Suggerimenti

Cura della pianta Coryphantha sulcata o elegante spacco Biznaga

Nella famiglia Cactaceae è incluso il genere Coryphantha formato da circa 40 specie di cactus originari del Messico e degli Stati Uniti sudoccidentali. Alcune specie di questo genere sono : Coryphantha sulcata, Coryphantha werdermannii, Coryphantha andreae, Coryphantha octacantha, Coryphantha recurvata, Coryphantha compacta, Coryphantha maiz-tablasensis, Coryphantha elephantides, Coryphantha cornifera, Coryphantha pallida.

Riceve il nome volgare in spagnolo di “Biznaga elegant game” e in inglese di “Nipple Cactus”. Questa specie è originaria del Texas e del Messico settentrionale.

Sono cactus piccoli, molto grappolosi con un corpo globulare verde scuro che generalmente non supera i 12 cm di altezza. Hanno grandi tuberi conici di grandi dimensioni fino a 1 cm di diametro con areole arrotondate che sono lanose quando emergono. Le spine radiali possono essere da 6 a 8 e quelle centrali da 1 a 3. Sono giallastre ma diventano grigie con l’età. I fiori gialli con il centro rosso sono abbastanza colorati e di solito fioriscono in estate.

Poiché la maggior parte dei piccoli cactus sono utilizzati per la coltivazione in vasi e fioriere, sono adatti per interni ben illuminati e ventilati.

L’elegante Biznaga diviso può essere coltivato in un’esposizione al sole diretto o all’ombra. La temperatura di sicurezza in inverno è di 4°C.

Il terreno deve avere un ottimo drenaggio per il quale utilizzeremo un substrato di cactus commerciale con una buona manciata di sabbia o ghiaia grossolana.

Acqua sempre moderatamente fino a quando il terreno non si asciuga completamente. In autunno l’innaffiatura comincia ad essere distanziata (ogni 20-25 giorni) e in inverno non deve essere innaffiata in quanto entra in uno stato di riposo.

Non è necessario concimarli o potare .

In caso di eccesso di umidità, possono essere attaccati dai funghi della scrofa I , soprattutto sulle radici.

La propagazione è abbastanza semplice a partire dai semi seminati in primavera o impostando una progenie che metta radici contemporaneamente.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *