Suggerimenti

Foresta decidua: [Concetto, Caratteristiche, Fauna e Flora]

Cos’è un bosco di latifoglie?

La foresta decidua è quella che si trova in un bioma costituito da alberi e piante che ogni anno perdono le foglie a causa della stagione invernale fredda e secca.

Un bioma è una certa parte del pianeta che condivide un clima, una vegetazione e una fauna correlati. Alcuni dei biomi riconosciuti dagli ecologi sono la tundra, la foresta di conifere, le foreste decidue, ecc.

Gli alberi del bosco di latifoglie si rinnovano in  la stagione calda e piovosa, con clima continentale umido. 

La Terra ha foreste decidue temperate e foreste decidue tropicali e subtropicali , note anche come foreste secche, che offrono uno spettacolo visivo meraviglioso , di pienezza perché elargiscono molta pace e armonia cromatica.

Le foreste a temperatura fredda hanno precipitazioni abbondanti tutto l’anno, fino a 1500 mm all’anno.

In questo bioma si hanno precipitazioni in estate, stagione in cui l’evapotraspirazione è massima e la richiesta di acqua dal suolo è maggiore , mentre in primavera si ha un surplus di acqua nel suolo.

Alberi all’interno di questi biomi in genere  tendono a perdere le foglie durante la stagione secca e ricrescono all’inizio della stagione delle piogge.

Nelle foreste decidue temperate, gli alberi perdono le foglie in autunno e ricrescono in primavera .

Per esempio:
Alcuni esempi sono le foreste di olmi, faggi, querce e aceri che si trovano negli Stati Uniti, in Cile , in Canada, in Europa, in Giappone. Corea, Patagonia Argentina e Russia Europea.
Lo sapevate…
Sono foreste scomparse in molte regioni; ad esempio, in Cina sono scomparse migliaia di anni fa a causa dell’agricoltura intensiva intrapresa per sfamare 1,4 miliardi di persone.

Grandi aree sono state disboscate e sostituite da campi e città nel corso degli anni .

Nell’Asia orientale, la massa indisturbata della foresta decidua si trova nelle montagne della Corea.

In Europa rimangono alcune aree che si conservano nel tempo dopo essere state protette come riserve di caccia.

In Nord America, dove si trova la grande massa di foreste decidue , sono conservate nei famosi Monti Appalachi.

I suoli di questo tipo di foresta sono marroni e grazie al fatto che contengono una grande quantità di lombrichi, il loro humus si mineralizza abbastanza rapidamente, con sufficiente umidità e buona aerazione.

Per queste proprietà i suoli sono particolarmente favorevoli alla vegetazione e nella stagione fredda gelano solo nello strato più superficiale.

Quali tipi di piante e alberi vivono in una foresta decidua?

Adattarsi alla stagionalità del clima è una delle sfide delle piante di una foresta decidua, alcune con la qualità di assorbire l’acqua intensa tipica di quelle regioni e la radiazione solare.

Nonostante ciò, esiste un’immensa varietà di specie che sopravvivono in queste condizioni, poiché i loro rami fanno più che fornire ombra; forniscono anche i nutrienti necessari per la prosperità dell’albero. Un esempio è il salice piangente .

Una delle caratteristiche di questi alberi è che perdono le foglie in inverno , e non hanno modo di sudare con ciò che sono in grado di trattenere l’acqua di cui hanno bisogno per sopravvivere all’inverno .

Ci sono un numero immenso di specie vegetali in queste foreste, in tre strati di vegetazione. 

  1. Il primo formato da licheni, muschi e felci, fiori selvatici e altre piante presenti sul suolo della foresta.
  2. La fase intermedia è costituita dalle boccole.
  3. E il terzo livello è costituito da alberi di legno grezzo come aceri , querce , jacaranda , betulle, magnolie e faggi .

Con loro vivono alcune specie floreali che hanno saputo adattarsi alle condizioni del bosco, come la Monotropa uniflora e le orchidee Corallorhiza.

Quali sono le caratteristiche di un bosco di latifoglie?

 Le caratteristiche principali  di queste foreste sono le seguenti:

  1. Il bioma della foresta decidua vive tutte e quattro le stagioni dell’anno.
  2. Nelle foreste decidue, gli alberi si adattano ai cambiamenti stagionali e, in questo senso, perdono le foglie in inverno , le foglie spuntano in primavera , crescono le foglie intere in estate e cambiano colore delle foglie in autunno.
  3. La temperatura del bosco non raggiunge livelli estremi ed è generalmente piacevole in estate .
  4. Durante la stagione autunnale , le foglie degli alberi in questo bioma cambiano colore. Questo perché smettono di produrre clorofilla, che conferisce alle foglie il loro colore verde, durante questo periodo.
  5. Gli alberi che perdono le foglie in inverno sono molto importanti. Dopo aver perso le foglie, gli alberi di questo bioma attraversano un periodo di letargo , durante i mesi invernali , in cui non crescono né consumano quantità eccessive di sostanze nutritive.
  6. Gli alberi decidui sono alberi con foglie larghe . In confronto, la maggior parte degli alberi nativi delle foreste innevate hanno aghi di pino , che sono foglie simili a spilli .
  7. Il terreno di questa foresta è molto fertile e ricco di sostanze nutritive.
  8. La maggior parte degli alberi in questo bioma ha linfa ; Usano la linfa per evitare che le loro radici dal gelo durante la stagione invernale.
  9. Le piante della foresta si adattano in due modi: in primo luogo, si inclinano maggiormente verso il sole (per una corretta fotosintesi ), e in secondo luogo, usano le loro radici per assorbire i nutrienti dal terreno.
  10. La stagione di crescita all’interno di questo ecosistema può richiedere fino a sei mesi.
  11. Gli orsi neri , in particolare, sono gli animali più adatti al bioma della foresta decidua temperata. Hanno pesanti strati di pelliccia che li tengono caldi nei mesi invernali .
  12. Ad oggi, gran parte dei biomi delle foreste decidue sono stati persi a causa dell’agricoltura e dell’urbanizzazione . Molti degli animali nativi di questo habitat ecologico sono stati sfollati e hanno perso le loro case.
  13. Anche i biomi delle foreste decidue sono importanti per la vita umana . Sono una grande risorsa per cibo, legno e ossigeno .
  14. Ma anche gli esseri umani stanno causando danni a queste aree ecologiche . Il disboscamento indiscriminato ha ridotto le foreste.
  15. In effetti, la deforestazione ha teso a distruggere queste foreste, perché il legno è uno dei principali prodotti ottenuti a costo del sacrificio degli alberi, tanto di questo bioma è scomparso, soprattutto in Nord America e in Europa.
  16. Un’altra caratteristica è che i loro terreni sono nutrienti e poiché sono così preziosi per l’agricoltura , hanno lasciato il posto allo sviluppo umano a scapito della natura.

Fauna forestale decidua

La fauna è varia. È formato da piccoli roditori, come scoiattoli e topi; erbivori, come cervi e cinghiali, e carnivori, come martore, tassi, volpi e linci, tra gli altri.

In inverno , la foresta cambia molto. Gli uccelli migrano verso zone più calde, i rettili paralizzano la loro attività e gli orsi vanno in letargo e sopravvivono grazie al grasso che immagazzinano durante l’estate e l’autunno.

In quali climi e temperature risiedono le foreste decidue?

Il bioma del parco deciduo è il secondo più piovoso dell’anno, ricevendo da 30 a 60 pollici di pioggia, secondo solo alla foresta pluviale.

Prospera in climi temperati e relativamente freddi, come il tipo di clima continentale umido, come nel Nord America e in Asia e nell’Europa centrale e orientale.

Regioni dal clima piovoso con estati calde e inverni freddi. La temperatura media del mese più freddo è compresa tra -5 e + 5ºC.

Le precipitazioni sono abbastanza abbondanti, da 200 a 1.500 mm ., con umidità tutto l’anno.

Gli inverni sono freddi e le estati calde , con piogge abbondanti e ben distribuite durante tutto l’anno.

 C’è solo un piccolo deficit idrico a fine estate, ma in primavera c’è un’elevata eccedenza d’acqua nel terreno.

In altre regioni temperate ci sono altri tipi di alberi che non appartengono al bioma della foresta decidua.

Sono foreste temperate sempreverdi , molto più diverse delle latifoglie, che vivono in climi temperati e umidi, ma più caldi.

In quali regioni possiamo trovare queste foreste?

La stessa foresta decidua esiste solo in uno dei continenti, in Europa, più precisamente nei Pirenei, in Irlanda, nel Regno Unito e nella maggior parte di Francia, Germania, Danimarca e altri paesi dell’Europa centrale.

Le foreste decidue in generale si trovano tra  35º e 60º di latitudine sulle coste occidentali dell’Europa. 

Oltre a quelle europee, le foreste decidue sono conosciute anche in Asia e in gran parte del Nord America.

Alcune foreste decidue includono la Cina nord-orientale, il Parco Nazionale delle Great Smoky Mountains negli Stati Uniti e la famosa foresta decidua o decidua temperata europea .

Ma il più grande bioma di foresta temperata del mondo si trova nella parte settentrionale della Russia e nei paesi scandinavi. Qui puoi trovare 3,5 milioni di chilometri quadrati di terreno ricoperti di alberi.

 

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.