Suggerimenti

Come fare il compost – La guida completa

Il compostaggio può sembrare un’avventura scoraggiante per il nuovo giardiniere, ma è molto semplice. Per fare l’oro nero per il vostro giardino, ci sono alcune regole di base da seguire.

Infatti, imparare a fare il concime non solo è facile, ma direi che è essenziale per ogni giardiniere serio.

La prima volta che ho iniziato a fare il compostaggio è stato dopo aver comprato un contenitore per il compleanno di mio padre. Speravo che potessimo iniziare un’avventura di compostaggio insieme. Guardando indietro, non so bene a cosa stessi pensando. Pensavo davvero che mio padre, che ha problemi con il concetto di riciclaggio, avrebbe preso l’abitudine di gettare i rifiuti di cucina in un cassonetto all’aperto?

Anni dopo, sta ancora facendo il compostaggio! Getta la maggior parte dei rifiuti della cucina nel cassonetto della città, ma il cassonetto nero rimane in giardino ed è pieno di una cosa o l’altra. Continua a ignorare i miei avvertimenti sullo scarico di materiali non biodegradabili. Insiste sul fatto che i vasi di ceramica alla fine si decomporranno. Pensate a cosa potreste trovare in uno scavo archeologico e capirete perché). Ma sono contento che tu ci stia provando.

Quando mi sono trasferita nella casa che condivido con mio marito, ero entusiasta di vedere una compostiera nera in un angolo del cortile. Purtroppo era anche circondata da erbacce e non era ben posizionata. Al riparo dal sole e in una zona profondamente ombreggiata, il contenitore raramente diventava abbastanza caldo da decomporre il materiale in esso contenuto. Dopo aver cercato di uscirne per qualche anno, ho finalmente acquistato un nuovo contenitore rotante rialzato, che ha cambiato completamente il nostro set di compostaggio. Ecco come cambiare il tuo.


I vantaggi del compostaggio

Ho detto che il compostaggio è abbastanza semplice, ma richiede un piccolo sforzo e un investimento iniziale (che varia a seconda del metodo che si mette in atto), quindi perché preoccuparsi di questo compito di giardinaggio?

  • Avrete un emendamento gratuito e ricco di sostanze nutritive da aggiungere al vostro giardino ogni anno.
  • Potrete utilizzare gli avanzi della cucina e altra spazzatura.
  • Il fertilizzante aiuta anche a migliorare la struttura del terreno, aiuta a trattenere l’umidità e può essere usato come pacciame.
  • Se concimate frequentemente il vostro giardino, contribuite a migliorare la salute del vostro terreno e non avrete bisogno di concimare così tanto.


Metodi di compostaggio: una panoramica


Secchio di plastica

Un contenitore di plastica è un modo semplice e pulito per iniziare il vostro viaggio di compostaggio. Potete trovare una compostiera presso il vostro negozio di ferramenta locale per un prezzo compreso tra gli 80 e i 200 euro. Consiglio di spendere qualche euro in più per una compostiera a tamburo, perché è incredibilmente facile girare e spostare il contenuto per aerare la materia organica all’interno.

La maggior parte dei contenitori chiusi sono perfetti per piccoli giardini. Lo svantaggio? Quando il tuo secchio è pieno, non puoi continuare ad aggiungerne altri. Inoltre, non tutte le compostiere in plastica permettono di recuperare facilmente il compost finito quando serve. Cercare un modello con porta o scomparto in modo da non avere problemi di accesso al prodotto finito.


Contenitori aperti o schermati

Di solito si tratta di pali aperti e contenuti che sostengono un grande volume di materia organica. Alcuni possono anche avere delle buche aperte, ma queste richiedono molto spazio e possono apparire disordinate, il che le rende una scelta popolare per i giardinieri per hobby.

I contenitori per il compost aperti sono di solito fatti di legno o di filo metallico. La struttura mantiene l’ordine e permette all’aria di circolare nel mucchio. Questi tipi di contenitori sono economici ma devono essere costruiti con materie prime. Tuttavia, se siete competenti, la costruzione non dovrebbe essere un ostacolo.

È possibile utilizzare più contenitori per accelerare il processo di decomposizione. Il costo varia a seconda del tipo di materiali utilizzati e delle dimensioni dell’edificio. Anche i sistemi aperti sono un po’ noiosi rispetto alle opzioni chiuse e ordinate come i bicchieri di plastica.


Vermicomposting

Il vermicomposting può essere effettuato all’interno o all’esterno, a seconda delle condizioni climatiche della vostra zona. È un metodo di compostaggio incredibilmente popolare perché è efficiente e facile da fare in ambienti interni. Il vermicomposting è anche un metodo di compostaggio relativamente economico. Le piccole creature (i wiggler rossi) fanno tutto il lavoro per voi, a patto che diate loro la giusta biancheria da letto.

Lo svantaggio è che una cattiva gestione può creare un problema di parassiti. I moscerini della frutta sono attratti dai pezzi di cibo esposti, quindi è fondamentale che la materia organica sia adeguatamente sepolta e coperta.


Compostaggio in buca

È un metodo che è proprio quello che sembra. Seppellite i vostri rifiuti organici in un pozzo. Scavate una buca, buttate via i vostri avanzi di cibo e lasciate che Madre Natura faccia il suo lavoro.

Questo metodo è ideale per iniziare un giardino. Non c’è nessuna costruzione e una volta che avete messo i vostri materiali organici nel foro, non è necessaria alcuna manutenzione. Tuttavia, il processo richiede tempo e non è possibile rimuovere il compost finito quando deve essere utilizzato in un’altra zona.


Elettrodomestici per interni

Le nuove tecnologie permettono alle persone di fare il compostaggio in ambienti chiusi con un odore minimo e la promessa di un compostaggio senza parassiti. Quando si pensa di acquistare una compostiera da interno ad alta tecnologia, assicuratevi di leggere tutte le recensioni per scoprire cosa hanno da dire gli altri sulla sua performance. Non prendete il gergo del marketing in termini di valore nominale.


Cosa c’è di buono per il compostaggio?

Quando parlo di ciò che va bene per il compostaggio, mi riferisco alle cose che si mettono nella spazzatura. Tenete presente che il bidone marrone della vostra città può avere regole diverse. Alcuni comuni consentono l’aggiunta di materiali organici supplementari (per esempio, carne e ossa) che non devono essere aggiunti al compost. Questo perché il contenuto viene elaborato in un impianto commerciale che raggiunge temperature più elevate rispetto a un sistema di compostaggio domestico.

  • Ritagli di merda
  • Foglie
  • Rifiuti alimentari da cucina (ad es. bucce di verdura e frutta)
  • Carta
  • Cartone
  • Cippato
  • Paglia
  • I fondi di caffè

Vedi l’elenco completo degli articoli per il compostaggio qui.


Cosa non si deve compostare

Alcune cose sono tossiche, possono diffondere malattie o non si decompongono mai, quindi non dovrebbero essere messe nel compost. Alcune cose, come gli animali domestici e i rifiuti umani, possono essere compostati con tecniche speciali, ma non sono destinati ai principianti.

Cose come i gusci d’uovo sono un po’ controverse, ma non vi consiglio di buttarli nella compostiera domestica. Si decompongono incredibilmente lentamente. Ho smesso di aggiungerli al mio bidone del compost in giardino e li ho buttati nel bidone marrone della mia città.

  • Carne (pesce, carne, pollo, ecc.)
  • Prodotti lattiero-caseari
  • Le ossa
  • Grassi o oli
  • Cibo cotto
  • Piante infestate da malattie o parassiti
  • Erbacce
  • Rifiuti animali o umani
  • Plastica (sembra ovvio, ma vi stupireste di quello che ho visto mio padre gettare nel suo cestino della spazzatura…)
  • Qualsiasi cosa esposta ai pesticidi
  • Gusci d’uovo


Conservare la compostiera o il mucchio


Luogo

Prima di installare o costruire il vostro contenitore, trovate la posizione ideale. Scegliete una zona soleggiata che non tenda ad essere sommersa dall’acqua durante un temporale. Scegliete un luogo facilmente accessibile e non mettete il vostro cestino in un luogo fuori dalla portata. Volete poter smaltire facilmente i rifiuti di cucina e non essere disturbati quando è il momento di uscire a svuotare la spazzatura.

Detto questo, non si vuole una zona che tocca gli edifici, e si vogliono almeno 6 ore di sole al giorno nel cestino della spazzatura.


Percentuale di “marrone” e “verde”

I giardinieri usano spesso il termine “materiali marroni e verdi” per riferirsi ai fertilizzanti. È risaputo che il rapporto tra una parte marrone e due parti verdi deve essere mantenuto.

Esempi di materiali marroni sono i materiali da giardino come foglie e ramoscelli morti, il fabbisogno di pino, la carta e la lanugine dell’asciugatrice. I materiali verdi comprendono gli scarti di cucina e i ritagli d’erba, che sono letteralmente verdi, ma comprendono anche fondi di caffè e bustine di tè, così come lo sterco di animali, anche se non è verde.

Il concetto di marroni e verdi è facile da capire, ma non sono tecnicamente corretti.

Prima di tutto, alcuni materiali che sembrano marroni sono in realtà verdi, e viceversa. In secondo luogo, molte cose che sembrano marroni e verdi possono essere dannose per la compostiera.

In terzo luogo, il rapporto 2:1 tra il marrone e il verde non è una buona regola, perché non tutti i materiali verdi hanno la stessa composizione dei materiali marroni.

Finché non c’è un pericolo significativo di usare il rapporto sbagliato, finché non si usano materiali sbagliati, il compost si cuoce molto più lentamente. Questo non va bene se il tempo è importante per voi.


Rapporto carbonio-azoto (CN)

L’uso del rapporto carbonio-azoto è un metodo molto migliore perché sono i veri e propri elementi costitutivi dei materiali di compostaggio che vanno a beneficio delle piante. Invece di pensare ai materiali come marrone e verde, guardiamo alla quantità di carbonio che contengono rispetto all’azoto.

Ad esempio, il rapporto CN dei ritagli d’erba è di 20:1. Ciò significa che i ritagli di erba contengono 20 volte più carbonio dell’azoto.

Il fertilizzante ideale dovrebbe avere un rapporto di 20:1 a 40:1 CN, con 24:1 come punto ideale per l’attività microbica.

Poiché il rapporto CN dei ritagli d’erba è di 20:1, ora sappiamo che i ritagli d’erba sono un eccellente materiale per il compostaggio e che possiamo smaltire in sicurezza più materiali ad alto contenuto di carbonio per ottenere un rapporto di 24:1.

Lo svantaggio dell’utilizzo di carbonio e azoto è che non è facile ricordare il rapporto CN per ogni materiale compostabile. Né è facile costruire il compost perfetto 24:1 senza usare la matematica.

Ecco perché abbiamo costruito questo calcolatore di compost per aiutarvi a trovare il rapporto NC per molti comuni materiali da compost e poi calcolare automaticamente il rapporto carbonio-azoto per i materiali scelti.


Odore

La vostra compostiera non deve puzzare in cielo. In tal caso, l’equilibrio del suo contenuto potrebbe essere sconvolto. Se avete una compostiera chiusa, assicuratevi di chiudere bene il coperchio per evitare parassiti. Mantenete la vostra compostiera umida senza riempirla d’acqua – il contenuto deve sembrare una spugna raggrinzita.

Se possibile, triturare o tagliare oggetti di grandi dimensioni in piccoli pezzi prima di gettarli nella pattumiera o nella pila del compost. Un pezzo intero di carota marcia impiega molto più tempo a decomporsi di un pezzo tagliato a pezzettini.

Il vostro fertilizzante è pronto all’uso quando si sbriciola e ha un buon odore di terra.


Risolvere problemi di fertilizzanti

Hai problemi con la tua pila di concime? Ecco alcuni problemi comuni che si possono incontrare all’inizio:


La mia compostiera ha un odore terribile”

Il colpevole : Assicuratevi di girare regolarmente la batteria per ventilarne il contenuto e assicuratevi che sia ben ossigenata. Potresti innaffiare eccessivamente la batteria, quindi metti via il tubo e smetti di innaffiare per un po’.


La mia compostiera non si riscalda

Il problema: È necessario aggiungere più rifiuti verdi – buttare via più ritagli d’erba e rifiuti vegetali. Ricordate che un mucchio sano ha bisogno di un rapporto di una parte di materia marrone e due parti di materia verde.

Inoltre, la vostra pila di compost potrebbe non avere il giusto livello di umidità. Mirare all’umidità ma non alla bagnatura.


I parassiti stanno entrando nella mia compostiera

La soluzione : Gettate le cose sbagliate nei vostri bidoni della spazzatura, e attirano i parassiti, tra cui ratti, procioni e mosche. Anche i rifiuti della cucina possono attirare gli insetti se non sono sepolti abbastanza in profondità. Se fate il compost in un contenitore di plastica, copritelo bene.


La mia compostiera è piena di insetti

Realtà : Probabilmente è normale. Se le mosche possono essere attratte dal vostro mucchio per i motivi sbagliati (puzza male o i resti di cibo non sono sepolti correttamente), gli altri insetti sono abitanti del vostro mucchio abbastanza normali.

Se la popolazione di insetti innocui (come formiche o vermi, per esempio) è numerosa, ciò può indicare un problema di progresso del compostaggio. Il vostro mucchio potrebbe non essere abbastanza caldo, permettendo agli insetti casuali di insediarsi. Trovare un modo per aumentare il calore nel vostro mucchio è la risposta alla maggior parte dei problemi, davvero.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *