Suggerimenti

Semi di senape per migliorare la circolazione sanguigna e i disturbi respiratori

La senape è una pianta erbacea annuale originaria del Mediterraneo appartenente alla famiglia delle crocifere come i broccoli . Sebbene oggi i semi di senape siano usati principalmente come spezia (come aglio , zafferano , noce moscata , cannella o curcuma ) e soprattutto per fare una salsa largamente consumata in tutto il mondo chiamata anche senape, anticamente i suoi semi venivano usati per mantenere e ristabilire la salute grazie alla le sue proprietà medicinali .

In questo articolo andremo a conoscere qual è il valore nutritivo della senape, i tipi di senape, i diversi modi di assumere la senape (in salsa, semi macinati, germinati) e gli usi e le proprietà medicinali della senape.

Valore nutrizionale della senape

I semi o grani di senape sono costituiti principalmente da grassi (67%) e il resto del loro contenuto si divide quasi equamente tra carboidrati e proteine ​​vegetali.

Per quanto riguarda le vitamine, la senape ci fornisce vitamina C e anche foto o B9. Questi semi hanno minerali come sodio, fosforo, potassio, calcio, magnesio e selenio.

La salsa di senape fornisce circa 135 kcal per 100 grammi.

Tipi di senape

Esistono più di 40 varietà di senape, ma ci sono principalmente 3 tipi di senape che sono molto apprezzate per il loro uso nelle ricette di cucina e per il loro uso come rimedio naturale per le loro proprietà medicinali. Questi tre tipi di senape sono:

Senape nera , Sinapis nigra : questa senape ha un sapore e un aroma più forte, intenso e piccante.

Senape bianca , Sinapis alba : ha sapore e profumo più morbidi e raffinati del precedente e la piccantezza è appena percettibile.

Senape selvatica , Sinapis arvensis : si colloca da qualche parte tra la senape nera e quella bianca. Non è forte come il nero ma ha più sapore del bianco. Viene anche chiamata senape grigia per il colore dei suoi grani.

Come prendere la senape?

In salsa di senape : possiamo trovare diversi tipi di salsa di senape a seconda del tipo di seme o grano che viene utilizzato e di come è il processo di produzione. Gli ingredienti principali per fare la salsa di senape sono i semi della varietà che vogliamo usare, aceto, acqua e sale. La salsa di senape può essere molto diversa a seconda di fattori come la posizione geografica in cui viene prodotta o il tipo di seme utilizzato. Possiamo evidenziare la senape di Digione (è fatta lasciando il granello di senape intero, è piccante e dal sapore forte), la senape inglese (una salsa omogenea e liscia) o la senape dolce (in Germania, ha il miele)

Macinato : macinare semplicemente il seme in un macinino o simile e aggiungerlo a vinaigrette, condimenti per stufati, marinate, ecc.

Germinati : un ottimo modo per sfruttare i benefici dei semi di senape è farli germinare.

È molto facile far germogliare i semi di senapeHai solo bisogno di un barattolo di vetro a bocca larga che abbiamo precedentemente pulito molto bene. Versare 1 cucchiaino raso di semi di senape nel barattolo, posizionare nell’imboccatura del barattolo una maglia sottile fissata con un elastico o qualcosa di simile e infine versare acqua nel barattolo facendo movimenti circolari in modo che i semi siano ben impregnati. Scolare l’acqua e versare nuovamente l’acqua nella pentola fino a quando i semi sono ben coperti. Lascia i semi in ammollo nel vaso per tutta la notte o per 8 ore in un luogo fresco e buio (ad esempio un armadio della cucina, una dispensa, ecc.). Dopo 8 ore scoliamo l’acqua e lasciamo la barca capovolta, scaricando bene tutta l’acqua che può avere. Se la temperatura è calda e secca, dobbiamo sciacquare i semi e drenare l’acqua tra 3 e 4 volte durante il giorno.

A seconda delle condizioni a cui sono sottoposti i semi, potremo vedere i germogli di senape in un periodo di circa una settimana. I semi di senape germogliati possono essere aggiunti a insalate, frullati verdi, ecc. ma prendeteli sempre crudi per sfruttare le loro proprietà, non cuoceteli. Leggi di più su come fare i germogli .

Usi e proprietà medicinali della senape

Tradizionalmente veniva utilizzato dai greci in diversi modi per migliorare o mantenere la propria salute, ad esempio lo usavano sotto forma di cataplasma per curare malattie polmonari, raffreddori, ecc.

I romani usavano anche i grani o semi di senape per alleviare il mal di testa e per migliorare la digestione.

I semi di senape stimolano la circolazione sanguigna , hanno un effetto vasodilatatore e aumentano leggermente la pressione sanguigna, essendo un rimedio naturale per i casi di pressione bassa. In caso di ipertensione, consulta il tuo medico se è conveniente per te consumare la senape. L’ ippocastano è anche un rimedio naturale molto efficace per migliorare la circolazione sanguigna.

Se massaggiamo gambe e piedi stanchi con olio di senape noteremo sollievo e miglioramento.

Grazie alle proprietà antibatteriche e antimicotiche della senape, possiamo usarla per casi come acne o funghi.

La senape ha un’azione diuretica, aiutando a prevenire o combattere la ritenzione di liquidi .

L’apporto di antiossidanti della senape (vitamina C e selenio) partecipa alla prevenzione delle malattie degenerative e combatte i danni dei radicali liberi.

Per il suo contenuto di potassio, i semi di senape possono essere un buon rimedio naturale per facilitare la digestione.

Migliorano i casi di raffreddore, tosse, congestione nasale , bronchite e asma.

Potassio e magnesio sono minerali che favoriscono anche il corretto funzionamento dei nostri muscoli.

La senape ci aiuta a mantenere la regolarità intestinale e a prevenire i casi di stitichezza dovuti alle mucillagini che questo seme possiede.

Allevia i dolori muscolari applicando cataplasmi a base di semi di senape macinati.

La senape ha un effetto stimolante sul nostro corpo. Possiamo usarlo sia prendendo il seme macinato, germinato o facendo un bagno con il seme macinato, è un rimedio naturale e casalingo per quando ci sentiamo molto stanchi.

Grazie alla sua azione antinfiammatoria , possiamo utilizzare semi di senape frantumati localmente per alleviare le infiammazioni muscolari o articolari.

Per utilizzare la senape esternamente in un impiastro, è sufficiente mescolare la stessa quantità di semi di senape con acqua tiepida. Mettere prima i semi in una ciotola e pestarli a poco a poco con un mortaio aggiungendo la stessa quantità di acqua. Quando avrete una pasta più o meno omogenea, la mettiamo su un panno pulito e questo sulla zona che vogliamo trattare.

Quando applichi i semi di senape esternamente, fallo sempre mettendo un panno o una garza tra la pelle e i semi schiacciati per evitare di provocare reazioni cutanee come ustioni.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.