Suggerimenti

Piante che necessitano di poca acqua di irrigazione

Vivi in ​​una zona dal clima secco? Vuoi sapere quali piante necessitano di poca irrigazione?

Se vuoi conoscere piante che non richiedono abbondanti quantità di acqua e che resistono bene alla mancanza di irrigazione, in questo post ti diamo alcune opzioni. In particolare, ti offriamo 6 opzioni per le piante che non sono esigenti in termini di quantità di acqua di cui hanno bisogno.

Il valore delle risorse naturali: l’acqua

Quando si pensa di progettare o riprogettare un giardino o un frutteto, sia in campo che in terrazza, è importante rispettare la natura e il suo ambiente, iniziando dalla massima cura delle risorse naturali.

Giardini e frutteti sono spazi in grado di fornire cibo e fiori, sia per soddisfare i bisogni dell’uomo, sia per gli animali selvatici (soprattutto i tanto necessari impollinatori ), favorendo così l’equilibrio con la natura dell’ambiente e la biodiversità.

In questo processo di avvicinamento alla natura attraverso la coltivazione di piante che incorporeremo come complemento della nostra casa, è importante considerare la disponibilità di risorse per la sopravvivenza della specie che scegliamo.

Le risorse più importanti per qualsiasi pianta, terrazzo, giardino o frutteto, sia in spazi aperti che indoor, sono la luce naturale, l’aria e, fondamentalmente, l’acqua.

Non esiste essere vivente che possa sopravvivere senza acqua, pertanto l’acqua ha svolto un ruolo centrale nei giardini fin dall’antichità. In base alla disponibilità di acqua, vengono progettati da giardini acquatici o stagni, a giardini xerofili o anche detti deserti .

I giardini del deserto sono solitamente popolati da diverse varietà di piante grasse e cactus, ma anche da specie che non necessitano di molta acqua e che permettono di creare attraenti composizioni per lo Xerogardening in regioni a clima secco.

Nei luoghi in cui si alternano piogge e siccità, vengono solitamente inserite piante che richiedono poca irrigazione e quelle che supportano la scarsità di questa risorsa idrica, ma sono adatte anche a condizioni di certa umidità stagionale.

Progettare il giardino con piante che non necessitano di molte annaffiature

Se vivi in ​​una zona dove non c’è molta umidità, le piante con poca irrigazione sono l’ideale per il giardino. Ma, se nella zona si verificano piogge abbondanti in qualsiasi periodo dell’anno, è importante considerare diversi aspetti del terreno:

  • Drenaggio e altezze : dovrai posizionare le piante che sono meno esigenti con la disponibilità di acqua nelle zone più alte. E al contrario, le piante che sopportano più umidità nelle parti più basse e allagate.
  • Il tipo di terreno : i terreni sabbiosi trattengono poca acqua, l’argilla impiega tempo per assorbire ma, una volta inzuppata, impiega tempo anche per rimuovere l’acqua in eccesso perché ha una maggiore capacità di ritenzione.
  • Approfitta delle specie autoctone : è il modo migliore per evitare la competizione per l’irrigazione con il resto delle specie ornamentali che vorrai avere in giardino e, dal secondo anno, praticamente non avrà più bisogno di ulteriori cure.

Piante resistenti alla siccità che richiedono poca acqua

Come dicevamo prima, oltre alle succulente e ai cactus , specie tipiche delle zone aride e che a certe latitudini potrebbero non resistere bene anche alle stagioni più umide e piovose, ci sono anche altre piante che resistono alle stagioni secche e a periodi più o meno estensivo senza irrigazione, tra questi segnaliamo questi 6:

lavanda officinalis

Una pianta che si distingue per profumo e colore, vero?

È originario dell’area del Mar Mediterraneo e ha un basso fabbisogno idrico. Resiste molto bene per lunghi periodi senza acqua. In questo post ti fornisco maggiori dettagli sulla coltivazione della lavanda che potrebbero esserti utili.

Ma in più, è un aromatico molto apprezzato per i suoi diversi usi nei rimedi casalinghi grazie alle proprietà medicinali della lavanda .

Come se non bastasse, attira impollinatori come le api, rendendolo un ottimo alleato per promuovere la biodiversità e la salute del nostro giardino.

Acquista piante aromatiche ecologiche

Salvia officinalis

Continuiamo nella nostra selezione con un’altra aromatica molto apprezzata: la Salvia.

Deve la sua popolarità alle sue applicazioni terapeutiche e se vuoi sapere quali sono, ti invito a leggere il mio post Usi e Proprietà della Salvia in cui ti parlo dei suoi molteplici usi.

E, naturalmente, quando si tratta di acqua, è uno dei nostri alleati se cerchiamo piante con un basso fabbisogno idrico. Inoltre possiamo piantarlo in pieno sole perché è in grado di sopportare alte temperature e poca umidità ambientale.

Acquista salvia biologica

Rosmarino officinale

Senza dubbio, lo consideriamo indispensabile in ogni giardino o frutteto in zone aride (e non così aride), poiché è una pianta che non richiederà particolari cure per la sua coltivazione perché è abbastanza rustica e si adatta molto bene. .

Come se non bastasse, ha molteplici usi in cucina ed è molto apprezzato per le sue proprietà medicinali e repellenti per insetti e parassiti.

Se vuoi saperne di più, ti consiglio di leggere il mio post sulle Proprietà del Rosmarino e sulla Coltivazione del Rosmarino .

Acquista rosmarino biologico

Bouganville

Riceve anche altri nomi come Napoleone, bouganville, Santa Rita, trinitaria, bouganville o veranera.

È una pianta rampicante spinosa molto apprezzata per la sua fioritura e versatilità nella coltivazione: dai vasi ai giardini per coprire i muri, è una pianta che si adatta bene a qualsiasi spazio in cui si desidera collocarla.

Non richiede praticamente alcuna manutenzione e resiste perfettamente alla siccità, motivo per cui merita di essere nella nostra lista di piante che necessitano di poca irrigazione.

Agapanthus africanus

Conosciuta con nomi come Giglio africano o Fiore dell’amore, è una pianta da esterno con fogliame lussureggiante e fiori dai colori intensi che illumineranno ogni angolo del tuo terrazzo o giardino.

È una pianta a stelo corto che resiste bene alla restrizione idrica, essendo una delle nostre preferite per i climi secchi e per i giardini xerofili.

Pyracantha coccinea

Conosciuto come Agazzino, è un arbusto che non richiede praticamente acqua ed è molto resistente alle diverse condizioni ambientali.

Fiorisce in primavera ed estate, dando poi origine a bacche rosse, arancioni o gialle in autunno, motivo per cui è molto apprezzato per la sua versatilità ornamentale.

Sintomi di mancanza di acqua nelle piante

Al di là del fatto che queste specie sono resistenti alla mancanza d’acqua per alcuni periodi, le piante che non ricevono abbastanza acqua possono mostrare segni di stress per mancanza d’acqua, ed è importante prestare attenzione a questi sintomi di siccità per agire prima si verificano danni irreversibili.

I principali sintomi di stress per mancanza d’acqua in generale si manifestano come:

  • Foglie appassite o marce.
  • Foglie arricciate o gialle che cadono o si rompono.
  • Foglie che perdono la loro lucentezza e si trasformano in una tonalità grigiastra.
  • Foglie bruciate dal sole.
  • Foglie nuove molto piccole.

Di fronte a uno qualsiasi di questi sintomi, è importante effettuare annaffiature abbondanti ma senza allagamenti, considerare la possibilità di apportare nutrienti al terreno ed escludere malattie, parassiti o altri fattori che producono alterazioni simili, come il gelo.

Bibliografia consultata:

  • “Manuale dei criteri di progettazione nei giardini urbani”, Ana Leticia Martinez Trejo de Lopez. Facoltà di Architettura, Università di San Carlos de Guatemala. 2012
  • “Foglio informativo per studenti G-3, giardinaggio in acque basse”, ambiente di San Francisco.
  • Consigli sulla siccità. Mantenere vive le piante da esterno con poca acqua”, Janet Hartin, Loren Oki, Dave Fujino, Ben Faber. Pubblicazione ANR 8628, Agricoltura e risorse naturali, Università della California. 2018

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *