Piante

I problemi più comuni dell’acquaponica

I problemi sono inevitabili in ogni sistema acquaponico e la mancata risoluzione di questi problemi potrebbe portare alla perdita delle piante e dei pesci che hai nutrito per settimane. Ciò potrebbe anche lasciare una sensazione deludente di perdere tempo, sforzi e denaro spesi per creare un sistema acquaponico. Ecco perché è importante conoscere i problemi di acquaponica più comuni e come affrontarli.

> A seconda dei tipi di problemi che un allevatore acquaponico può incontrare, sicuramente sono disponibili diverse soluzioni. Alcuni problemi possono essere abbastanza semplici da risolvere, mentre altri possono essere più complessi. Immergiamoci e discutiamo di questi problemi che altri hanno affrontato nel loro sistema acquaponico.

1. Le piante stanno morendo

Ci possono essere molte ragioni diverse per cui le piante del tuo sistema acquaponico stanno morendo, tra cui:

  •  Acqua e ossigeno insufficienti: quello che devi fare è controllare che le tue piante ricevano molta acqua e ossigeno . Per fare questo, devi controllare le radici per vedere se sono sane. 
  • Livelli di pH:  piante, pesci e batteri sono i tre elementi principali che devono essere considerati per controllare il livello di pH del sistema . Ognuno di questi elementi preferisce un intervallo di pH leggermente diverso, quindi è importante mantenere il sistema nell’intervallo di pH ideale. Pesci e batteri preferiscono un ambiente leggermente alcalino, mentre le piante preferiscono un ambiente più acido. Quindi, la gamma ideale per la maggior parte dei sistemi acquaponici è un pH compreso tra 6,5 ​​e 7,0.
  •  B ugs / parassiti: gli insetti possono danneggiare o uccidere le tue piante, quindi controlla le foglie delle tue piante per eventuali segni di parassiti. 
  • Livelli di ferro:  devi anche controllare se la tua acqua ha abbastanza minerali, in particolare il ferro. Puoi integrare il tuo sistema acquaponico con chelati per mantenere la tua pianta sana.

 2. Troppi pesci nella vasca

Troppi pesci sovraccaricheranno il tuo acquario e renderanno il tuo sistema meno efficiente. Si consiglia di non riempire la vasca dei pesci e di mantenere bassa la densità di allevamento se si avvia il sistema. Con una bassa densità di stock puoi gestire facilmente il tuo sistema acquaponico ed evitare urti e collassi. 

Troppi pesci rilasceranno molti rifiuti di pesce che saranno più di quelli che le piante possono filtrare. Una buona regola pratica è mantenere un pesce ogni otto litri d’acqua. Ad ogni modo, hai sempre la possibilità di aggiungere pesce in seguito, quando vedi che il tuo sistema ha bisogno di più pesce. Quindi, è uno spreco rifornire eccessivamente di pesce e perderli a morte o doverli eliminare.

> 3. Problemi di parassiti

Proprio come qualsiasi metodo di coltivazione, anche i parassiti possono essere un problema nell’acquaponica ed è importante considerare l’uso del controllo naturale dei parassiti quando si tratta di stabilire e mantenere il proprio sistema. Mantenere il tuo sistema acquaponico è un modo per assicurarti che le piante e i pesci nel tuo sistema siano sicuri e commestibili.

I parassiti più comuni nell’acquaponica sono:

  • Afidi
  • Bruchi
  • Hornworms del pomodoro
  • Bettles
  • Cocciniglie
  • Cutworms

Esistono diversi modi in cui puoi eliminare in sicurezza i parassiti dal tuo sistema acquaponico senza utilizzare sostanze chimiche, ed eccone alcuni:

1. Controlla regolarmente le tue piante per i parassiti.
2. Rimuovi manualmente i parassiti visibili che trovi nelle tue piante e distruggi i parassiti.
3. Puoi usare la rete per insetti nel tuo sistema acquaponico per creare una barriera fisica attorno alle piante per impedire a molti parassiti di raggiungere le tue piante.
4. Puoi piantare piante che respingono i parassiti nel tuo sistema per scacciare i parassiti. Puoi piantare queste piante accanto alle tue verdure. Le piante che respingono i parassiti sono artemisia, erba gatta, aneto, erba cipollina, crisantemi, petunie e menta.
5. Usa insetti utili come coccinelle, alette di pizzo e ragni. Questi sono insetti utili che possono aiutare a prevenire o controllare i parassiti nelle tue piante.

4. Crescita di alghe

Le alghe nell’acquaponica possono essere un problema quando sfuggono di mano. È necessario adottare misure preventive per prevenirlo perché, se non gestite correttamente, le alghe possono influire sulla nutrizione e sul pH del tuo sistema.

Le alghe più comuni che causano problemi in acquaponica sono le alghe verdi. Le alghe possono appannare l’acqua nel sistema acquaponico, nei tubi sporchi e nelle pompe e possono causare l’esaurimento dell’ossigeno e oscillazioni del pH.

Per evitare che le alghe crescano nel tuo sistema, devi assicurarti che la temperatura del tuo sistema acquaponico sia appropriata per le piante e i pesci e assicurarti che il livello di fosforo non sia troppo alto.

Per risolvere i problemi delle alghe in acquaponica, i due metodi più semplici sono l’ombreggiatura e la filtrazione meccanica.

  • Ombreggiatura: ombreggia il tuo acquario con una trappola di colore scuro o un pezzo di plastica per ridurre le alghe nel tuo sistema. Le alghe hanno bisogno di luce per crescere, quindi ombreggiandole impedisci loro di crescere. Alcuni coltivatori di Aquaponic dipingono anche i loro serbatoi bianchi o barili con vernice nera e poi con colore bianco per prevenire la crescita di alghe all’interno della plastica.
  • Filtrazione meccanica:  include l’uso di filtri, schermi, vortici e serbatoi di sedimentazione e altri mezzi meccanici per rimuovere le alghe dal sistema. 

5. Pesce morto

A volte i pesci morti si verificano in un sistema acquaponico, ma se c’è più di un pesce morto nel tuo sistema, devi controllare il tuo sistema . Il primo che devi controllare è il livello di ammoniaca. Troppa ammoniaca può uccidere i tuoi pesci, quindi devi controllare regolarmente i tuoi livelli di ammoniaca. Tuttavia, se il problema persiste, è necessario controllare tutti i componenti del sistema per assicurarsi che ci sia ossigeno in abbondanza nell’acqua. 

6. Temperatura dell’acqua

Pesci diversi prosperano a temperature diverse, quindi è importante scegliere specie ittiche che prospereranno nella tua posizione e nel clima. Un’altra cosa importante da considerare è anche selezionare la posizione per il tuo acquario.

 Se hai un sistema acquaponico all’aperto, assicurati che il tuo acquario non sia esposto al sole per la maggior parte della giornata. Troppo sole può rendere la tua acqua più calda che può diminuire il livello di ossigeno nell’acqua che può danneggiare i pesci. Ci sono diversi suggerimenti per monitorare la qualità dell’acqua  del tuo sistema acquaponico e sapere che questi ti saranno di grande aiuto per mantenere il tuo sistema. 

7. Acqua contaminata

L’uso di acqua che potrebbe non essere pulita è un grosso rischio per l’acquaponica. Quindi assicurati di utilizzare acqua pulita nel tuo sistema come l’acqua piovana e l’acqua del pozzo a pH neutro potabile. Se l’acqua viene trattata con cloro, deve essere rimossa prima di poter essere utilizzata nel sistema. Puoi rimuovere il cloro lasciando riposare l’acqua per 24-48 ore prima di usarla. Il cloro gassoso si dissiperà durante il tempo di riposo, lasciando un’acqua pulita e declorata. 

8. Carenza di nutrienti vegetali

La carenza di nutrienti delle piante  nel tuo sistema acquaponico può influenzare la crescita delle piante e rovinare il tuo raccolto. Le carenze delle piante si verificano quando vari nutrienti non sono prontamente disponibili nell’acqua o nei rifiuti di pesce che vengono utilizzati per nutrire le piante.

 Riconoscere il tuo problema e identificare quali sono i bisogni nutrizionali della tua pianta sono importanti per prevenire e trattare i problemi di carenza di nutrienti vegetali nel tuo sistema.

Le carenze di nutrienti vegetali più comuni nei sistemi acquaponici sono:

1. Carenza di potassio: il potassio è essenziale per lo sviluppo sano delle radici, i semi e la crescita dei frutti. Le piante con carenza di potassio hanno un aspetto brunito o bruciato sulle punte delle foglie, l’arricciatura delle punte delle foglie, l’ingiallimento delle nervature delle foglie e macchie viola sul lato inferiore delle foglie.

Una grave carenza di potassio può portare alle piante. Puoi integrare il potassio nel tuo sistema applicandolo per via fogliare (spruzzandolo sulle foglie delle piante) usando cloruro di potassio o aggiungendo una soluzione di potassio al tuo sistema usando idrossido di potassio, concentrato di farina di alghe o solfato di potassio.

2. Carenza di ferro: il ferro viene utilizzato per produrre clorofilla con altre funzioni di produzione di enzimi. Segni di carenza di ferro nelle piante acquaponiche sono l’ingiallimento delle foglie tra le vene verdi, un motivo simile a una ragnatela sulle foglie e la crescita stentata di piante e foglie.

La carenza di ferro nelle piante deve essere trattata perché potrebbe causare il fallimento della crescita di nuove piante, l’incapacità delle piante di fiorire o produrre frutti e può causare la morte delle piante. Puoi integrare il ferro nel tuo sistema usando ferro chelato.

3. Calcio: il calcio è importante per la crescita delle piante, la forte parete cellulare delle piante, la produzione di fiori e frutti e aiuta le piante a mantenere la loro forza e forma. Zucca, pomodori e peperoni sono i più sensibili alla carenza di calcio. La morte di foglie giovani, fiori e frutti, marciume dei fiori e una nuova crescita deformata delle foglie sono i segni comuni della carenza di calcio.

La carenza di calcio nel tuo sistema acquaponico richiede un’azione rapida perché questo può rovinare il tuo raccolto o causare la morte delle piante. Puoi trattare la carenza di calcio nel tuo sistema usando un integratore o applicando per via fogliare cloruro di calcio al tuo sistema.

Conclusione:

Costruire e mantenere un sistema acquaponico a volte può essere difficile, poiché è necessario considerare molte variabili. Tuttavia, una volta stabilito un sistema per mantenere il tuo sistema acquaponico , tutto sarà facile. Non lasciarti scoraggiare dai problemi che incontrerai nel mantenere il tuo sistema perché quei problemi ti daranno esperienze da cui imparare.

Grazie per aver letto e se hai qualcosa da aggiungere sui problemi più comuni dell’acquaponica, condividilo nella sezione commenti qui sotto.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.