Suggerimenti

La Gerbera: [Cura, Semina, Irrigazione, Luce e Substrato]

La gerbera è un genere di piante della famiglia delle Asteraceae (margherita) .

È stato chiamato in onore del botanico e medico tedesco Traugott Gerber che viaggiò molto in Russia e fu amico di Carlo Linneo.

La gerbera è originaria delle regioni tropicali del Sud America, Africa e Asia.

La prima descrizione scientifica di una Gerbera fu fatta da JD Hooker nel Botanical Magazine di Curtis nel 1889 quando descrisse Gerbera jamesonii, una specie sudafricana conosciuta anche come margherita del Transvaal o margherita di Barberton.

La gerbera è anche comunemente conosciuta come la margherita africana.

Caratteristiche della gerbera

  • Nome scientifico : Gerbera.
  • Nome comune: Gerbera o Margherita africana.
  • Famiglia: Asteraceae.
  • Tipo di pianta: erbacea perenne .
  • Dimensioni della pianta adulta: Da 25 a 50 centimetri di altezza con un’estensione da 30 a 60 centimetri.
  • Esposizione al sole: pieno sole fino a mezz’ombra.
  • Tipo di terreno: Ricco e umido.
  • pH del suolo: da 5,5 a 6,5.
  • Epoca di fioritura: dall’estate all’autunno .
  • Colore del fiore: colori pastello pallidi dal giallo e rosa all’arancione intenso e al rosso.
  • Area natale: Sud Africa.

Le gerbere sono un fiore straordinario. I suoi colori sono estremamente vividi e ben coltivati, possono abbellire il tuo giardino fino a limiti insospettati.

Il fiore della gerbera appartiene alla famiglia delle Asteraceae , insieme ai girasoli (Asteraceae), ed è originario del Sud Africa.

Tuttavia, le gerbere che vediamo oggi sono il risultato di tecniche di ibridazione che producono i grandi fiori simili a margherite che sono spesso visti come fiori recisi nei bouquet.

Le gerbere possono essere coltivate da seme all’aperto, sia in vaso che in aiuole, ma non sono resistenti al gelo.

I grandi capolini di queste margherite hanno petali a forma di raggio attorno ad un disco centrale di piccoli fiori verdi o neri . Esistono quattro diversi tipi di Gerbera: fiore singolo, fiore semidoppio, fiore doppio e fiore ragno.

Ogni classe delimita il numero, la posizione e il tipo di petali. Le foglie della pianta sono lobate, o pennate, e spesso seghettate.

Dove piantare le mie gerbere? Bisogno di luce

Le gerbere richiedono il pieno sole fino all’ombra parziale, ma non amano il caldo intenso.

Detto questo, consente il sole mattutino nelle zone più calde e il pieno sole nei climi più freddi. Fare attenzione a non piantare la gerbera vicino a fondamenta o muri in pietra che riflettono il calore verso la pianta .

Come prepariamo il terreno?

Non iniziare a seminare le tue gerbere finché non avrai un terreno ricco, con un alto contenuto di sostanza organica.

Le gerbere si trovano meglio in terreni leggermente acidi con un pH compreso tra 5,5 e 6,5.

Livelli più elevati possono causare clorosi , che si manifesta con striature gialle sulle foglie. Se il pH è troppo basso, appariranno delle macchie nere sulle foglie.

Come innaffiare le gerbere?

Le gerbere necessitano di un’annaffiatura regolare di circa 2 centimetri cubi a settimana.

Innaffia solo quando il terreno è asciutto entro un pollice o due dalla superficie.

Queste margherite potrebbero aver bisogno di annaffiature più frequenti quando vengono coltivate per la prima volta da seme e durante periodi caldi e secchi, come in estate .

Seminare una gerbera passo dopo passo

Le gerbere vengono vendute sotto forma di gemme che possono essere poste direttamente nel terreno del giardino, ma la maggior parte delle varietà può anche essere facilmente coltivata da seme.

Tuttavia, il suo sviluppo dal seme è lento, quindi questa opzione economica è possibile solo nei climi caldi.

  1. Seminare i semi in casa , circa 12-18 settimane prima dell’ultima data di gelata. Seminare i semi in vasi di torba o di carta, poiché le gerbere non amano che le loro radici vengano alterate quando vengono trapiantate .
  2. Premi i semi nel terreno piuttosto che seppellirli sotto, poiché hanno bisogno di luce per germogliare .
  3. Copri il contenitore con un involucro di plastica per aiutare a mantenere umido il terreno e i semi esposti.
  4. Metti i semi piantati in un luogo caldo e soleggiato e aspetta circa due o quattro settimane per la germinazione.
  5. Trapianta le tue piantine all’esterno quando ogni pericolo di gelo è passato. Scegli un luogo con un buon drenaggio e una buona esposizione alla luce.
  6. Pianta le piantine nel terreno in modo che la corona sia 2-5 centimetri sopra la linea del suolo. Oppure, se hai intenzione di portare le margherite in casa per l’ inverno , semplicemente affonda un vaso nel terreno e poi tiralo fuori quando arriva l’autunno. Ciò influenzerà meno le radici.
  7. Per mantenere la pianta in buone condizioni, rimuovere i fiori esauriti. Se le tue piante diventano cespugliose, rimuovi alcune delle foglie centrali raggruppate per far entrare più luce.

Cura della gerbera

Le gerbere sono suscettibili alle malattie fungine, anche se le varietà più vecchie lo sono meno.

Spray contro i funghi

Gli spray antifungini di solito non prevengono la putrefazione della corona, quindi una corretta semina e irrigazione sono essenziali per la cura della gerbera. Assicurati di piantarli con uno spazio adeguato e in aree con molta luce.

Un po’ di ombra in piena estate va bene, ma senza luce diretta le piante diventeranno pallide e non produrranno tanti fiori.

Innaffia al mattino in modo che le foglie possano seccarsi durante il giorno per ridurre il rischio di marciume e malattie fungine.

La cura della margherita della gerbera può anche essere migliorata utilizzando un fertilizzante liquido a base di micronutrienti, come un’emulsione di alghe o pesce.

Attenti a bruchi e minatori

Tieni d’occhio anche bruchi e minatori fogliari .

Spruzzare, se necessario, con uno spray organico come pepeter o olio di neem . Coltivare le gerbere può essere impegnativo, ma è una meravigliosa ricompensa quando sbocciano quei fiori grandi e felici.

Malattie e parassiti che possono attaccare le nostre gerbere

Afidi , mosche bianche , acari e tripidi si nutrono di foglie di gerbera.

Sono attratti dalle piante stressate, quindi assicurati di mantenere le tue piante in buona salute e controllale regolarmente per rilevare eventuali segni di problemi.

Piccole popolazioni possono essere rimosse con un forte flusso d’acqua e grandi popolazioni possono essere controllate con sapone insetticida o oli essenziali naturali come il neem.

Come abbiamo discusso in precedenza, anche i minatori fogliari possono infestare le foglie. Rimuovere le foglie danneggiate che mostrano segni di tunneling.

L’oidio , il marciume della corona e delle radici possono colpire le piante quando il terreno è continuamente umido.

Lascia asciugare il terreno tra un’annaffiatura e l’altra, ma non lasciarlo senza annaffiare per così tanto tempo che appassisce e si stressa.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.