Suggerimenti

Kumquat: [Piantagione, cura, irrigazione, substrato, parassiti e malattie]

I kumquat sono piante perenni e appartengono al genere Fortunella, da e alla famiglia delle Rutaceae dove sono presenti 4 specie di piccoli alberi e arbusti originari del Giappone e della Cina.

Punti importanti quando si piantano i kumquat
  • Dove seminare? In piena luce. Ha bisogno di molta luce solare.
  • Quando? In primavera
  • Come prepariamo il terreno? Rimosso, eliminando le erbacce . Con substrato ricco di sostanze nutritive e sostanza organica.
  • Come innaffiamo? Con gocciolamento .
  • Quanto spesso annaffiamo?  In estate , tutti i giorni. Il resto dell’anno innaffiature distanziate, che possono essere una alla settimana.
  • Piaghe e malattie? Ragno rosso , mosche bianche , minadores agrumi e marciume radicale.

   

Caratteristiche dei kumquat

Le quattro specie di kumquat sono: Fortunella japonica, Fortunella hindsii, Fortunella polyandria, Fortunella margarita . La pianta prende il nome da un tributo al botanico scozzese del XIX secolo Robert Fortune.

I nomi comuni per i kumquat sono: arancia nana, arancia cinese, arancia giapponese, kumquat, Cumquat o Quinoto.

I kumquat sono i più piccoli tra i tipi di agrumi esistenti. Sono anche chiamati aranci nani e hanno la forma di piccoli cespugli.

   

Quando seminare i kumquat?

Il momento migliore per seminare e piantare kumquat è la primavera.

I kumquat sono coltivati ​​come alberi da frutto, ma soprattutto per usi ornamentali in luoghi dove prevalgono climi miti o in vaso in climi temperati.

Dove piantare i kumquat?

La pianta del kumquat deve essere posta alla luce in quanto richiede esposizione al sole, con temperature non troppo elevate e la cosa più importante è che non ama il freddo perché ne ritarda la crescita.

I kumquat come tutti gli agrumi sono piante che non sopportano le basse temperature , quindi, per poterli coltivare in zone dove fa freddo, vengono normalmente piantati in contenitori.

In questo modo, vengono fornite protezione durante le basse temperature degli inverni.

Se pianti in casa , il posto migliore per localizzare la pianta di kumquat è vicino a una finestra esposta a sud, in quanto questa riceverà la luce più naturale.

Devi stare molto attento con i cambi di posto poiché i kumquat ne sono influenzati e possono causare la caduta di tutte le foglie.

   

Come preparare il terreno per la coltivazione di kumquat?

Per i kumquat, il terreno deve essere preparato per drenare bene, poiché le pozzanghere di solito causano malattie.

Il substrato deve essere ricco di sostanze nutritive e con un pH compreso tra 5 e 6; ma la cosa più importante è che sia ben drenato.

Si consiglia di utilizzare un substrato con 1/3 di sabbia soffice e ricco di sostanza organica, ponendo un letto con pietre di argilla in modo che assorbano l’acqua che utilizzeranno i kumquat quando sentiranno la mancanza di umidità.

Per quanto riguarda i substrati, e dopo molti esperimenti effettuati, la scienza ha inventato polveri chimiche e fertilizzanti che mettono a punto i terreni per la coltivazione di piante di agrumi come i kumquat.

Come innaffiamo i kumquat?

Nel caso del kumquat, dovrebbe ricevere in ragione di 2 litri di acqua per pianta ogni 15 giorni, tenendo conto che non fanno bene con la siccità, ma nemmeno con l’acqua in eccesso.

Queste piante devono essere annaffiate con acqua dolce, quindi si consiglia di far depositare l’acqua in modo che la calce si depositi. Con un’irrigazione giornaliera in estate e un’irrigazione settimanale in inverno , sarà perfetta per i kumquat.

Per controllare l’umidità del terreno o del substrato, puoi mettere le dita o un qualsiasi bastoncino di legno appuntito nel vaso per verificare se è umido o se, al contrario, è molto secco.

Per sapere come innaffiare i kumquat, consiglia di seguire i consigli di esperti e giardinieri: Mantenere un’umidità uniforme, annaffiare sempre al tramonto o di prima mattina; mantenere sempre le foglie asciutte e aggiungere la giusta quantità di acqua.

   

Come seminare i kumquat passo dopo passo?

Per alcuni giardinieri la semina e la moltiplicazione dei kumquat non è molto agevole né semplice, in quanto avviene per innesto su un’altra specie e può avvenire anche mediante semi il cui processo è piuttosto lento.

Per questo motivo consigliano di acquistare i kumquat direttamente nei garden center e nei negozi di piante, in modo da avere un buon esemplare.

Per ottenere una bella composizione con i kumquat, è possibile seguire i seguenti passaggi:

  1. Scegli un vaso abbastanza alto.
  2. Riempi con substrato universale e fertilizzante speciale per agrumi, che impedirà alle foglie di ingiallire.
  3. Individua la pianta di kumquat al centro.
  4. Disporre intorno a kumquat, piante di solano, viole del pensiero ed edera per un supporto di tipo sospeso .
  5. Innaffia e riponi in un luogo molto luminoso.
  6. Otterrà una bella sistemazione in giardino, poiché il solanum ha bacche o frutti rotondi e piccoli nei colori arancio e rosso che si combinano molto bene.
  7. Mettere un po’ di granulato alla base dei kumquat farà sì che continui a crescere anno dopo anno e offrirà fiori profumati e frutti deliziosi.

Per saperne di più, puoi vedere: Talee di Kumquat .

   

Quali associazioni favorevoli ha?

L’associazione di colture vegetali compatibili produce benefici rispetto alla loro coltivazione separata, oltre all’utilizzo di luce, acqua e/o sostanze nutritive.

Alcuni giardinieri usano i kumquat creando una composizione con altre specie di agrumi che si armonizzano con il colore arancione dei frutti della pianta.

Quali parassiti e malattie ha?

Come gli agrumi della loro specie, i kumquat soffrono di clorosi . Se l’irrigazione fosse effettuata con acqua dura, si genererebbe una clorosi ferrica, rilevabile osservando che le foglie ingialliscono e i frutti non crescono bene.

Viene attaccato anche dal ragnetto rosso, che si vede perché le foglie ingialliscono e si osservano piccoli morsi.

Per attaccare il ragnetto è necessario applicare un acaricida specifico e si possono effettuare trattamenti preventivi evitando ambienti secchi, caldi e poco ventilati.

Marciume radicale, dovuto all’eccesso di acqua. Da qui l’importanza di far asciugare il supporto. Per attaccare questa malattia viene applicato un fungicida .

Piccole mosche bianche . Questo insetto succhia la linfa. Per eliminarli, i kumquat vengono spruzzati con un insetticida per contatto o sistemico.

Bibliografia e riferimenti

  • Enciclopedia Le mie prime conoscenze su piante, serpenti e conservazione. (1961). Edizione spagnola del Dr. Frank Thompson. Editoriale Grolier Incorporated New York. Stampato in Messico.

 

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.