Suggerimenti

Come prendersi Cura delle camelie

Le camelie sono piccoli alberi e arbusti che appartengono al genere Camellia, che richiedono alcune cure per sopravvivere senza problemi. Sono anche molto versatili per decorare la casa, in quanto esistono specie con varietà che si adattano perfettamente alla vita in casa, come la Cemllia japonica.

Se ti piacciono i fiori grandi e colorati di queste piante da avere in casa, sia all’interno che all’esterno, continua a leggere questo articolo di EcologíaVerde in cui ti offriamo una pratica guida al giardinaggio su come prendersi cura delle camelie.

caratteristiche delle camelie

Le piante di Camelia sono un intero genere chiamato Camellia e queste sono le loro caratteristiche principali:

  • Questo genere comprende circa 250 specie e sono originarie delle aree tropicali e subtropicali sparse tra Giappone, Cina e altre regioni del sud-est asiatico.
  • È un genere che comprende piccoli alberi e arbusti con fiori sempreverdi e che possono raggiungere i 10 m di altezza.
  • Le sue foglie sono coriacee, verde scuro, appuntite e con bordi interi o leggermente seghettati.
  • I fiori di queste piante sono molto apprezzati nel giardinaggio e per la decorazione. Si tratta di fiori grandi con una media di 5 petali e di vari colori, come bianco, rosa e rosso.
  • A volte la stessa pianta può avere dei fiori di diversi colori oppure questi possono essere dei colori citati ma misti o variegati.

Alcune delle specie di camelie più conosciute sono:

  • Camellia japonica (la varietà Adolphe Audusson è la più usata da avere indoor).
  • Camelia reticolata.
  • Camellia sinensis (è la nota pianta da cui si ottiene il tè).
  • Camelia sasanqua.

Camelie: cure di base

Prendi nota dei seguenti suggerimenti su come prenderti cura delle camelie:

  • Clima: hanno bisogno di svilupparsi in un clima umido e mite d’estate e freddo d’inverno, quindi si adattano perfettamente al clima freddo del nord così come al caldo del sud. È necessario però evitare di esporli a climi estremi in cui il sole eccessivo può bruciarli o forti gelate possono congelarli.
  • Terreno: le camelie hanno bisogno di un terreno per le piante che sia in qualche modo acido, quindi al momento dell’acquisto assicurati che sia uno con il giusto pH.
  • Fertilizzante: necessitano di un fertilizzante ricco di fosforo, ferro, potassio e magnesio, principalmente durante la stagione vegetativa. In questo altro articolo parliamo di Come fare il fertilizzante organico per le piante.
  • Irrigazione: cerca di non annaffiarli con acqua dura che ha un eccesso di calcare, perché li fa stare piuttosto male. Se perdi le cime prima che si aprano, è molto probabile che sia dovuto a un eccesso di acqua nell’irrigazione, quindi assicurati di annaffiarlo correttamente. Consigliamo questo altro post di EcologíaVerde in cui spieghiamo quando innaffiare le piante.
  • Tipo di acqua: è meglio annaffiarli con acqua minerale o piovana, ma mai con acqua del rubinetto. Se non c’è altro rimedio, mescolalo con un po’ di aceto per mitigare l’effetto del lime.
  • Mesi di fioritura: durante i tre mesi di fioritura dovrebbero ricevere poca acqua in modo che i loro peduncoli possano diventare forti e sostenere il peso del bocciolo senza rompersi.

Se ti prendi cura di loro correttamente, diventeranno un bellissimo cespuglio che, oltre ad essere bellissimo, sarà molto suggestivo. La loro cura non è molto complicata e quando li vedrai fiorire in tutto il loro splendore vedrai che ne sarà valsa la pena. Come consiglio, sarebbe l’ideale se potessi piantarne diversi, poiché in questo modo avresti uno spazio prezioso che darebbe molta vita al tuo giardino o terrazzo.

Più cura delle camelie: possibili problemi e soluzioni

Per completare le tue conoscenze sulla cura delle camelie, ti offriamo alcuni consigli su alcuni dei possibili problemi che questa pianta può soffrire:

  • La camelia perde le sue gemme: se una pianta di camelia perde i fiori prima di aprirli, significa che la stiamo annaffiando troppo, che non ha un buon drenaggio o che la temperatura del suo ambiente è cambiata bruscamente. Per rimediare, assicurarsi che abbia un buon drenaggio, che non abbia terriccio impregnato d’acqua e in tal caso cambiarne una parte e posizionarlo in una zona con un clima più adatto.
  • Foglie gialle sulle camelie: questo è segno che il substrato non è dei più adatti e non è abbastanza acido per questa pianta. Può anche capitare di dargli troppo sole forte e diretto, anche se in questo caso le foglie finiranno per essere marroni, secche e cadranno. Assicurati che la posizione sia adatta e di mettere un terreno più acido.
  • Foglie con macchie bianche: se compaiono macchie argentate o bianche, è molto probabile che su questa pianta sia comparso qualche tipo di fungo a causa dell’elevata umidità nel suo ambiente o addirittura nel terreno stesso a causa delle annaffiature eccessive. In tal caso, puoi rimuovere le foglie più danneggiate e utilizzare fungicidi fatti in casa come quelli che ti mostriamo qui. Inoltre, puoi usarli di tanto in tanto come prevenzione.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come prendersi cura delle camelie, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.