Suggerimenti

Seminare un fico: [coltivazione, cura, irrigazione, substrato e parassiti]

Sapevi che per il filosofo greco Platone il fico era il suo frutto preferito?

Gli alberi di fico sono alberi meravigliosi. Crescono rapidamente e possono diventare giganteschi. Inoltre, l’ombra che offrono è spettacolare. Se a questo puoi aggiungere anche che offre un frutto meraviglioso (il fico), perché non piantare un fico nel tuo giardino o frutteto?

Andiamo lì

Punti importanti quando si pianta un fico
  • Quando? Durante la primavera o l’ autunno . Da evitare nelle stagioni molto fredde o calde.
  • Dove? La sua crescita è buona nelle zone temperate. Si adatta a diversi climi. Gli alberi di fico hanno bisogno di molte ore di luce.
  • Come prepariamo il terreno? Ricco di substrato , compost , letame ben decomposto… Più il terreno è ricco, più è probabile che il tuo fico dia frutti.
  • Il ph della terra? Si adatta a terreni calcarei, tollerando livelli di pH compresi tra 8 e 8,5.
  • Come innaffiamo? All’inizio è importante annaffiare abbondantemente. Puoi scegliere tra gocciolatoio o tubo.
  • Quanto spesso annaffiamo? Cosa è stato detto. Se hai una piantina di fico, si consiglia nella stagione calda di annaffiare ogni giorno. Il fico ha bisogno di molta acqua all’inizio. Dopo diversi anni è in grado di ottenere acqua dagli angoli più sorprendenti.
  • Quando raccogliere? Osserva il frutto . Sentilo. Se è morbido, è maturo. Anche se la pelle è screpolata.
  • Piaghe e malattie? Mosca della frutta, barrente, barrillo, nematodi, cocciniglia del fico, bruchi, zanzara verde, mosca del fico, negrilla, marciume radicale, cancro del tronco.

Caratteristiche dei fichi

Il suo nome scientifico è Ficus carica , che deriva da Caria.

Il fico è originariamente noto per provenire dall’Asia Minore. Tuttavia, in breve tempo la sua coltivazione si diffuse in tutto il Mediterraneo.

  • Divisione: Fanerogame.
  • Suddivisione: Angiosperme.
  • Sottoclasse: Archiclamidei.
  • Ordine: Orticale.
  • Famiglia: Moraceas.
  • Genere: Ficus.
  • Specie: carica.

Un albero di fico che nasce e cresce spontaneo viene solitamente chiamato Cabrahigo .

La linfa del fico è bianca. Si consiglia di lavarsi le mani in caso di contatto con esso. Il fico produce legno di bassa qualità, e il suo tronco ha un colore grigio chiaro. Quando raggiunge la maturità, il diametro del tronco è generalmente grande.

Quanto può mediare un albero di fico?

Il fico, in perfette condizioni climatiche, irrigue e di substrato può raggiungere oltre i 10 metri di altezza. Oltre ad offrire un’ombra spettacolare come abbiamo commentato.

In molte occasioni, tuttavia, cresce cespugliosa. Essere in grado di raggiungere solo diversi metri di altezza. Quest’ultimo si verifica solitamente quando il fico cresce in ambienti con forti venti e/o brezza marina.

L’apparato radicale del fico

Il fico ha uno dei sistemi di radici più spettacolari all’interno dell’albero . Ciò consente di ottenere acqua in molte aree.

Le radici dei fichi raggiungono profondità di molti metri verso il basso e cercano acqua ovunque.

Questo apparato radicale permette al fico di sopportare forti periodi di siccità e anche lunghe gelate.

Com’è la produzione mondiale di fichi?

I paesi con la più alta produzione di fichi al mondo sono i seguenti:

  • Tacchino.
  • STATI UNITI D’AMERICA.
  • Algeria.
  • Grecia.
  • Italia.
  • Spagna.

Si stima che la produzione totale di fichi nel mondo si avvicini al milione di tonnellate e sia prodotta principalmente nel Mediterraneo.

Cosa sono i fichi?

Si è spesso pensato che il fico producesse i frutti dei fichi. Tuttavia, questo non è esattamente il caso.

Come già indicato, il fico non è il frutto del fico ma è un ricettacolo o sycon in cui si trovano i fiori (200-300 in ogni sycon) e poi i frutti. Si tratta quindi di una infruttuosità. I veri frutti del fico, che si trovano all’interno del sicone, sono gli acheni.

Dove piantare un fico?

Gli alberi di fico beneficiano della crescita in climi temperati. Quindi si è sviluppato così bene nel Mediterraneo.

Le zone fredde e le gelate gli fanno male. Sebbene temperature molto basse possano portare alla morte dell’albero, il suo apparato radicale gli consente di sopravvivere al gelo e il fico è in grado di riprendersi dopo diversi anni.

Il fico è un albero a foglie caduche, quindi questo lo rende più adatto agli inverni freddi.

Come piantare un fico passo dopo passo?

