Calendario agricolo

Calendario agricolo in aprile

Se all’interno del calendario degli orti urbani , il mese di marzo ha iniziato ad essere uno dei mesi più attivi dell’anno nell’emisfero nord, aprile è il mese leader. Siamo già entrati in primavera e possiamo vedere come i nostri ortaggi e alberi da frutta crescono a pieno ritmo.

Per le piantagioni e le semine che desideriamo effettuare in modo scaglionato per ottenere una produzione continuativa nel tempo, faremo attenzione ad accorciare le scadenze in quanto i tassi di crescita sono più omogenei tra le piantagioni, senza così tanto rischio di omogeneizzare le colture.

Le piante aromatiche come la menta o la mentha che hanno passato l’inverno inosservate, cominciano ad emergere dalla terra come per magia. Curiosamente, è ora che comprendiamo che durante l’inverno non sono stati completamente fermati, sviluppando una forte rete di rizomi che spuntano fortemente dal terreno.

La salvia e la lavanda fioriscono grandi , con lunghe spighe che possiamo tagliare e gustare come fiore reciso.

Come dice il proverbio, “in aprile mille acque”. Le piogge sono più frequenti, quindi l’irrigazione sarà fatta semplicemente come supporto.

Verdure nell’orto urbano in aprile

I tradizionali raccolti della stagione fredda vengono lasciati indietro mentre raccogliamo i loro ultimi raccolti: Cavolini di Bruxelles , cavolfiori , indivie , spinaci autunnali . Altri, invece, continuano a produrre colture importanti, come carciofi , fave o porri autunnali e invernali .

Ma è il momento di iniziare con un ampio catalogo di specie tipiche della primavera e naturalmente per l’estate. Come esempio si parla di bietole , melanzane , cipolle , fragole , piselli , fagioli , lattughe primavera , meloni , pomodori , peperoni , cetrioli , cetrioli , rucole , angurie , carote , ecc.

Senza dimenticare la piantagione di patate . Per fare questo, tagliateli in tre o quattro pezzi, assicuratevi che ognuno contenga da 1 a 3 tuorli.

Se scegliamo di piantare ortaggi direttamente nel nostro orto urbano , lo faremo soprattutto nel caso delle specie chiamate ‘ ortaggi a radice ‘ come pastinaca , rape , ravanelli , barbabietole , carote , ecc. Se vengono seminate in un semenzaio, si deformano e torcono le radici.

Altre specie orticole come pisello , fagiolo verde . cipolla , spinaci , rucola , lattuga primaverile , bietola , ecc. possiamo seminarli direttamente o fare un semenzaio precedente.

Nelle zone costiere dove non c’è praticamente più il rischio di gelate tardive, possono essere avviate le prime piantine di ortaggi primaverili ed estive . Le specie tipiche di questa stagione all’aperto sono melanzane , meloni , pomodori , peperoni , cetrioli , cocomeri . Per portare avanti queste colture, possiamo iniziare con le loro prime piantagioni da piantine che troveremo nei centri di giardinaggio e in altri negozi specializzati

Dobbiamo tenere presente che in questo periodo dell’anno anche le erbacce spuntano con forza, quindi dobbiamo tenere pulito il giardino da loro.

Alberi da frutta nel giardino urbano in aprile

La spettacolare fioritura di molti alberi da frutta a nocciolo e a pomacee è ormai alle nostre spalle ed è il momento di vedere se i fiori si sono posati correttamente e di indovinare se il raccolto sarà abbondante o meno.

In caso di sovrapproduzione, con rami di frutta troppo variegati, è consigliabile alleggerirli eliminando selettivamente i piccoli frutti lungo i loro rami. Avremo meno produzione ma sarà di qualità superiore.

Se vogliamo piantare qualche albero da frutto e non l’abbiamo ancora fatto, è ancora un buon mese, anche se sceglieremo di piantare solo alberi da frutto radicati in contenitori, perché è troppo tardi per piantarli a radice nuda.

Finiremo di posizionare i pali sugli alberi appena piantati, facendo attenzione a non danneggiare le radici della zolla. Per fare questo metteremo i paletti sul lato del vento dominante e useremo dei nastri di gomma di fissaggio.

Se apprezziamo gli alberi da frutto già piantati che spuntano dal piede del portainnesto, li elimineremo potandoli a livello del tronco per evitare la concorrenza con la varietà che vogliamo veramente coltivare.

Continueremo con i fertilizzanti senza superare l’azoto in quanto un eccesso di esso può causare la caduta prematura dei frutti e un eccesso di vegetazione tenera, ideale per parassiti e malattie.

È il momento ideale per la comparsa dei primi afidi, bruchi e cocciniglie sui giovani germogli . Per il suo controllo si raccomanda di utilizzare trappole di cattura ecologiche. Questo ridurrà significativamente la popolazione del parassita stesso ed eviterà in larga misura i trattamenti fitosanitari.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *