isolante – che possono essere ottenute in qualsiasi stabilimento, purché non abbiano contenuti tossici.

Per ottenere una temperatura più elevata all’interno della scatola, i lati interni della scatola sono rivestiti con un foglio di alluminio o altro materiale riflettente e possono essere disposti fogli riflettenti esterni per far rimbalzare luce aggiuntiva all’interno della scatola solare. Questi possono essere usati come copertura per la cucina quando non sono in uso.

Isolatori:

Le pareti e il fondo della scatola devono avere un alto valore di isolamento per raggiungere temperature sufficientemente elevate per la cottura. Sono considerati buoni isolanti: fogli di alluminio, piume, cellulosa, lana, paglia e persino giornali accartocciati.

È importante che i materiali isolanti circondino l’interno della camera di cottura su tutti i lati ad eccezione del lato vetrato (che riceve la radiazione solare).

Materiale trasparente :

Andrebbe bene qualsiasi materiale trasparente che permetta alla radiazione solare di entrare nella scatola e si adatti alla faccia superiore del forno solare. Viene generalmente utilizzato vetro o plastica trasparente, solido o flessibile.

Oltre alle scatole, isolamento e vetro, ti serviranno anche: colla da falegname, un taglierino, delle pinze e un pezzo di filo.

Una dimensione comune è di 50 cm di larghezza, 50 di profondità e circa 35 cm di altezza, ma queste misure varieranno a seconda delle dimensioni dei vasi o dei contenitori che verranno utilizzati. Se si intende cucinare più pietanze contemporaneamente, è bene tenerne conto, ma non è consigliabile rendere il forno molto alto perché produrrebbe ombre che ne riducono l’efficacia.

.

Facciamolo!

Fase 1 : costruire la struttura

Per costruire la struttura abbiamo bisogno di due scatole. Una delle scatole deve essere più grande dell’altra perché la conterrà. Per fare ciò, viene praticato un foro quadrato nella base della scatola più grande, in modo da poter inserire l’altra, come indicato nel disegno. Inoltre, la scatoletta viene tagliata dalla sua apertura per formare quattro lembi che si piegano e che serviranno per incollare entrambe le scatole.

Questo schema mostra come costruire il forno solare con due scatole di cartone separate da uno strato di materiale isolante.

Passaggio 2: allinea le scatole

Ora vanno rivestiti con il foglio di alluminio, quello piccolo sulle quattro facce interne più le alette e l’esterno. E quello grande in tutto il suo interno, compreso lo sfondo.

Passaggio 3: riempire con materiale isolante

Quando si inserisce la scatola piccola in quella grande, rimane uno spazio vuoto che deve essere riempito con un materiale isolante, come carta stropicciata, lana vecchia, piume, cartone ondulato, ecc. Chiudendo la scatola grande con del nastro adesivo, lo spazio sarà chiuso.

Passaggio 4: costruisci un coperchio per il bicchiere

Per costruire il coperchio si può partire da una superficie di cartone liscia, alla quale vengono piegate e incollate quattro lembi come indicato nel disegno (passo 1). Puoi usare una plastica resistente al posto del vetro, ma è sconsigliato, poiché andrà sostituita poiché tende a deformarsi al calore del sole. Per individuare il bicchiere, basta ritagliare un quadrato sul coperchio che, a sua volta, sarà rivestito con un foglio di alluminio per fungere da riflettore all’apertura della scatola (passo 2). Il vetro verrà attaccato al cartone con il silicone (passo 3).

Ecco i passaggi da seguire per formare il coperchio che contiene il vetro o la plastica che servirà a intrappolare il calore all’interno del forno solare.

Step 5: sistema per tenere il coperchio

Non resta che incorporare un sistema in modo che il coperchio rimanga sollevato. I fili possono fare il trucco. Per fare ciò, si possono incollare piccoli pezzi di cartone sullo stesso lato del coperchio e del riflettore dove verranno inserite le estremità piegate del filo, come indicato nel disegno.

Un vassoio di metallo nero con cordoli può essere posizionato sul retro della cucina in modo che la scatola non si bagni in caso di fuoriuscite. I contenitori dovrebbero anche essere neri per catturare il più possibile la radiazione solare incidente. Con questo modello è possibile raggiungere più di 100 ºC, con i quali è possibile preparare un’ampia varietà di pasti. Questo è un semplice modello di scatola a cui puoi applicare tutti gli accessori che puoi immaginare.

Qui puoi trovare maggiori informazioni su come cucinare con una cucina solare e un forno

terra

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *