Piante

Malattie dell’olivo

L’olivo è una delle colture più importanti in Spagna e in molte zone a clima mediterraneo. Il suo frutto, l’olivo, viene utilizzato sia per il consumo in modi diversi, sia per la produzione di olio d’oliva pregiato, motivo per cui è una coltura dalle grandi potenzialità economiche, ma che può essere attaccata da svariate malattie.

Se vuoi imparare a riconoscere le principali malattie dell’olivo, così come i metodi per prevenirle in modo naturale e come puoi riconoscere quando il tuo albero è malato, continua a leggerci in questo articolo di EcologíaVerde.

Malattie dell’olivo e loro cura naturale

Sebbene ci siano molte malattie che possono soffrire gli ulivi, ci sono alcune malattie che sono le più importanti in termini di danni e numero di attacchi. Inoltre, esiste anche un gran numero di parassiti che causano perdite, come l’euforbia delle olive, sebbene queste non siano considerate malattie in quanto tali. Queste sono le principali malattie degli ulivi:

io ripeto

Con il nome scientifico Cycloconium oleaginea, è una delle peggiori malattie che possono danneggiare una coltura di olivi. Questa condizione provoca la caduta delle foglie degli ulivi, oltre ad una notevole diminuzione della produzione di frutti e, a lungo andare, un indebolimento generale dell’albero. Il sintomo più visibile è la comparsa di macchie circolari sulle foglie, che a volte si possono vedere anche sui frutti. Le foglie finiscono per assumere un tono biancastro e cadono prematuramente.

Non esistono varietà di olivo completamente resistenti a questo fungo e una volta comparsa la peste non si può fare altro che applicare dei fungicidi, che devono essere utilizzati in autunno e alla fine dell’inverno. È importante concentrare l’applicazione del fungicida nella parte inferiore della chioma arborea.

In questo altro post spieghiamo tutto sui migliori fungicidi fatti in casa e naturali.

avvizzimento verticillium

Il verticillium è un’altra malattia molto pericolosa per gli ulivi, i cui casi sono aumentati molto nelle ultime stagioni. È piuttosto difficile da combattere ed è presente in tutto il bacino del Mediterraneo, con particolare incidenza in Andalusia.

Il fungo si insinua all’interno della pianta attraverso ferite o le sue radici e il primo sintomo che produce è lo scolorimento delle foglie, che si avvolgono su se stesse attorno al nervo centrale. Anche i fiori e i frutti finiscono per seccarsi e possono uccidere l’albero. È molto pericoloso perché si diffonde su un gran numero di piante e può sopravvivere per più di un decennio nel terreno.

Nella sua lotta è molto importante non diffondere l’infezione con il lavoro del suolo e la concimazione. Inoltre, ci sono varietà resistenti ad esso. Per il resto si possono utilizzare solo metodi come la solarizzazione o sostanze antimicotiche, oltre alla potatura e al controllo delle parti infette.

Antracnosi nell’olivo

L’oliva saponosa o antracnosi è attualmente considerata la più importante delle malattie che colpiscono gli ulivi in ​​tutto il mondo. Provoca una grande quantità di danni al raccolto, rovinando l’olio dei frutti colpiti.

I suoi sintomi sono olive con macchie marroni e rugose e foglie con parti secche e necrotiche, che finiscono per seccare completamente. Anche i rami si seccano alle punte e le infiorescenze possono essere colpite in modo simile.

Di fronte all’antracnosi si possono scegliere varietà resistenti come il picual, dare all’albero una buona ventilazione tra i rami e applicare fungicidi.

In questo altro articolo puoi scoprire cos’è l’antracnosi e il suo trattamento.

Come sapere che un ulivo è malato

Come accennato in precedenza, ogni malattia mostra sintomi particolari, sebbene alcuni di essi siano abbastanza universali. In generale, vedere un olivo con una foglia gialla prima del tempo o foglie con macchie su di essi o sui frutti sarà sempre un’indicazione che qualcosa non va.

Anche le punte secche sulle foglie, le macchie di necrosi o le curvature innaturali ci danno indizi che l’albero non è sano, e dobbiamo osservare attentamente per scoprire qual è il problema, che non deve essere sempre un parassita o una malattia.

Come prevenire le malattie nell’olivo

Questi sono alcuni suggerimenti per prevenire le malattie dell’olivo che ti offriamo in EcologíaVerde:

  • Poiché molte malattie sono di natura fungina, controllare l’umidità e il calore in eccesso è sempre un ottimo modo per evitare la comparsa di elementi nocivi indesiderati.
  • Inoltre, mantenere una buona igiene delle colture rimuovendo la materia organica non necessaria dal terreno, pulendo e disinfettando gli strumenti di potatura prima e dopo il trattamento di ogni albero e mantenendo i rami ben ventilati e non troppo densi aiuterà anche a mantenere la coltura sana.
  • È anche molto importante considerare l’ utilizzo di specie resistenti e non fare scorta di piantine o acqua che potrebbero essere infette.

Dopo aver conosciuto tutta questa guida sulle malattie dell’olivo, potresti essere interessato a scoprire i parassiti dell’olivo e il loro trattamento.

Se desideri leggere altri articoli simili a Malattie dell’olivo, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Piante.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.