Suggerimenti

Come realizzare la ricetta del terriccio perfetto in 5 semplici passi

Avete notato quanto può essere costoso il terriccio?

Voglio dire, onestamente, se ci pensi, quando ci pensi, compri delle cianfrusaglie. Perché è così costoso?

Gran parte di questo problema è legato alle sostanze nutritive che acquistate per migliorare la crescita delle vostre piante. Ma non credi che ci debba essere un modo migliore?

Se è così, siete fortunati perché vi spiegherò come creare il vostro terriccio e vi darò alcune informazioni aggiuntive.

Ecco come si crea il proprio terriccio:


Un avvertimento anticipato:

Quando si crea il proprio terriccio, ci sono due cose da capire.

Prima di tutto, non c’è nessun mix di vasi “taglia unica”. Ogni impianto ha esigenze diverse. Pertanto, potrebbe essere necessario modificare la ricetta di qualsiasi mix per adattarlo al meglio alla pianta che si desidera coltivare.

In secondo luogo, ci sono dei pericoli nel creare il terriccio. In altre parole, volete sapere di una malattia nota come Legionellosi. Si tratta essenzialmente di una grave forma di polmonite che può essere contratta da batteri che vivono in miscele di terriccio e compost.

Pertanto, è necessario prendere precauzioni di sicurezza come indossare una maschera facciale, indumenti protettivi e guanti, cercando di non lavorare con il terreno quando il vento soffia forte, e spruzzare gli ingredienti polverosi nei barattoli con acqua per evitare che volino via in aria.

Assicuratevi anche di lavarvi sempre le mani dopo aver lavorato in giardino o altrove all’esterno. Se vi sentite male e pensate che questo possa essere l’inizio della malattia, cercate di curarvi. Soprattutto se i segnali di allarme vengono rilevati in persone con sistema immunitario indebolito, bambini piccoli o anziani.

Ora che ci sono tutti i nostri avvisi di sicurezza, andiamo avanti in modo da poter creare il proprio terreno fertile.


Perché creare il proprio terriccio?

Allineare”>>

attraverso Grow Organic.com

Prima di iniziare un progetto DIY, è necessario assicurarsi di sapere perché lo si sta facendo.

Altrimenti si potrebbe essere frustrati a metà strada e smettere. Ci sono stato, e lo capisco perfettamente. A volte, quando si acquistano cose per creare qualcosa, si iniziano a sommare i costi.

Anche se le forniture che si acquistano possono fare molto di più di quello che si compra in negozio, finiscono comunque nel portafoglio tutto in una volta.

E si comincia a pensare al perché si fa quello che si fa nel mondo.

Ecco perché è importante sapere perché si fanno i compiti. Quindi, in questo caso, si crea il proprio terriccio.


Vantaggi di creare il proprio terriccio

Ecco alcuni motivi per cui potreste considerare di farlo voi stessi:


1. Moola ti salva

Creando il proprio terriccio, si risparmia denaro. Forse all’inizio non te la senti, ma quante volte hai comprato del terriccio e non l’hai usato tutto?

Poi lo mettiamo nel capanno del giardino, per tornarci più tardi ed è inutilizzabile perché è tutto asciutto. Se l’avete già fatto in passato, allora sapete quanto sia doloroso sapere di aver sprecato questi soldi.

Se si mescola il proprio mix di terriccio di qualità, si dovrebbe risparmiare denaro. Si può conservare meglio e più facilmente rispetto ai prodotti acquistati in negozio.

Oppure puoi semplicemente mescolare quello che ti serve ora e dimenticarti di tenerlo, punto. In ogni caso, in generale, si risparmia denaro.


2. La convenienza è una cosa dolce

La convenienza è impressionante. Altrimenti la nostra società non sarebbe cambiata così facilmente in un nuovo e più pratico stile di vita.

Ammettiamolo. A tutti noi piace avere le cose quando le vogliamo e come le vogliamo.

Così, quando si crea il proprio terriccio, si ha questa comodità. Potete ordinare la maggior parte degli ingredienti e farveli spedire direttamente a casa vostra.

Poi, finché avete tutto a portata di mano, potete mescolare rapidamente e facilmente il terriccio quando siete pronti ad usarlo.


3. sapete tutto

Il prossimo vantaggio di mescolare il proprio terriccio è che si sa cosa c’è dentro. Ammettiamolo. Non tutti i terreni sono creati uguali.

E sappiamo che alle piante piacciono certe cose della terra. Li incoraggia a crescere e a produrre meglio, che è l’obiettivo finale.

Se si crea il proprio terriccio, è possibile regolare gli ingredienti come si desidera. Conoscete tutto quello che c’è dentro e potete anche sentirvi meglio sapendo che tutte le vostre piante stanno ottenendo ciò di cui hanno bisogno.


4. Sei più autosufficiente

Quindi volete piantare i vostri fiori, ma è in un momento in cui il negozio potrebbe essere chiuso. Se si mescola il proprio terriccio, si è più autosufficienti e non ci si deve preoccupare di quando i negozi sono aperti o chiusi.

Inoltre, ora che state imparando a fare il vostro terriccio, potete anche sapere che state facendo un altro passo verso l’autosufficienza.


5. Longevità

L’ultimo motivo per cui potreste prendere in considerazione di creare il vostro terriccio è che il terriccio di qualità di solito dura più a lungo.

Quindi, se comprate del terriccio al negozio, sarete sorpresi da quanta corteccia c’è veramente. Questa corteccia si accumulerà rapidamente e comincerà a decomporsi.

Poi il terriccio ha difficoltà a trattenere tanta umidità quanta ne vuole la vostra pianta e il denaro è sprecato. Ma creando il proprio terriccio (in cui si includono i propri ingredienti di qualità), non ci si dovrebbe preoccupare così tanto della sua decomposizione e dell’incapacità di trattenere l’acqua.

Infatti, poiché non c’è corteccia in questa miscela di terriccio, il vostro terriccio dovrebbe durare molto più a lungo della maggior parte dei terricci disponibili in commercio.


Cosa devo aspettarmi dal mio terriccio?

Allineare”>>

attraverso The Prairie Homestead

Quando ho voluto imparare a fare il mio terriccio, ho scoperto che in realtà ha fatto molto di più di quanto mi aspettassi.

La verità è che non ho pensato a quello che volevo davvero che facesse la mia terra, a parte circondare le mie piante, dando loro una casa felice, e poi volevo vedere le piante produrre.

Ma ora so cosa voglio veramente dal mio piano. Ecco alcune cose da considerare:


1. Leggero e morbido

Sapevo che mi è sempre piaciuto mettere le mani nel terreno prima di piantare i miei fiori e le mie verdure, ma non ho mai saputo veramente cosa stavo cercando.

Ma ora so di volere la luce, la terra soffice. Il motivo è che più è leggera e morbida, più le mie piante si diffondono e attecchiscono facilmente.

Inoltre, si vuole che il terreno sia morbido perché questo significa che è aerato. Ciò significa che l’ossigeno ha un accesso più facile all’impianto.


2. Longevità

Voglio un pavimento che duri. Sapevo che ci sono state alcune volte in cui ho imbustato della terra nel capanno del giardino, che sarei tornato indietro e la terra non ha fatto altrettanto bene.

Ma non sapevo che fosse a causa del contenuto di corteccia che rende il terreno resistente all’acqua. Voglio un terriccio che non si rompa facilmente e non si compatti. In questo modo durerà molto più a lungo e risparmierò.


3. Conservare l’acqua

Naturalmente, si vuole che il terreno contenga acqua. Questo è molto buono per le piante perché hanno bisogno di acqua per essere rilasciate quando ne hanno bisogno.

Tuttavia, se il terreno non trattiene l’acqua, le piante non riceveranno l’acqua di cui hanno bisogno. Questo è un elemento da tenere in considerazione nella scelta o nella creazione del vostro terriccio.


4. Aggiungere sostanze nutritive alle mie piante

È ovvio che le piante traggono le loro sostanze nutritive dal suolo. Se si crea il proprio terriccio, è necessario crearne uno che fornisca queste sostanze nutritive necessarie.

Ma assicuratevi che qualsiasi terreno create o acquistate vi fornirà le sostanze nutritive che le vostre piante desiderano.


La ricetta

Allineare”>>

attraverso la vita organica di Rodale


Quello di cui avrete bisogno:

  • Tazza di misura
  • Grande contenitore di miscelazione
  • Acqua (brocca o tubo dell’acqua)
  • Un setaccio
  • Pallet
  • Un contenitore per valorizzare la torba
  • Ingredienti del terriccio


Gli ingredienti:

1. torba di cocco o muschio di torba

Avrete bisogno di torba di cocco o muschio di torba. Se volete vivere una vita più verde, allora vorrete usare la torba di cocco. E’ un sottoprodotto della lavorazione del cocco.

Si tratta quindi chiaramente di una risorsa rinnovabile. Tuttavia, se preferite il muschio di torba, farà lo stesso.

2. vermiculite

Allora avrete bisogno di vermiculite. È un minerale vulcanico naturale che si è espanso sotto l’effetto del calore. Lo fanno perché aumenta la loro capacità di trattenere l’acqua.

Inoltre, la vermiculite è eccellente per fornire alle vostre piante i minerali di cui hanno bisogno. Può anche contenere minerali per le vostre piante.

3. compostaggio

Poi ci vogliono due pezzi di fertilizzante che sono stati setacciati. Potete produrre il vostro fertilizzante o comprarlo. Qualunque sia l’opzione più adatta a voi.

4. a

Infine, avrete bisogno di ½ tazza a 1 tazza di fusioni a vite senza fine. Se si dispone di un incubatoio per vermi, si dovrebbe essere in grado di ottenere facilmente i vermi.

Altrimenti, potete comprarli qui. È anche possibile utilizzare l’humus dal fondo della pila di compost.

In ogni caso, vorrete includere questa parte nel vostro terriccio perché aiuta a trattenere l’umidità nel terreno. È un’ottima fonte di cibo per le piante e contiene microbi che sono benefici per la maggior parte delle piante.

Inoltre, protegge dai metalli tossici e dalle sostanze chimiche che possono essere presenti in alcuni terreni. Può anche essere utilizzato per creare la consistenza desiderata per un terriccio.


Il processo

1. immergere la torba

Si vuole iniziare mettendo la torba di cocco o il muschio di torba in un contenitore più grande per ammollo. Assicuratevi di immergerlo in acqua calda. In generale, si prende la quantità di torba che si ha a disposizione e la si divide a metà per determinare la quantità di acqua necessaria per la reidratazione.

Ma una volta che avete allentato la torba reidratata con la pagaia e siete soddisfatti della sua consistenza, siete pronti a fare il passo successivo.

2. mescolare torba e vermiculite

Poi si dovrà mescolare parti uguali di torba con vermiculite. Se non si può acquistare la vermiculite, si può usare la sabbia grossolana.

3. Aggiungere il fertilizzante alla miscela

Dovrete poi setacciare il vostro fertilizzante. Dovrete poi setacciare i vostri calchi di vermi. Una volta finito, dovrete prendere questi elementi e combinarli con altri nutrienti che desiderate aggiungere al vostro terriccio.

Poi lo si aggiunge alla torba e alla vermiculite per completare la miscela di terriccio.

4. Controllo dell’acidità

Sarà quindi necessario un misuratore di pH e misurare l’acidità della miscela. L’acidità deve essere compresa tra 6.0 e 7.0.

Se avete problemi a bilanciare il vostro pavimento, ecco un link che potrebbe darvi qualche idea su come gestirlo.

5. Mantenere umido e conservare

Infine, dovrete assicurarvi che il vostro miscuglio di ceramica sia umido. Poi lo terrete con un coperchio per tenerlo umido.

Si vorrà poi ricontrollare il pH del terreno in pochi giorni. Cercare un pH del suolo neutro (circa 7,0) o leggermente acido (circa 6,5). Quando siete pronti ad usare il terriccio, aggiungete tutti i minerali dell’ultimo minuto che desiderate.

Inoltre, si desidera aggiungere un po’ di fertilizzante a lento rilascio.

Infine, aggiungere acqua per inumidire la miscela e iniziare a piantare.

Bene, ora sapete come fare la vostra miscela di terriccio. Sapete anche cosa cercare in un terreno fertile ideale. Speriamo che questo vi aiuti a fare giardinaggio quest’anno.

Ma mi piacerebbe sentirti. Avete una vostra ricetta per fare il terriccio? Quali ingredienti aggiungete alle vostre miscele di terriccio che pensate siano molto adatte alle vostre piante?

Ci piace sentirvi, quindi sentitevi liberi di lasciarci i vostri commenti nell’apposito spazio qui sotto.

>

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *