Piante

La spettacolare Robinia pseudoacacia (falsa acacia)

Troviamo davanti a noi uno spettacolare grande albero appartenente alla famiglia delle Fabaceae. Il suo nome scientifico è Robinia pseudoacacia, anche se è conosciuto con il nome comune di falsa acacia.

Questo albero è diffuso in tutto il mondo, potendo contemplarlo in parchi e giardini di diversi paesi. Parliamo di una grande metratura, quindi riservata solo a giardini di grande superficie, generando un’ombra molto ingombrante.

In questo articolo commenteremo le principali caratteristiche della Robinia pseudoacacia  e le condizioni che devono essere soddisfatte affinché si adatti ad un ambiente, con le sue principali cure (soprattutto quando è ancora giovane).

Principali caratteristiche della Robinia pseudoacacia (falsa acacia)

La taglia media di una specie adulta di falsa acacia è di circa 25 metri di altezza. Alcuni esemplari anziani hanno superato di gran lunga questa altezza, raggiungendo fino a 45 metri di altezza.

Le sue foglie hanno un aspetto ovale e sono raggruppate in rami, con una buona densità di fogliame. Fa parte delle grandi foreste americane, poiché da lì ha origine. Tuttavia, a causa della sua rusticità, si è gradualmente adattato alla maggior parte dei climi e possiamo vederlo piantato in Europa, Asia, Africa e persino Oceania.

Versatilità di coltivazione della falsa acacia a seconda della potatura e dell’abitudine di accrescimento.

Le sue infiorescenze sono piuttosto sorprendenti, poiché forma gruppi di piccoli fiori bianchi che pendono a ventaglio dai suoi rami.

Come accade anche con alcune Fabaceae ornamentali, i suoi germogli che raggruppano le foglie hanno delle spighe che escono dalle ascelle.

tassonomia

  • Famiglia:  Fabaceae
  • Genere:  Robinia
  • Specie: Robinia pseudoacacia

Condizioni di coltivazione della  Robinia pseudoacacia

Climatologia

La Robinia pseudoacacia  è un albero a crescita rapida, quindi è una buona opzione se stiamo cercando una specie grande e resistente per coprire una parte del giardino.

La falsa acacia è una specie molto rustica che resiste ad un’ampia escursione termica. Tollera le gelate intense e resiste a temperature superiori ai 40ºC, anche se smette di crescere al di fuori del suo range fisiologico.

Non necessita di particolari condizioni di umidità e può essere coltivata in pieno sole.

Terra

Si adatta bene a tutti i tipi di terreno. Per accelerare la crescita nelle prime fasi di sviluppo, possiamo applicare un po’ di letame o sostanza organica, a 5 kg per buca.

La tessitura è indipendente, anche se preferisce i terreni asciutti (di tipo più sabbioso) rispetto a quelli umidi (di tipo più argilloso). L’intervallo di pH non ha importanza, anche se ricorda che l’intervallo di 5,5-7 è ottimale per garantire una buona disponibilità di tutti i micronutrienti.

regime idrico

Nei primi 5 anni di sviluppo è necessario posizionare un gocciolatore per favorire lo sviluppo delle radici. Si consiglia un contributo da 10 a 15 litri a settimana nei mesi più caldi (si tratta di 3 irrigazioni a settimana per un gocciolatore da 4 L/h).

Nei mesi invernali, a seconda delle precipitazioni, riduciamo l’irrigazione a zero o in climi secchi, 1 irrigazione a settimana di 30 min.

Fecondazione

Tieni presente che la falsa acacia appartiene alla famiglia delle Fabaceae. Ciò ha ripercussioni in quanto hanno la capacità di svolgere simbiosi con il genere di batteri Rhizobium e fissare l’azoto atmosferico.

Sebbene questa simbiosi non copra tutti i bisogni richiesti dalla coltura (lo fa in almeno il 30%), è più che sufficiente per mantenere una buona nutrizione della coltura.

Generalmente non viene solitamente concimata, poiché la sua rusticità gli permette di avere una buona capacità esplorativa delle sue radici. Si consiglia la concimazione nei primi anni di vita della Robinia pseudoacacia,  con un concime universale NPK (12-8-16).

Moltiplicazione di  Robinia pseudoacacia

La moltiplicazione dei semi è relativamente facile. La sua semina può essere effettuata in primavera, in vaso con una miscela di substrato universale e fibra di cocco. Con questo ne garantiamo una buona idratazione.

Si può moltiplicare anche dividendo i cespugli o per talea, un modo più veloce ma anche più complicato da eseguire.

È comune vedere i polloni apparire attorno al tronco principale, quindi è un buon modo per ottenere nuove piante in modo relativamente semplice.

Potatura

La potatura della Robinia pseudoacacia  avviene solo nei primi anni di sviluppo. L’idea è di definire i rami principali in modo che, in futuro, ci sia un’ombra con una circonferenza perfetta.

Per regolare la distribuzione energetica della linfa, in autunno si potano rami secchi, storti o malformati. Ciò contribuirà a migliorare l’aerazione dell’albero ed evitare qualsiasi tipo di malattia.

Puoi sfruttare la sua legna per accendere fuochi. È un tipo molto resistente e flessibile, che veniva utilizzato per realizzare barche e mobili. Attenzione perché, per le sue caratteristiche, emette scintille.

Piaghe e malattie

Sebbene la falsa acacia sia una specie molto rustica, bisogna prestare attenzione al principale nemico di questo albero, i tarli del legno.

Poiché la distribuzione dell’albero è praticamente mondiale, ciò facilita l’unificazione di diversi parassiti e la globalizzazione.

I principali insetti minerari, alcuni dei quali specifici della falsa acacia, sono i seguenti:

  • Obolodiplosi robiniae
  • Phyllonorycter robiniella
  • Platygaster robiniae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.