Suggerimenti

Fasi lunari e agricoltura biologica

Le fasi lunari e l’agricoltura biologica sono strettamente legate. Da quando l’uomo ha iniziato a coltivare il cibo, è stato governato dalle fasi lunari per coltivare determinati alimenti e svolgere altre attività agricole (trapianti, potature, raccolti, ecc.).

L’osservazione e l’esperienza empirica di migliaia di anni di agricoltori e contadine ha posto le basi per conoscere le ore del giorno, del mese e dell’anno più propizie ai diversi compiti, cosa fare e cosa non fare in giardino (e in altri compiti comuni dell’ambiente rurale) secondo le fasi lunari di ogni momento. Ad esempio, la semina al mattino e la semina al pomeriggio sembrano avere un impatto migliore.

Ci sono quattro fasi lunari: luna nuova, primo quarto, luna piena e ultimo quarto. Possiamo differenziare ciascuna di queste fasi dalla posizione della luna tra la terra e il sole.

Guarda il calendario lunare dell’orto biologico

Come la luna influenza l’agricoltura: le fasi lunari e l’agricoltura

<Durante la quarta calante o decrescente (a forma di luna D nell’emisfero australe e forma C nell’emisfero settentrionale) la linfa deve essere localizzata principalmente nelle radici (parti sotterranee della pianta). Tempo ottimale per potare, innestare e seminare ortaggi a foglia, a stelo e da frutto

<Durante la luna piena la linfa si trova nella parte aerea della pianta e ne aumenta la crescita in altezza. È un buon momento per raccogliere le verdure a foglia e lavorare la terra.

<Durante la luna nuova , periodo di riposo e adattamento, ne approfitteremo per eliminare le piante spontanee che crescono nel giardino.

<Durante la quarta falce (la luna ha una forma a C se ti trovi nell’emisfero australe e la vedrai a forma di D se sei nell’emisfero nord) è il momento ideale per la potatura che darà vigore alla pianta. La linfa si trova principalmente nella parte aerea della pianta.

Fase lunare: luna piena fino all’ultimo quarto

Il chiaro di luna è ridotto durante questa fase.

Coglieremo l’occasione per effettuare i trapianti, in quanto è un momento opportuno per questo lavoro perché migliora lo sviluppo delle radici delle piantine.

È ora di rimuovere le piante spontanee indesiderate dal nostro frutteto o giardino.

Un altro compito favorevole durante questa fase è la semina di semi a lenta germinazione.

Al contrario, la crescita delle colture aeree è rallentata o stagnante.

Fase lunare: dall’ultimo quarto alla luna nuova

È il palcoscenico con meno luce lunare e si riflette in una minore vitalità delle piante.

È favorevole per facilitare l’adattamento delle piante appena seminate o trapiantate nella loro nuova posizione.

Raccogliamo piante da radice meno le cipolle e l’aglio.

Buon momento per fare conserve, aceto, marmellate, ecc.

La crescita aerea e sotterranea delle piante è lenta.

Coglieremo l’occasione per applicare rimedi ecologici per prevenire o combattere parassiti e malattie.

Fase lunare: dalla luna nuova al primo quarto

In questa fase viene stimolata la crescita delle radici e del fogliame (parti sotterranee e aeree).

Buona fase per iniziare a concimare il terreno.

Cominciammo a raccogliere frutta, cipolle e aglio.

È un buon momento per seminare semi a germinazione rapida durante questo periodo.

Fase lunare: dal primo quarto alla luna piena

È una fase in cui la luce della luna continua ad aumentare.

Arresta o rallenta la crescita delle radici e dall’altro aumenta la crescita delle parti aeree della pianta.

Cogli l’occasione per raccogliere frutta, fare preparativi e modifiche per il giardino, fertilizzare e trapiantare le piante che coltivi per la loro parte aerea in questa fase lunare, poiché cresceranno più velocemente e con più fogliame.

Momento ideale per moltiplicare o propagare le piante tramite divisione della pianta. Evita di fare talee o picchetti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.