Suggerimenti

Orto medicinale: 10 piante benefiche che ci aiutano

Se vuoi allestire il tuo orto medicinale oggi vedremo alcune piante benefiche per la salute e anche per aiutare a risolvere alcuni problemi di parassiti e malattie che possono sorgere nell’orto biologico.

Alcune di queste piante del giardino medicinale che vedremo oggi possono essere utilizzate per realizzare preparati naturali che ci aiutano a migliorare diversi disturbi (come congiuntivite, diarrea, gas, vomito, raffreddore …), e alcuni, inoltre, sono piante benefiche anche perché vengono utilizzate per preparare rimedi casalinghi per la protezione del giardino o per migliorare alcuni aspetti della coltura.

10 piante per il giardino medicinale. piante benefiche

Trifoglio

È una pianta molto utile nell’orto biologico perché può essere utilizzata per fare il sovescio , un fertilizzante organico naturale che ti aiuterà a nutrire naturalmente il terreno dell’orto.

Il trifoglio viene utilizzato anche come pianta medicinale: se i suoi fiori vengono preparati in infusione, si ottiene un collirio efficace contro la congiuntivite e altre infiammazioni degli occhi e delle palpebre . Fare un infuso con 20-30 grammi di fiori di trifoglio (precedentemente frantumati) in un litro d’acqua e, quando è fredda, lavarci gli occhi.

Basilico

Oltre ad essere un delizioso ingrediente per molte ricette di cucina, è una delle piante benefiche più utili nell’orto biologico  per il suo utilizzo contro i parassiti più tipici, come la mosca bianca, che respinge con il suo odore.

Ma non finisce qui, il basilico ha importanti benefici per la salute, nella medicina tradizionale il basilico fiorito viene utilizzato per fare infusi contro vomito e nausea tipici delle gravidanze . Questa infusione è anche buona come un gargarismo che cura l’angina.

Il basilico è facile da coltivare, anche in piccoli vasi o fioriere. Se vuoi qualche consiglio per imparare a coltivarlo in casa, dai un’occhiata a questo post che ho scritto su « Come coltivare il basilico «.

Aglio

È una delle piante più utilizzate per realizzare rimedi naturali contro parassiti e malattie del giardino e anche una delle piante più comuni da curare, quindi è fondamentale in un giardino medicinale.

Tra le sue proprietà medicinali più note , spicca la sua efficacia contro le condizioni digestive , come i problemi di stomaco. L’aglio aiuta a secernere i succhi gastrici e favorisce l’eliminazione dei gas. È  antimicrobico , quindi ti aiuterà con problemi respiratori o digestivi quando hai qualche tipo di batterio. Viene anche  usato per migliorare la circolazione, anche per problemi di acne.

Un rimedio sempre più conosciuto per molti disturbi e molto benefico è l’aglio nero un modo di preparare questa pianta che moltiplica molte delle sue proprietà curative e benefiche per la salute.

Rapa

Il decotto di rapa è molto efficace contro il raffreddore . Mondate la radice e tagliatela in pochi pezzi, poi fatela cuocere e, quando la polpa della rapa sarà morbida, scolatela e scaldatela con un cucchiaino di miele.

coda di cavallo

Come l’aglio, l’equiseto è una delle piante più comuni per preparare rimedi naturali contro parassiti e malattie del giardino . È usato per curare malattie fungine e per eliminare i comuni parassiti del giardino come lumache e chiocciole, afidi o acari.

L’equiseto può essere utilizzato anche per realizzare biostimolanti agricoli naturali, preparati che aiutano le piante da giardino a crescere più forti e vigorose.

Oltre a tutto ciò, l’equiseto è una pianta molto conosciuta che sarà molto utile nell’orto medicinale per le sue proprietà benefiche per la salute. Uno dei suoi usi più conosciuti dell’infuso di equiseto è come diuretico e depurativo dell’organismo, un rimedio aggiuntivo alle diete che possono aiutare molto nella perdita di peso. Ma l’equiseto ha altri usi tradizionali. È usato, ad esempio, per fermare il sangue dal naso o per guarire ulcere o piaghe sanguinanti.

borragine

È una pianta utile in giardino perché, oltre a renderla più bella, favorisce l’impollinazione e, se posta accanto a piante come pomodori o zucche, aiuta ad esaltarne il sapore e respinge alcuni tipici parassiti. Alcuni agricoltori lo consigliano anche per fare concimi verdi per la fertilizzazione del suolo.

È interessante anche perché è una pianta selvatica da cucina , perfetta per un menù più originale. Le foglie ei gambi di borragine possono essere cotti, ad esempio, nelle zuppe o strapazzati con le uova (come si fa con gli spinaci oi germogli di aglio), e possono essere consumati anche crudi in insalata. I fiori sono spesso usati per decorare dolci o infusi per dare un tocco speciale alle bevande.

Uno degli usi medicinali più conosciuti della borragine è la preparazione di infusi per combattere il freddo. 

saggio

Le sue foglie vengono utilizzate in cucina per insaporire zuppe, salse, riso, arrosti… La salvia viene utilizzata anche negli infusi per le sue proprietà benefiche per l’organismo. Serve, ad esempio, per stimolare le funzioni digestive: per digestione difficile, diarrea … e anche per asma, tosse cronica, per ridurre i dolori mestruali o per curare piaghe e ulcere , tra le altre cose.

Dock

L’acetosa è un’altra delle piante fondamentali dell’orto medicinale, utilizzata da secoli per le sue proprietà benefiche per la salute. Foglie sono usate, ad esempio, c omo rimedio naturale contro l’anemia, in quanto sono una fonte importante di ferro e vitamina C . Hanno un sapore molto caratteristico (come l’aceto) quindi si sposano molto bene con altri tipi di foglie nelle insalate.

Le sue radici e i suoi semi possono essere utilizzati anche per fare infusi diuretici  e contro le infezioni della pelle.

Calendula

Questa pianta è utile in giardino perché i suoi fiori gialli o arancioni attirano insetti utili come le coccinelle , predatori dell’afide, e serve anche a respingere altri microrganismi che causano malattie nelle piante: i nematodi.  

Inoltre è una delle piante selvatiche commestibili più utilizzate in cucina, i suoi fiori possono essere un buon sostituto dello zafferano (dato che danno colore e sapore), e vengono utilizzati anche crudi nelle insalate.

La calendula è un’altra delle piante benefiche per l’orto medicinale poiché, oltre a questi usi, ha altre applicazioni. Ad esempio, aiuta a prevenire e curare i disturbi intestinali (è ottimo per crampi allo stomaco e vomito ), e anche con esso si può preparare un’efficace pomata contro eruzioni cutanee, scottature o emorroidi.

Aloe vera o Aloe Vera

Questa pianta è una delle più utilizzate per preparare rimedi che accelerano la guarigione di ferite e ustioni. È anche molto efficace per rimuovere segni e cicatrici sulla pelle , sebbene sia efficace a questo proposito solo se la pianta è abbastanza vecchia, deve avere almeno due anni.

Inoltre, ha altri benefici per la salute, come aiutare a rafforzare il sistema immunitario , a curare problemi digestivi (come l’intestino irritabile) o a purificare il corpo.

Altre piante benefiche per l’orto medicinale

Queste dieci piante che abbiamo visto sono solo alcune delle piante utili per l’orto medicinale, ma ce ne sono molte altre.

Ho un libro molto interessante (e molto antico) sulle piante medicinali, e alcune delle piante curative più comuni che vi compaiono sono, ad esempio: assenzio, carciofo, papaveri, sedano, artemisia, cardo mariano, dente di leone, bacche di ginepro, eucalipto, fragole, fumaria, nasturzio, erba, verbena cedrina, lavanda, malvarosa, camomilla, melissa, vischio, ortica, peonia, rabarbaro, tamarindo, valeriana…

Conosci altre piante curative o piante benefiche per l’orto medicinale o hai esperienza nell’uso di qualcuna di queste? Se è così, puoi dare tutti i contributi che vuoi nei commenti qui sotto!

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.