Suggerimenti

Vischio: [coltivazione, cura, irrigazione, substrato, parassiti e malattie]

Punti importanti quando si semina il vischio
  • Quando? La primavera e l’autunno sono i periodi ideali per piantare i semi in giardino, cercando il calore del sole nella stagione fredda e la mezz’ombra nella stagione calda.
  • Dove? Questa specie che parassita su altri alberi , è ideale per la coltivazione nei giardini, soprattutto nelle fredde stagioni invernali.
  • Come prepariamo il terreno? Il terreno deve essere profondo e ricco di humus , di sostanza organica e sebbene non richieda molto, questa varietà richiede anche un ottimo drenaggio.
  • Come seminiamo? I semi devono essere piantati in primavera . Ma gli uccelli sono determinanti nella coltivazione e moltiplicazione di questa specie, perché quando mangiano la bacca portano i semi sulle ali, spargendoli generosamente su altri alberi.
  • Come paghiamo? Succhia tutta la linfa dall’albero dove parassita, che deve ricevere fertilizzanti organici e minerali per mantenersi in salute.
  • Quando fioriscono? Fioriscono da marzo a maggio e in inverno acquistano notorietà per il loro splendore, al punto che funge da decorazione natalizia.
  • Temperatura ideale? Amano le temperature fredde e molte varietà hanno il loro splendore in inverno, ma altre si adattano al caldo, perché cresce in piena luce.
  • Come innaffiamo? La pianta che lo ospita necessita di una buona umidità e anche il vischio stesso va annaffiato almeno due volte a settimana.
  • Malattie e parassiti? In realtà, quello che può essere un vero parassita è il vischio, capace di danneggiare l’albero che lo nutre, ma può soffrire di insetti, batteri e funghi.

   

Cos’è il vischio?

Poche piante forniscono un servizio così importante all’essere umano come il vischio, con proprietà medicinali paragonabili, forse, solo alle proprietà dell’Aloe vera .

Ma il vischio è una pianta semiparassita che cresce sui rami di diverse latifoglie come meli , pioppi e alcuni pini, estraendo l’acqua e i sali minerali di cui ha bisogno per il sostentamento.

Non calpesta mai il terreno.

Mantiene il suo colore verde tutto l’anno, ha lunghi rami e il suo sviluppo primario è quello di un piccolo albero, ma può crescere fino a dieci metri di altezza e quattro metri di diametro.

Hanno fiori femminili e maschili (dioici) gialli , che dopo la fecondazione producono i frutti sotto forma di piccole bacche, verdi da giovani, ma che diventano traslucide (bianco rosato) a maturità ed emettono una sostanza viscosa attaccata alla loro carne.

Questa bacca viene consumata dagli uccelli, che si attaccano al loro muso, così che quando l’uccello vola su un altro albero lascia il seme impresso lì, un’occasione che servirà per sviluppare pienamente un altro vischio in pochi anni. Pertanto, è popolare in tutto il mondo.

È ideale per il giardinaggio, per la bellezza unica delle sue foglie e dei suoi frutti che si mostrano in tutto il loro splendore nelle stagioni fredde. È molto usato anche nelle festività natalizie, poiché viene appeso alla porta per gli auguri.

Esistono molte varietà di vischio, circa millecinquecento, ma la più diffusa è il viscum album o vischio bianco, tigna o ramo fortunato.

Sebbene la sua origine sia europea e dell’Asia occidentale, è facilmente individuabile anche nel continente americano.

La sua fama è trascesa perché, fin dall’antichità, c’è una tradizione secondo cui ogni coppia innamorata sotto il vischio deve baciarsi per ottenere l’amore o mantenere l’amore che già hanno.

Viene anche usato ai matrimoni per augurare buona fortuna alla coppia nella loro vita coniugale.

Le vengono attribuite anche proprietà afrodisiache, perché fin dal Medioevo veniva somministrato alle donne che volevano rimanere incinte.

 

Benefici medicinali del vischio

Tra gli attributi curativi attribuiti a questa curiosa pianta, ci sono i seguenti:

  • Serve come trattamento per fermare la febbre.
  • Funziona per l’asma e altre malattie respiratorie.
  • Funziona contro le coliche renali e i calcoli alla cistifellea.
  • È usato nel trattamento del cancro. La sua capacità di eliminare i radicali liberi e le cellule colpite dal cancro al seno è attualmente oggetto di studio.
  • Ha qualità antireumatiche ed è anche usato per alleviare vari dolori come la sciatica.
  • È usato per il trattamento dell’ipertensione. perché riduce i livelli di pressione sanguigna.

Ma poiché nulla è perfetto al mondo, nel caso del vischio, insieme ai suoi benefici medicinali, dobbiamo mettere un messaggio di avvertimento quando lo consumiamo: contiene viscotossina, una sostanza dannosa per l’uomo.

Secondo il National Cancer Institute degli Stati Uniti , le viscotossine sono piccole proteine tossiche prodotte dalle piante di vischio che sono in grado di distruggere le cellule e possono stimolare il sistema immunitario.

 

Dove dovremmo seminare il vischio?

Possiamo coltivarlo nel nostro giardino, per il quale dobbiamo trovare semi di vischio bianco, ma questi semi non sono facili da ottenere, a causa del loro rapporto parassitario con alcune specie di alberi, come latifoglie , meli, pioppi e pini.

Quindi possono essere utilizzate altre varietà delle centinaia che si possono ottenere sul mercato.

Quando coltiviamo il vischio?

Nella stagione fredda dobbiamo piantarle al sole e nella stagione calda è meglio farlo in mezz’ombra.

Si consiglia di farlo in primavera o autunno .

Come prepariamo il terreno?

Il vischio predilige terreni profondi, ricchi di humus e ben drenati.

 

Moltiplicazione del vischio

Si riproduce per semi e segmenti.

Come abbiamo spiegato, i suoi semi sono appiccicosi, quindi quando un uccello ci cade sopra, rimane attaccato al becco e alle piume, così che quando l’uccello va su un altro albero lì, anche il seme germina.

Come seminare il vischio passo dopo passo?

Poiché l’ agrifoglio è difficile da germinare, alcuni esperti raccomandano quanto segue:

  1. Togliere la carne dai frutti, lasciandoli marcire in una ciotola d’acqua, fino a fermentazione.
  2. Quindi, dobbiamo lavare i semi fino a quando non sono puliti e assicurarci che si siano completamente asciugati.
  3. Una volta completato questo processo, è consigliabile conservarli in frigorifero a una temperatura di cinque gradi centigradi, oppure metterli in sabbia asciutta in un luogo freddo in attesa della primavera.

Il SAP

Il vischio si sviluppa molto lentamente dopo la germinazione sotto la corteccia, poiché forma le prime foglie solo nel secondo anno.

Poiché ogni anno formerà un piano aggiuntivo, non è difficile determinarne l’età; succhia la linfa grezza dall’albero che la accoglie (acqua e sali minerali) e la trasforma in linfa trasformata stessa.

Può anche essere seminato direttamente nel terreno in autunno, cosa consigliata. La primavera successiva potrebbe nascere una pianta , ma il suo processo è tardivo, poiché impiega due o tre anni per crescere.

 

Di che cure ha bisogno il vischio?

Molte cose sono state scritte in relazione al vischio, alcune meravigliosamente fantastiche, come la leggenda che nasce spontaneamente quando un fulmine colpisce un albero.

Per questo motivo, in alcune parti del pianeta, il vischio rappresenta l’unione tra Cielo e Terra.

Una delle cure principali è quella di curare con grande cura l’albero dove il vischio vive come inquilino, se vogliamo che rimanga bello e sano nel nostro giardino. Pertanto, l’albero residente ha bisogno di molto fogliame e umidità.

È una pianta che crescerà in buone condizioni se annaffiata due volte a settimana. Supporta molto bene la potatura quindi in alcuni punti viene utilizzata per formare siepi.

Tuttavia, se abbiamo acquistato un vischio in vaso e vogliamo mantenerlo tale, dobbiamo assicurarci che non manchi l’acqua.

È una pianta che se la cava bene con il freddo, ma non deve mancare di luce, anche se non diretta, e tanto meno di luce solare.

Quali parassiti e malattie ha?

Il vischio è molto sensibile all’attacco di insetti, batteri e funghi, ma diventa esso stesso un parassita per l’albero che lo accoglie, poiché succhiando la linfa può disseccarlo e distruggerlo, anche se ciò non avviene in continuazione.

Contro i funghi possiamo sempre usare un fungicida naturale o un sapone di potassio.

Pertanto, è necessario prendere precauzioni estreme durante la manutenzione.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.