Suggerimenti

Come fare una piantina di pomodoro: piantare pomodori passo dopo passo

Oggi vedremo come realizzare una piantina di pomodoro in casa e vi mostrerò le foto dei passaggi che abbiamo seguito per piantare una piantina di pomodoro .

I pomodori sono uno degli “ortaggi stellari”, piante che quasi tutti vorrebbero avere nel proprio orto urbano o in casa. Ma  seminare pomodori e avere successo con il raccolto non è un compito facile, le piante di pomodoro richiedono molta cura e richiedono sostanze nutritive.

Quando seminare i pomodori nel semenzaio?

Per cominciare è importante realizzare un semenzaio di pomodoro invece di seminare direttamente nel terriccio o vaso finale, in questo modo i piccoli semi avranno maggiori possibilità di germinare e dare origine a buone piantine di pomodoro .

Il periodo migliore per piantare i pomodori è alla fine dell’inverno o all’inizio della primavera (in Spagna, da febbraio ad aprile).

Per sapere esattamente  quando piantare i pomodori in semenzaio,  devi prima determinare quando sarà il momento di piantare  o trasferire le piante dal semenzaio al campo finale. Quel momento sarà quando le temperature cominceranno ad ammorbidirsi e il rischio di gelate finirà nell’area dove coltiverai. Una volta che conosciamo approssimativamente il momento della semina, conteremo all’indietro per sapere quando fare la piantina di pomodoro .

Ad esempio, faremo un semenzaio di pomodoro fatto in casa e poi pianteremo quei pomodori ad Ávila, in una città della Sierra de Gredos. In quella regione le gelate possono durare fino a primavera inoltrata, quindi non rischiamo di gelare i pomodori e li pianteremo piuttosto tardi, a fine maggio ,  o addirittura all’inizio di giugno. Quindi conteremo circa due mesi e mezzo indietro e il risultato è che, nel nostro caso, il momento migliore per fare una piantina di pomodoro sarà metà marzo .

Materiali per realizzare un semenzaio di pomodoro

Successivamente vedremo i materiali e gli strumenti di base di cui abbiamo bisogno per realizzare una piantina di pomodoro fatta in casa.

Semi di pomodoro

Esistono molti tipi di pomodori e quindi semi di molte varietà diverse . Puoi acquistare il seme certificato dei tuoi pomodori preferiti in un negozio di orticoltura o giardino (i tipici pacchetti di semi), oppure puoi usare il seme dei tuoi pomodori , come abbiamo fatto noi.

La prima cosa che abbiamo fatto è stata immergere i semi per alcuni giorni. In questo modo li facciamo idratare e la germinazione nei semenzai è più facile . Come puoi vedere nella foto, abbiamo messo una manciata di ogni tipo di seme in un bicchiere con dell’acqua e l’abbiamo lasciata per 3 o 4 giorni fino al momento della semina in semenzaio che dettaglio di seguito.

Substrato o “terreno”

Nel nostro caso utilizziamo un substrato commerciale ed ecologico che acquistiamo in un negozio di giardinaggio come «substrato per piantine» , che contiene getti di lombrichi per fornire più nutrienti. Puoi anche creare il tuo substrato ideale mescolando terriccio, compost, lombrichi o altri componenti del substrato.

Contenitori per piantare pomodori

Puoi acquistare un contenitore per la scuola o il semenzaio o anche realizzare piantine fatte in casa utilizzando  materiali di recupero  (bicchieri di yogurt o altri dolci, un cartone del latte, cartoni delle uova, polistirolo o scatole di plastica…).

Per realizzare un semenzaio di pomodoro va bene qualsiasi contenitore che si possa praticare con qualche foro sul fondo e che sia profondo almeno 4-5 cm.

Alcuni vassoi per posizionare le piantine

Per raccogliere l’acqua in eccesso ed evitare di macchiare nulla in casa, avrete bisogno di alcune vaschette che servano da supporto per le piantine di pomodoro . Questi erano quelli che abbiamo scelto:

Uno spruzzo d’acqua

Come vedremo più avanti nei passaggi per realizzare un semenzaio, è necessario annaffiare dopo la semina . Per inumidire il terreno ma evitare che l’acqua trascini i semi sul fondo del contenitore, innaffieremo con uno spray o con acqua nebulizzata. 

Come piantare i pomodori passo dopo passo

Successivamente vedremo come realizzare le piantine di pomodoro , come prendersi cura delle piante durante le prime settimane della loro crescita e come piantare i pomodori.

1. Prepara le piantine di pomodoro

Acquista o fai i contenitori per le piantine . Se sono piantine di riciclo, come vasetti di yogurt o qualche tipo di scatola, è molto importante fare dei buchi sul fondo in  modo che l’acqua in eccesso possa fuoriuscire. (Le piantine acquistate vengono solitamente fornite già provviste di fori sul fondo di ogni alveolo o foro).

2. Riempi i semenzai o le piante con il substrato

Con l’aiuto di un cucchiaio o altro strumento simile, riempi ciascuno degli alveoli del semenzaio o dei contenitori di riciclo che hai scelto.

Non riempirli completamente, da allora dovrai mettere i semi e aggiungere altro terreno sopra. Quindi posiziona la piantina o la piantina sul vassoio che hai preparato.

3. Semina o introduzione dei semi nel terreno

Con l’aiuto di una penna, un bastoncino o simili, praticare un foro nel substrato di circa mezzo centimetro di profondità. In questa buca metteremo i semi che, come abbiamo visto prima, sono stati messi a bagno per qualche giorno per idratarsi e germinare più facilmente.

Per seminare i pomodori in casa , è importante mettere due o tre semi in ciascuna delle coppe o spazi del semenzaio, poiché non sempre il 100% dei semi germina. Quindi riempiremo il buco dove sono i semi con un po’ di terra in modo che siano coperti.  

Ripeteremo la stessa operazione in ogni alveolo fino alla semina completa della piantina di pomodoro .

Una volta terminato il semenzaio di pomodoro, va posto in un luogo protetto dal freddo (a circa 15-20ºC) e dove possa ricevere la luce del sole. (Abbiamo deciso di posizionare le nostre piantine di pomodoro su un tavolo sotto una finestra, dove ricevono la luce del sole per tutto il pomeriggio).

 4. Innaffia spruzzando acqua con l’aiuto di uno spray e attendi che i semi germinino

Come abbiamo visto prima, durante il periodo che precede la germinazione dei semi (cioè prima che compaiano i primi germogli verdi), è molto utile annaffiare con uno spray o getto d’ acqua per evitare che i semi sprofondino.

E… dopo qualche giorno innaffiando le piantine di pomodoro… Voilà!! Cominceranno ad apparire i primi germogli di pomodoro o cotiledoni ! Possono volerci da 5 o 6 giorni a anche due settimane per apparire, dipende dall’umidità del seme, dalla sua profondità, dallo stato del terreno…

A poche settimane dalla semina , ecco come si presentano le nostre piantine di pomodoro :

5. Irrigazione e trapianto

Una volta che le piantine sono germogliate, innaffia le piantine con l’aiuto di una bottiglia o di un piccolo annaffiatoio (evitando sempre di bagnare le foglie, poiché potrebbero fuoriuscire funghi). Innaffia il semenzaio ogni due o tre giorni, assicurandoti che il terreno abbia sempre un po’ di umidità o che ci sia acqua sul fondo del vassoio.

Due o tre mesi dopo aver piantato i pomodori in semenzaio, cioè a metà o tarda primavera, quando non c’è più il rischio di gelate, le piantine possono essere tolte dai semenzai e i pomodori possono essere piantati in giardino o nel vaso dove li coltiveremo.

Se i semenzai sono molto piccoli (come nel caso di quelli da noi realizzati e che si vedono a destra della foto) o se il rischio di gelate ci costringe a ritardare il trapianto o la messa a dimora, è consigliabile fare trapianti intermedi , in un vaso o in una fioriera per esempio, dove le radici hanno più spazio per svilupparsi e le piante crescono meglio prima di essere piantate nel posto finale.

L’ultimo passaggio è il trapianto o la messa a dimora delle piante di pomodoro sul terreno finale; ma questa è un’altra storia… vi lascio il link a un post di Álvaro sul trapianto di ortaggi, in cui potete trovare un video con i migliori consigli per eseguire un trapianto passo dopo passo .

Se sei già riuscito a realizzare un semenzaio di pomodoro fatto in casa e vuoi conoscere altri trucchi per ottenere un buon raccolto di pomodori, ti consiglio di leggere il post  Coltivare pomodori in giardino passo dopo passo. Come piantare e curare i pomodori , dove troverai consigli su irrigazione, potatura e altre attività di coltivazione.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *