Orti di cura generale

funghi commestibili

Che ci crediate o no, ora è possibile coltivare i propri funghi commestibili abbastanza facilmente a casa. E, no, non c’è bisogno di un seminterrato buio e umido per avere successo!


Come coltivare i funghi

Cultura

I funghi sono coltivati a partire da spore, generalmente conosciute come “uova di fungo”. Hanno bisogno di un substrato organico per crescere e ce ne sono diversi adatti – tra cui il concime per funghi, il letame di cavallo e la paglia – a seconda del tipo di funghi che si vuole coltivare e del sistema di coltivazione che si vuole utilizzare.

È inoltre possibile acquistare tappi e spilli a fungo pre-seminati. Tutto ciò che serve è qualche tronco appena tagliato, perforarlo e metterci dei chiodini o dei tasselli. La maggior parte dei coltivatori preferisce utilizzare faggio, betulla o quercia, ma è possibile utilizzare anche ontano, pioppo, nocciola, acero, pioppo e salice. La coltivazione di solito inizia dopo 4-10 mesi e dovrebbe continuare fino a 5 volte all’anno per 5 anni. I fornitori forniranno tutte le istruzioni necessarie per la coltivazione.

Indubbiamente, il modo più semplice per coltivare i propri funghi è quello di utilizzare uno dei kit per la coltivazione di funghi pre semina disponibili presso alcune delle principali aziende produttrici di sementi. Ci sono anche kit disponibili per la coltivazione di funghi sul davanzale.

Varietà di funghi

Semi di funghi, capsule e capsule pre-programmate e kit per la coltivazione di funghi sono disponibili per la coltivazione dei seguenti tipi di funghi: bottone bianco, castagna, cappuccio marrone o portobello, shitake, ostrica, ostrica gialla.

Coltivazione di funghi ostrica


Come prendersi cura dei funghi

I funghi sono meglio coltivati al chiuso, ma possono essere coltivati all’aperto – si possono anche aggiungere semi di funghi al terreno sotto il prato per fare un prato commestibile!

La maggior parte dei funghi crescono meglio ad una temperatura uniforme di circa 15-16°C. Non crescono molto al di sotto dei 10°C (50°F) o al di sopra dei 20°C (68°F).

Quando si usa un kit per funghi, di solito è sufficiente posizionare il kit in un luogo adatto, tenerlo ragionevolmente caldo e aggiungere acqua. Posizionarlo al riparo dalla luce diretta del sole e mantenere il substrato umido appannandolo quotidianamente.

Il primo raccolto dovrebbe essere pronto per la raccolta in poche settimane e si dovrebbero ottenere almeno altri due raccolti dopo.

Raccolta

I funghi sono solitamente pronti per la raccolta quando la forma del cappello è perfettamente formata. Non raccoglieteli tutti insieme, lasciate crescere quelli più piccoli. Ma non lasciatele troppo a lungo, altrimenti cresceranno in modo massiccio, altrimenti cominceranno a produrre spore, per allora avranno già avuto il loro momento migliore.

Potete raccoglierli tagliandoli con un coltello, oppure afferrando il fungo alla base e ruotandolo in senso antiorario. Rimuovere il fungo direttamente dal micelio (il corpo bianco principale del fungo) con troppa forza può danneggiare il micelio e ridurre il raccolto.

Parassiti

I funghi possono essere suscettibili ai seguenti parassiti, malattie e problemi: mosche coleotteri.

Luce solare
Ombra piena, ombra parziale
Tipo di terreno
Loamy
pH del suolo
Neutro
Umidità del suolo
Umido ma ben drenato
L’altezza massima
Fino a 15cm (6in)
L’ultima trasmissione
Fino a 10cm (4in)
Tempo per il lancio finale
3 mesi

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *