Suggerimenti

Melograni: le migliori varietà, guida alla coltivazione, cura, problemi e raccolto

Granate. Dicono che mi viene l’acquolina in bocca al pensiero di quegli arilli succosi che mi esplodono in bocca con le loro delizie amare. Per anni ho pagato un sacco di soldi per mettere le mani su frutta rubino, ma poi mi sono reso conto, perché non provare a coltivare il melograno da solo?

I melograni sono una deliziosa aggiunta al vostro giardino o al vostro paesaggio commestibile. L’albero ha dei bellissimi fiori rossi e arancioni che diventano frutti decorativi in autunno. All’interno della frutta, troverete degli arilli succosi – i piccoli semi – che hanno un sapore agrodolce e fanno un delizioso condimento per insalate, succhi di frutta o snack.

Non tutti i climi possono coltivare il melograno, il che è un peccato perché sono così deliziosi. Se non vivete nella zona giusta, non arrendetevi, potete provare a coltivare le melagrane in contenitori per portarle in serra durante l’inverno.


Le migliori varietà di melograni

Ci sono molte varietà di melagrane e, naturalmente, alcune sono più popolari di altre. Alcuni tipi di melograni danno frutti con la buccia di colore rosa-giallastro, mentre altri hanno una buccia di colore bordeaux profondo, e tutto ciò che sta in mezzo. Alcune varietà hanno arilli morbidi, altre hanno arilli più duri.

Ecco le varietà che credo valga la pena di controllare.


Sienevyi

Questa varietà ha un frutto grande con semi morbidi e un sapore dolce, come un’anguria. Cresce con frutti con buccia rosa e arilli viola scuro. Il melograno di Siena è uno dei più popolari.


Parfianka

Ecco un’altra varietà di melograno a semi morbidi, con una buccia di colore rosso vivo e arilli rosa. Questa varietà è super succosa e ha un buon sapore di vino.


Golden Globe

Se volete provare a coltivare il melograno sulla costa, il Golden Globe ha arilli morbidi che provengono da fiori rossi o arancioni brillanti. Sono coltivatori prolifici per una lunga stagione.


Senza Pepe

Vuoi una granata senza semi? Se è così, Sin Pepe è la vostra scelta. Non tecnicamente privo di semi, questo tipo – spesso chiamato ghiaccio rosa e rosa morbido – è un’altra varietà a semi morbidi che sa di punch di frutta, con arilli rosa chiaro.


Angelo rosso

Questa varietà coltiva arilli morbidi e succosi con gusci di colore rosso vivo. Angel Red è un grande produttore e un’ottima scelta se si vuole il succo di melograno.


Miscelazione del Kashmir

Questa varietà ha semi di media durezza con corteccia rossa con sfumature giallo-verde. Gli arilli sono acidi e i frutti crescono su un piccolo albero. È una buona scelta per cucinare.


Come piantare le melagrane


Aree di coltivazione

Il melograno cresce meglio se coltivato nei climi delle zone USDA da 7 a 12. Con un po’ di copertura, possono potenzialmente crescere fino alla zona 5.


Requisiti della luce solare

Le granate hanno bisogno di un posto al sole.


Requisiti del suolo

I melograni possono adattarsi a molti tipi di terreno diversi, ma si adattano meglio se coltivati in terreni limosi e ben drenati. Potete provare ad aggiungere fertilizzante al vostro terreno per contribuire ad aumentare il drenaggio e aggiungere sostanze nutritive.

Mirare ad un pH compreso tra 5,5 e 7,2.


Coltivazione di melograni da talea

La maggior parte delle volte le talee di melograno vengono coltivate per garantire la migliore qualità dei frutti. Quando piantate il vostro albero, scavate una buca tre volte più grande del vostro vaso e alla stessa profondità della radice. Mescolare il letame vecchio o il concime con la terra che avete rimosso dal buco della piantagione.

Rimuovere la pianta e allentare la zolla. Mettere la pianta nella buca e sostituire il terreno con il vecchio fertilizzante. Premete delicatamente il terreno, ma fate attenzione a non piantare troppo in profondità. La pianta deve essere in una posizione in cui le radici superiori si trovano nella linea di terra.