  1. Pianta i fichi all’aperto all’inizio della primavera o nel tardo autunno quando l’albero è inattivo.
  2. Per i fichi in vaso, coltivali usando un mix di terriccio e aggiungi sottili trucioli di corteccia per migliorare il drenaggio.
  3. Tieni l’albero in pieno sole in estate. Assicurati di aggiungere un fertilizzante ad alto contenuto di azoto ogni 4 settimane in primavera e in estate.
  4. Innaffia moderatamente l’albero. In inverno , sposta l’albero in casa e mantieni il terreno umido, se possibile.
  5. Per i fichi all’aperto , pianta l’albero in primavera o all’inizio dell’autunno in pieno sole. Gli alberi di fico possono crescere nella maggior parte dei tipi di terreno purché il terreno sia ben drenato e contenga molto materiale organico.
  6. Lascia agli alberi di fico molto spazio, ad almeno 5 metri di distanza da edifici o altri alberi.
  7. Gli alberi di fico mettono radici profonde se ne hanno l’opportunità, quindi questo deve essere preso in considerazione quando si sceglie un sito di impianto.
  8. Nel caso di avere i tuoi alberi di fico in un vaso, prepara una buca profonda e larga abbastanza per trapiantarlo.
  9. Innaffio la buca prima e dopo il trapianto.
  10. Con le giuste condizioni, il fico è un albero riconoscente. Cresce rapidamente ogni anno e ha bisogno di poche cure.

Cura del fico

  1. Innaffia regolarmente i giovani alberi di fico per aiutarli a stabilire e acquisire forza. Nei climi secchi, innaffia abbondantemente i fichi almeno una volta alla settimana.
  2. A meno che non vengano coltivati ​​in vaso, la maggior parte degli alberi di fico non richiede una concimazione regolare. Tuttavia, se il tuo fico non cresce molto (meno di un metro all’anno), puoi aggiungere azoto al terreno. Iniziare ad applicare l’azoto alla fine dell’inverno e terminare in piena estate.
  3. Puoi anche applicare uno strato di pacciame intorno all’albero per aiutare a prevenire le erbacce e mantenere le radici umide.
  4. Gli alberi di fico richiedono poche potature. Durante la stagione dormiente, assicurati di rimuovere tutti i rami morti, malati o deboli per incoraggiare la crescita.
  5. Se hai una forte crescita di fichi, puoi rimuovere il frutto per incoraggiare i fichi più grandi.
  6. Se la tua zona può sopportare un inverno particolarmente freddo, i fichi piantati all’esterno possono morire a terra. Se l’albero è una varietà resistente, è probabile che la parte sotterranea dell’albero non sia interessata. Rimuovi tutto il legno morto mentre l’albero è ancora dormiente e trova un nuovo posto in cui crescere in primavera.

Irrigazione nel fico

Il fico è un albero tradizionalmente secco. Bisogna puntare a dargli più acqua quando cresce ed è ancora un albero giovane e anche nei periodi di produzione, dove può avere maggiori necessità.

Il sistema di irrigazione più comune con gli alberi di fico, come con gli aranci oi limoni in molte aree, è l’inondazione o la coperta.

Tuttavia, si osserva che anche l’irrigazione a goccia dà buoni risultati, oltre a fornire un notevole risparmio idrico.

Innestare un albero di fico

L’innesto è una tecnica poco utilizzata in questo albero da frutto, se non per i cambi varietali, poiché fino ad oggi viene utilizzato come produttore diretto.

Quando si deve eseguire l’innesto si ottengono buoni risultati sia con fazzoletto che con piastra. In entrambi i casi, questo può essere fatto come una gemma, dormendo come osservando gli occhi, rispettivamente a fine estate o in primavera.

In ogni caso, poiché il fico produce molto lattice, è necessario praticare un’incisione nel disegno e lasciare che il lattice fuoriesca fino a quando non smette di trasudare e quindi eseguire l’innesto. Altrimenti la % di un tempo potrebbe essere alta.

Quando consumare e raccogliere i fichi?

Il consumo ottimale dei fichi avviene quando raggiungono la maturità.

Ma come possiamo saperlo?

Ci sono due modi:

  1. Il primo è sentire il frutto stesso. Più è morbido, più è maturo.
  2. Il secondo è guardare i tuoi strati di pelle. Più è rotto, più è maturo.

Tipi di fichi

Cabrahigo o fichi selvatici

Sono molto comuni poiché crescono ovunque. Tuttavia, hanno solo fiori maschili.

fichi di Smirne

Crescono principalmente in Nord Africa e Medio Oriente. Viene coltivato anche in California. Impollinano attraverso il polline degli alberi di fico cabrahigo, menzionati sopra.

Fichi Biferi

Sia i fiori maschili che quelli femminili sono prodotti sui suoi siconici. Cioè, sono autofertili. Non c’è impollinazione o non la richiedono per lo sviluppo del frutto.

alberi di fico comuni

Danno raccolto in agosto e settembre. Sono i fichi più comuni.

Per saperne di più, leggi: Varietà di fichi .

Parassiti e malattie del fico

Questi sono i diversi parassiti e malattie che possono colpire gli alberi di fico:

  • Mosca della frutta.
  • Barrente.
  • Barrillo.
  • Nematodi.
  • Cocciniglia del fico.
  • Bruchi .
  • Zanzara verde.
  • Mosca di fico.
  • Grassetto.
  • Marciume del sistema radicale.
  • Cancro del tronco .

Ulteriori letture

  • La coltivazione del fico, di Pablo Mlegarejo Moreno.
  • Incidenza del mosaico del fico in due zone della Spagna orientale
    .
  • Piaghe e malattie del fico, di E. Casadomet; M. López Corrales; F. Perez Gragera; M. Senero; J. Perez Ross; J. Del Moral al Centro di ricerca scientifica e tecnologica dell’Estremadura (CICYTEX-La Orden)
  • La coltivazione del fico, di M. López.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.