Suggerimenti

Come realizzare uno scarico in giardino: perché è necessario?

Ciao a tutti agrohuerter! A volte osserviamo che l’acqua si accumula in alcune parti del nostro giardino e questo può essere dovuto a uno scarso drenaggio. Nell’articolo di oggi impareremo come realizzare un drenaggio in modo semplice ed economico per evitare che le nostre piante anneghino o la comparsa di diverse malattie.

Che cos’è uno scarico?

Alla coltivazione è sempre stata data molta più importanza del suolo. Infatti, ci sono detti che dicono che ” la terra è il fratello povero dell’agricoltura “. Tuttavia, per il corretto sviluppo delle piante (ad eccezione delle colture idroponiche e aeroponiche) è assolutamente necessario prendersi cura sia del suolo che delle piante.

Uno dei fattori fondamentali che influenzano se il terreno è adatto o meno a produrre è che ci sia un buon drenaggio. Conosciamo con il termine “drenaggio” l’azione di estrarre acqua dal suolo per aumentare la produzione agricola e prevenire le inondazioni .

L’origine dell’acqua che vogliamo evacuare può provenire da:

  • Le precipitazioni che cadono direttamente in quella zona.
  • A causa del deflusso dell’acqua da una zona all’altra.
  • A causa dell’elevazione della falda freatica dovuta all’irrigazione o dell’elevazione dell’acqua di un fiume vicino.

Perché è necessario drenare il terreno?

Gli obiettivi principali che si vogliono raggiungere quando si realizza un drenaggio agricolo sono i seguenti:

  • Evitare lo stress idrico delle piante dovuto ad un eccesso di acqua e umidità.
  • Prevenire le malattie causate da funghi nelle piante.
  • Proteggere le colture dal deflusso di forti piogge.
  • Elimina i sali in eccesso nel terreno. La salinità è un problema importante nei suoli.
  • Mantenere un’umidità ideale per lo sviluppo delle colture.

Nell’immagine seguente puoi vedere un esempio di terreno che non drena bene:

Come fare uno scarico in giardino

Sia che coltiviamo in terra, su un tavolo da coltivazione o in vaso, il drenaggio deve essere buono. Spiegheremo ciascuno dei casi di seguito.

1. Drenaggio in vaso

Fare uno scolo in una pentola è molto semplice. Devi semplicemente assicurarti che ci siano dei piccoli fori sul fondo del contenitore (altrimenti puoi farli con l’aiuto delle forbici o di un cacciavite).

Successivamente, prima di mettere la terra, mettiamo delle piccole pietre che coprono parzialmente i fori, come mostrato nell’immagine seguente.

Una volta che tutte le pietre sono state posizionate, gettiamo la terra e mettiamo i nostri semi o piante corrispondenti.

2. Tavolo da coltivazione con drenaggio

Se quello che vogliamo è svuotare un tavolo di coltivazione, abbiamo molte opzioni. Successivamente ti mostrerò i più semplici.

  • A volte i tavoli di coltivazione hanno dei fori alla base per facilitare tale drenaggio. Per questo motivo, l’opzione più semplice è quella di posizionare una plastica (normalmente viene fornita con il tavolo quando lo si acquista) sulla base, aiutandoci con una cucitrice. È importante che questa plastica (o rete) sia permeabile per consentire all’acqua di attraversarla e cadere a terra.
  • Al contrario, vogliamo evitare che l’acqua cada direttamente a terra, possiamo fare un buco (della dimensione dell’imboccatura di una bottiglia) nella base del tavolo. Poiché sosteniamo sempre il riciclaggio, puoi mettere il collo di una bottiglia nel foro e posizionare un secchio proprio sul fondo. È importante posizionare il foro nella parte del tavolo più inclinata in modo che l’acqua viaggi in quel punto.
  • Successivamente, per evitare di danneggiare il legno del tavolo con il supporto, possiamo mettere una normale plastica sulla base, tagliando un cerchio proprio dove c’è il foro. La prossima cosa sarà mettere della ghiaia sulla base che favorirà il drenaggio e, infine, posizionare una plastica permeabile sopra. In questo modo avremo un efficace sistema di drenaggio che aiuterà le nostre piante a svilupparsi meglio.
  • A seconda dei soldi che spendiamo, verrà incorporato un sistema di drenaggio migliore o peggiore.

3. Drenaggio nel terreno

Nelle colture in terra bisogna favorire il drenaggio utilizzando un terreno appropriato. Attualmente il più utilizzato è una base di ghiaia, poi fibra di cocco o altro substrato simile e infine fusioni di vite senza fine.

A seconda della vostra situazione geografica (se piove molto o meno) sarà necessario installare un sistema di drenaggio utilizzando tubazioni che consentano di raccogliere e drenare l’acqua in eccesso. Questi tubi sarebbero posti in fondo al frutteto e dovrebbero avere una breve pendenza.

Per oggi è tutto, spero vi sia piaciuto e ci vediamo al prossimo articolo.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *