Suggerimenti

Cura della pianta Cleistocactus strausii o Torcia d’argento

Nella famiglia Cactaceae è il genere Cleistocactus , che comprende circa 40 specie di cactus originari del Sud America. Alcune specie di questo genere sono Cleistocactus strausii, Cleistocactus tupizensis, Cleistocactus candelilla, Cleistocactus jujuyensis, Cleistocactus acanthurus, Cleistocactus samaipatanus, Cleistocactus winteri.

È conosciuta anche con i nomi comuni di Torcia d’argento o Cleistocact. Questa specie è originaria delle regioni montuose del Cono Sud.

Si tratta di cactus a colonna che con l’età si diramano dalla base e possono raggiungere i 2 metri di altezza. Hanno fino a 25 costole che in genere rimangono nascoste alla vista perché coperte da spine lanose bianche . Oltre a queste spine bianche, hanno 4 spine centrali gialle più lunghe. I fiori tubolari di colore rosso sbocciano in primavera e anche in autunno. Producono frutti verdi .

Si usano per formare gruppi con altri cactus verdi o blu, nelle roccaforti di piante grasse e nei grandi vasi.

La Silver Torch ha bisogno di essere esposta alla luce diretta del sole e a climi caldi e secchi. Sono abbastanza resistenti al gelo se il terreno e l’atmosfera sono asciutti.

Il terreno potrebbe essere una miscela, in parti uguali, di terriccio, sabbia grossolana e torba bianca. L’invasatura si fa all’inizio della primavera; è importante che il vaso sia grande perché le radici si sviluppano molto.

Acqua regolarmente in estate fino a quando il terreno non si asciuga (circa una volta alla settimana). Smettere di innaffiare da metà autunno all’inizio della primavera.

Sono grati per un fertilizzante con cactus minerale in primavera e un altro in estate.

Non hanno bisogno di essere potate.

Possono essere attaccati da cocciniglie (soprattutto piante giovani) e, se siamo a pelo d’acqua, da funghi .

Essi sono moltiplicati per talee effettuate in estate o da semi seminati all’inizio della primavera.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.