Suggerimenti

Elenco di [20] piante tropicali con immagini e cure

Le piante tropicali sono quelle che hanno fiori molto ben colorati e la cui struttura è piuttosto sorprendente.

Le piante tropicali sono anche conosciute come piante esotiche e oggi vi mostriamo quali sono tra le più interessanti al mondo

Ixora Coccinea

È una specie molto suggestiva per la forma a bouquet che acquisiscono i suoi fiori.

Questi sono di piccole dimensioni, di colore dall’arancione al rosso e vengono mantenuti sulla pianta durante tutto l’anno nei climi caldi.

Può misurare da uno a tre metri e tende a ramificarsi facilmente, risultando ideale per l’applicazione di disegni ornamentali tramite potatura.

È per questo motivo che trova largo impiego nella semina diretta in giardino o in vaso dove vengono poste su terrazzi o balconi.

Canna Indica

La Canna indica è un’altra delle specie tropicali più belle che esistono e che sono ottimi esemplari da tenere vicino alle rive delle fonti d’acqua naturali.

La sua struttura è ad arbusto, quindi non cresce molto grande, ma i fiori che sorgono dagli steli sono ciò che migliorano la rappresentazione visiva.

Questi possono variare di colore, trovando varietà rosse e altre gialle, il che le rende ottime per qualsiasi composizione.

Rivina Humilis

È anche conosciuto come Coralito e rappresenta a livello visivo una vera festa dei colori.

Le foglie sono verdi e produce piccoli fiori bianchi , ma senza dubbio il tocco più particolare è dato dalle bacche rotonde e di un rosso brillante.

I cespugli sono piccoli, alti appena un metro e oltre al suo scopo ornamentale, viene utilizzato in alcune culture anche per scopi medicinali .

Uccello del paradiso

Tra l’enorme varietà di piante tropicali esistenti, l’uccello del paradiso o il fiore del paradiso è uno dei nostri preferiti.

Ciò è dovuto alla sua forma e al mix di colori. Questa pianta tropicale ha il nome scientifico Strelitzia reginae.

Il suo nome è dovuto al modo in cui i fiori riescono a presentarsi quando si aprono, essendo simili all’uccello del paradiso .

I colori sono un’altra delle sue attrazioni perché rappresentano un vero mix di sfumature che occupano il giallo, il blu , il viola , persino il rosso o l’arancione.

È anche basso, raggiunge a malapena un massimo di 60 cm di altezza ed è in grado di resistere al freddo ma non estremamente.

Musaenda

Per coloro che desiderano un arbusto che catturi tutti gli occhi nel loro giardino, la musaenda è l’opzione ideale.

Per ottenere l’aspetto che desideriamo, è necessario eseguire un lavoro di potatura costante ma ne varrà la pena.

Ha fiori gialli molto piccoli, ma questi sono prodotti attraverso foglie note come brattee.

Queste fanno parte delle più belle della pianta perché prodotte in rosa in diverse tonalità.

Farfugium japonicum

Questa pianta tropicale è anche chiamata Queen’s Cape o Basque Beret, le cui caratteristiche principali sono intorno agli steli e alle foglie.

Sebbene non crescano molto in altezza, gli steli sono molto allungati e le foglie crescono piuttosto larghe.

Il colore verde delle foglie è brillante ed omogeneo e produce anche fiori con petali gialli allungati.

In alcuni casi, le foglie possono presentare macchie bianche che non indicano la presenza di alcuna malattia.

Palma nana

Non si può parlare di piante tropicali senza menzionare una palma e questa è l’ideale per i giardini perché cresce poco.

Sebbene il tronco non superi il metro in molti casi, le foglie aggiungono il necessario livello di bellezza occupando dai 4 ai 5 metri di lunghezza.

Produce piccoli frutti e fiori , ma aiutano anche la pianta ad esercitare più efficacemente la sua funzione ornamentale.

Il più comune è che i frutti siano consumati da animali selvatici.

Potrebbe interessarti anche: Piantare una palma da sala o coltivare palme nel tuo giardino .

Heliconia rostrata

È una delle varietà più sorprendenti di piante esotiche per la forma dei suoi fiori che crescono verticalmente dal basso verso l’alto.

Questi sono composti da diversi scomparti che ti aiutano a immagazzinare l’acqua e ognuno contiene i colori rosso e giallo.

Crescono da uno stelo allungato e versano su entrambi i lati.

Per quanto riguarda le foglie, anch’esse sono allungate e restano ferme in vista del sole, raggiungendo una buona dimensione.

maggio fiore

Per chi ama le specie a forma di orchidea , il Mayflower sarà una scelta ideale.

Il suo colore viola e il centro bianco e giallo lo rendono una specie molto bella che viene utilizzata come decorazione a livello del giardino e anche per eventi sociali.

Sebbene richieda molta cura, per gli orticoltori di tutto il mondo vale la pena osservarne la fioritura.

La sua origine tropicale fa aderire le sue radici ai tronchi di altri alberi , anziché al suolo come in altre specie.

Bambù

A chi non piace vedere questi gambi diventare così rappresentativi e utili? Tuttavia, il bambù ha bisogno di molte cure.

A causa del modo in cui è sviluppato, possono occupare un’intera area di terreno , quindi sarà necessario porre delle restrizioni per evitare disagi.

I loro usi nel mercato sono variabili e rappresentano una delle opzioni ideali per creare prodotti con un concetto ecologico.

felci

Il verde brillante e pieno di speranza è presente con le felci, una specie che urla freschezza ovunque.

Le foglie piccole e ben disposte lungo gli steli gli conferiscono un aspetto molto ordinato e accattivante che infonderà a qualsiasi giardino un tocco delicato.

Nella forma e la cura deve anche può essere collocato all’interno di case a attraverso l’uso di pentole e di appendere le piante in alcuni casi.

Bromelia

La bromelia è una pianta tropicale con foglie minuscole e un aspetto disordinato, è un’opzione ideale per la decorazione d’interni perché non è molto esigente nella sua cura.

Sebbene sia logico che le piante tropicali abbiano bisogno di abbondante luce solare, in questo caso si comporta bene con la luce artificiale delle lampadine.

Nel caso in cui vogliate che assuma una certa forma, sarà più che sufficiente potarlo con le forbici .

Crotone

Il mix di colori Croton aiuta nella decorazione di interni ed esterni.

Le foglie variano dal viola al verde , in alcuni casi compaiono anche quelle gialle e hanno una tessitura molto resistente .

In termini di cure, non è molto impegnativo, meno di ciò che ha a che fare con la luce solare, necessaria per riceverla direttamente.

Dieffembaquia

La dieffembaquia è una pianta tropicale con grandi foglie verdi che si colorano al centro con tocchi di bianco che la rendono molto più attraente.

Dal punto di vista colturale è piuttosto nobile, richiedendo pochissimo lavoro da parte di chi lo semina.

Infatti, più che all’aperto, è diventato comune trovarlo come parte della decorazione d’interni, aggiungendo il tocco naturale agli spazi.

Zamioculca

La zamioculca ha un’eleganza naturale.

Questa specie tropicale si adatta a quasi tutte le situazioni, essendo molto poco impegnativa.

Ha foglie di media grandezza, di colore verde intenso che crescono da un fusto rialzato verticalmente , ma non più di un metro di altezza.

Ha bisogno di poca acqua, può crescere con poca luce e il suo trapianto va fatto ogni due anni. Del resto, dovremo solo godercelo.

Aloe Vera

L’aloe vera è una pianta tropicale i cui usi sono così vari che è diventata una delle specie più apprezzate in tutto il mondo.

Il suo contenuto interno è stato utile per creare di tutto, dai rimedi ai prodotti estetici , essendo anche un complemento ideale per il giardino.

Non richiede quasi nessuna manutenzione , il che lo rende ancora più prezioso per chi desidera un ambiente bello senza doversi impegnare troppo.

Fascia per capelli

Il nastro deve il suo nome alla struttura delle sue foglie che sono sottili e allungate, raggiungendo curvature quando si espandono.

Forse uno dei punti più preziosi che ha è che si adatta molto bene a quasi tutti i climi , richiedendo pochissimo lavoro da parte dei suoi assistenti.

Le foglie sono verdi ma hanno un dettaglio sotto forma di una linea gialla nel mezzo che le conferisce un aspetto molto più appariscente.

Non coltiva fiori ma già con le sue foglie ottiene il disegno ornamentale di cui abbiamo bisogno.

Chlorophytum comosum

Questa pianta tropicale è una versione simile al nastro ma la varietà di colori è diversa, con l’ esterno giallo e l’interno verde.

Può essere lavorato in giardini, cesti appesi o vasi da fiori secondo l’interesse di ogni utente.

Ma è più delicato nella sua cura rispetto al nastro, poiché ha bisogno della luce del sole, ma non di riceverlo direttamente perché potrebbe bruciare.

Peperomia

Foglie venate tra il verde scuro e il verde chiaro è ciò che ci offre questa pianta esotica di piccole dimensioni ma dal grande potenziale ornamentale .

Sebbene di solito non sia molto grande, ha un fogliame fitto che darà la presenza per decorare con molta attitudine.

La peperomia ha bisogno di umidità per essere rigogliosa e il modo migliore per garantirla è spruzzando.

Spatiphyllum

Un’altra delle piante tropicali di cui possiamo godere è lo spatifilo.

Le foglie verde brillante più i fiori bianchi che sporgono attraverso i suoi steli sono le caratteristiche più sorprendenti di questa specie.

Nonostante sia utilizzato principalmente per scopi ornamentali, è anche un ottimo supporto per mantenere pulita l’aria negli ambienti.

La sua fioritura è indistinta dalla stagione ed è generalmente molto resistente.

caladio

Una pianta meravigliosa,  il Caladium ,  appartenente al genere  Caladium,  è una vera delizia visiva per le  sue belle foglie grandi dipinte di rosso  intenso verso il centro con bordi verdi sfumati.

È anche conosciuto con il nome popolare di  Corazón de Jesús o Paleta de painter.  È un dono della natura prendersi cura di una qualsiasi delle sue 12 varietà, uniche al mondo, provenienti da Brasile, Guyana e altre nazioni del Sud America.

Fiore della Passione

La Passiflora , pianta del frutto della passione o Passiflora ( Passiflora caerulea) , è una specie rampicante tropicale di origine americana , ma la cui fama si è diffusa in modo impressionante in tutto il mondo per i suoi frutti spettacolari e per il fiore esotico che possiede.

Al tempo della cosiddetta Conquista del Container americano , gli spagnoli che lo videro per la prima volta lo considerarono un segno di buon auspicio e gli attribuirono un rapporto mistico con la passione, vita e morte di Gesù Cristo , rappresentato da le diverse parti che compongono il suo strano fiore e il suo ciclo vitale, che sembra culminare in inverno ma risorge in primavera .

Afelandra o pianta zebra

Specie chiamata Afelandra o Aphelandra squarrosa (noto anche come impianto zebra) appartiene alla famiglia delle della Acantacee e proviene dalle regioni calde dell’America. In Brasile si trova la maggior parte delle poco più di 200 varietà di Afelandra identificate.

Solitamente ci regala favolosi effetti decorati in interni , grazie ad alcune brattee uniche e/o infiorescenze floreali gialle davvero bellissime.

Nonostante sia una pianta che non supera gli 80 cm di altezza, le sue foglie sono grandi, verdissime e con striature bianche o creme spesse che risaltano. Il fusto è legnoso ed erbaceo alla fine.

Alocasia amazzonica

Una pianta esotica di grande bellezza appartenente alla famiglia di Las Marquesas , è l’ Amazzonia Alocasia .

Popolarmente, è anche conosciuto come orecchio di elefante .

Esistono circa 70 varietà di questa specie di pianta perenne , provenienti dal continente americano, dall’Asia e dall’Oceania.

Moringa

La Moringa oleifera , nota come moringa, ben, è una specie di albero originario dell’India settentrionale.

Cresce in quasi tutti i tipi di terreno, anche in condizioni di elevata aridità stagionale, il che fa di questa pianta una risorsa per le popolazioni che abitano queste zone».

Inoltre l’albero della moringa ha la caratteristica di essere a crescita rapida e può raggiungere tra i 9 ei 13 metri di altezza, a seconda dell’acqua, della luce e della temperatura che ha avuto.

La Moringa non solo ha innumerevoli proprietà benefiche, è anche una pianta molto bella perché fiorisce per gran parte dell’anno e i suoi rami pendono.

Aracuria

L’Araucaria ((Araucaria araucana) [/ su_highlight] è un albero appartenente al genere delle conifere e possiamo includerlo anche nel genere delle piante tropicali.

Anticamente e oggi si sviluppa naturalmente nelle foreste subtropicali insieme a varie specie di conifere.

La sua disposizione geografica è soprattutto nel sud del mondo in settori quali il Brasile, Nuova Guinea, Australia, Argentina, Uruguay, Paraguay e soprattutto in Cile . È stato anche portato in alcune parti dell’Europa e del Nord America come pianta ornamentale .

Gomero o Ficus Elastica

Il cosiddetto albero della gomma,  Hevea brasiliense ,  è una pianta appartenente alla famiglia delle Euphorbiaceae.

La sua origine è asiatica, si trova nelle giungle tropicali . È considerata una pianta epifita, ovvero quelle di lenta crescita che invadono altre piante, afferrate dalle sue potenti radici.

Oggi parleremo di una delle sue varietà, il ficus elastico o di gomma. Considerata una pianta ornamentale , anch’essa a crescita rapida

Ficus Benjamina

Il Ficus Benjamina è una delle piante tropicali più popolari al mondo, coltivata sia all’aperto che al chiuso .

Viene dal sud-est asiatico e appartiene alla famiglia delle Moraceae e in molte parti viene chiamato semplicemente Ficus.

Ha una grande corteccia marrone grigiastra e si adatta molto bene in una grande pentola.

Il Singonio

Il Singonium o punta di freccia, pianta con il nome scientifico Syngonium , si riconosce per la particolarità delle sue grandi foglie a forma di freccia e di tonalità verde scuro con venature biancastre che donano belle sfumature ai suoi pronunciati nervi.

È una pianta che cresce bene in casa .

Inoltre può essere considerata anche come

Sommario

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.