Dopo aver sentito il terreno, innaffiare l’albero in profondità per aiutare la fissazione delle radici ed eliminare le sacche d’aria. Fare attenzione a non mettere il fertilizzante nel foro di semina.


Coltivazione di melograni da seme

Si possono coltivare melograni da seme, anche se la maggior parte delle persone preferisce utilizzare talee. Ecco i passi.

  1. Tagliare la granata a metà e rimuovere gli arilli.
  2. Sciacquare gli arilli sotto l’acqua fredda e rimuovere la polpa rossa, lasciando i semi all’esterno. Mettere da parte i semi ad asciugare.
  3. Piantate i semi a 14 cm di profondità in un vassoio di partenza riempito di terra. Assicuratevi di piantare un solo seme per cella. È meglio piantare i semi in pieno inverno, in modo che i giovani germogli siano abbastanza forti per la primavera.
  4. Mettere i semi in un luogo soleggiato. Si può provare con una finestra rivolta a sud o con luce artificiale.
  5. Annaffiare i semi per mantenere umido il terreno. Se è asciutto, annaffiare di nuovo e coprire il vassoio con un sacchetto di plastica trasparente. I semi di melograno impiegano sei settimane per germogliare.
  6. Indurite lentamente le piantine togliendole qualche ora al giorno con l’avvicinarsi della primavera.

  7. Il melograno può essere coltivato in contenitori?

    Che ci crediate o no, si possono coltivare melograni in contenitori se si sceglie una varietà nana – possono crescere fino a due metri di altezza, e fanno bene in contenitori.

    Se volete provare a coltivare le melagrane in contenitori, assicuratevi che abbiano un posto soleggiato. A volte tollerano l’ombra parziale, ma crescono meglio e fruttificano meglio al sole.

    Inoltre, è necessario un contenitore da 10 galloni per contenere l’albero. Aggiungere un quarto del terriccio al vaso, poi mettere la palla di radice nel contenitore. Riempire il contenitore picchiettando delicatamente il terreno. Fare attenzione a non coprire il tronco con terra e ad annaffiare bene il nuovo albero.


    Spaziatura

    Assicuratevi di lasciare abbastanza spazio per far crescere il vostro albero, a meno che il vostro obiettivo non sia quello di mantenerlo piccolo con una potatura intensa. In media, si desidera una superficie di 6 metri di diametro. Se piantate come siepe, potete piantare questi alberi fino ad una distanza di 3 metri.


    Come prendersi cura dei melograni


    Irrigazione

    Per la maggior parte, le granate non richiedono molta acqua. Possono sopravvivere a condizioni di siccità per diversi anni, ma questo influisce sul raccolto. Quantità d’acqua non uniformi, sia per l’eccessiva irrigazione che per le forti piogge estive, possono portare a crepe nella frutta, a una ridotta produzione di frutta e ad altri problemi di raccolta.

    Nel primo anno, si dovrebbe irrigare due volte alla settimana per i terreni leggeri o una volta alla settimana per i terreni argillosi. Immergere bene l’intero apparato radicale, il che significa che bisogna irrigare abbastanza profondamente.


    Dimensione

    Non è necessario tagliare le melagrane, ma aiuta molto con il raccolto. La potatura favorisce una migliore fruttificazione e un albero più forte. Questi alberi crescono naturalmente come un arbusto e producono un sacco di polloni, quindi la potatura aiuta l’albero a concentrarsi sulla crescita di frutti sani.

    Quando il vostro albero ha un anno, scegliete uno dei sei tronchi per conservarlo e potare il resto a terra per creare la forma di un albero. Gli arboricoltori professionisti preferiscono tenere cinque o sei tronchi, in quanto ciò consente al loro albero di produrre frutti più velocemente e richiede meno cure. Inoltre aiuta l’albero a recuperare più rapidamente se danneggiato dal gelo. Sta a voi scegliere il metodo che fa per voi.

    Quando si effettua la potatura annuale dopo la formazione iniziale, potare leggermente e non tagliare tutti i rami nello stesso anno. Il frutto si trasforma in nuovi germogli di legno vecchio più di un anno. Potando tutti i nuovi germogli in una volta sola, non avrete nulla da raccogliere.


    Fecondazione

    Utilizzare un concime organico bilanciato. Date da mangiare al vostro albero a novembre e marzo di ogni anno. Qualsiasi fertilizzante scegliate, assicuratevi che contenga zinco, manganese, magnesio, rame e boro. Queste sono le sostanze nutritive che sono vitali per la crescita delle piante.


    Piantare granate per l’azienda

    I melograni crescono bene con le seguenti piante:

    • Girasole
    • Cosmos
    • Zinnia
    • Nasturzio
    • Lavanda
    • Coreopsis
    • Consuelda

    Non coltivare il melograno vicino al mais o alle patate.


    Parassiti e malattie comuni del melograno

    Fortunatamente, i melograni sono poco colpiti da malattie e parassiti. Ecco perché sono uno degli alberi da frutto più facili da coltivare nel vostro giardino. Ecco alcuni parassiti e malattie comuni che possono colpire il melograno.


    Cuore marcio

    Questa malattia fungina può causare la putrefazione del frutto interno senza sintomi esterni. In generale, la frutta infetta è più leggera della frutta sana. Purtroppo non esiste un metodo noto per controllare il marciume del cuore, ma si può provare a controllare i livelli di umidità al momento della fioritura.


    Afidi

    Gli afidi sono un comune parassita che ama succhiare la linfa dei germogli, dei fiori e dei giovani frutti in crescita. Le infestazioni pesanti possono portare a un albero stentato o debole che produce pochi frutti.

    In generale, la cosa migliore da fare per controllare gli afidi è incoraggiare i loro nemici naturali, come i merletti, le vespe parassite e le coccinelle. Si può anche spruzzare un forte getto d’acqua per rimuovere gli afidi dalle foglie circa una volta alla settimana. Alcune gravi infestazioni possono richiedere un insetticida – iniziare con una regolare applicazione di olio di neem e passare a quella più grave, se necessario.


    Tignola del melograno

    Questo parassita depone le uova di farfalla sulle tenere foglie di melograno in crescita. Dopo la schiusa, le larve si nutrono dei frutti creando dei buchi. Questo danneggia il frutto e emana un cattivo odore.

    Assicurarsi di rimuovere la frutta danneggiata e bruciarla. Assicuratevi di selezionare varietà resistenti. Una grave infestazione può richiedere l’applicazione di un insetticida.


    Rotoli di foglie

    Anche i melograni sono ostacolati dai rotoli di foglie. Questi parassiti creano un rifugio nelle foglie delle piante avvolgendole in una sottile rete. Usano l’insetticida Bacillus thuringiensis per controllarli.


    Raccolta di melograno

    In generale, il melograno può iniziare a dare i suoi frutti l’anno successivo all’impianto, che è più veloce della maggior parte degli alberi da frutto. Tuttavia, possono essere necessari alcuni anni perché gli alberi producano in abbondanza.

    I frutti possono essere raccolti una volta che hanno raggiunto il colore della loro buccia matura, sono pesanti e producono un suono metallico al tatto, di solito 6-7 mesi dopo la fioritura. Se si lascia il frutto del melograno sull’albero per troppo tempo, si aprirà. I melograni possono anche aprirsi se piove durante la stagione del raccolto.

    Il modo giusto per raccogliere i frutti con le cesoie da potatura invece di tirarli dal ramo. I melograni possono essere conservati interi in un luogo fresco per diverse settimane o in frigorifero per tre mesi.

    Se volete tenerli più a lungo, potete smembrarli e congelare tutti gli arilli. Un’altra opzione è quella di estrarre il succo facendo passare gli arilli attraverso un setaccio alimentare per rimuovere i semi. Potete congelare il succo per sei mesi o aggiungerlo alle lattine. Oppure, perché non fare delle conserve con questi deliziosi arilli?


    L’ultima parola su Coltivare la granata è

    I melograni sono innegabilmente deliziosi e pieni di sostanze nutritive, ma non è l’unico motivo per provare a coltivarli. Anche gli alberi sono belli e potete vendere il vostro raccolto extra ad un buon prezzo. Se vivete in un buon clima o avete una serra, provate a coltivare le melagrane nel vostro giardino. Sarete sorpresi di quanto sia facile coltivare questi alberi.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.