Piante

Ophrys apifera, il cui fiore è simile all’addome dell’ape

Ophrys apifera nota anche come Fiore d’ape, Alveare o Ape Orchidea . Appartiene alla famiglia delle Orchidaceae, che si trova dal Mediterraneo alla Scozia.

Vi invito a leggere: Salvia canariensis, un cespuglio con un aroma di canfora

È chiamata l’orchidea delle api perché ha un labello di fiori che assomiglia all’addome di un’ape.

Dal latino “Apifera” che è simile all’ape, in riferimento al suo labello.

Caratteristiche di Ophrys apifera

Pianta che può raggiungere i 15 – 60 cm di altezza. Gli steli sono robusti ed eretti.

Le foglie sono rosette basali, da ovali a lanceolate, quelle superiori sono più piccole e, crescendo, sono un po’ inguainate.

I fiori sono molto belli, con ampi sepali, dal rosa pallido al bianco, il labello termina a punta, con un tono bruno-rossastro, e lo speculum con un margine giallastro. Fiorisce in primavera.

Il frutto è una capsula allungata con una sola cavità, che contiene circa 12.000 semi.

Cura di Ophrys apifera

È una specie che cresce nei prati freschi e umidi, nel sottobosco, sui bordi delle strade, sulle strade di taglio e persino lungo i corsi d’acqua.

È molto facile da coltivare. Ha bisogno di ombra ed è in grado di sopravvivere alle gelate invernali.

Non è esigente in termini di suolo, quindi può crescere in terreni calcarei, umidi e ben drenati.

È sensibile ai fertilizzanti e ai fungicidi perché uccidono i funghi con quello che fanno in simbiosi, quindi bisogna stare attenti.

Dati

  • È una pianta che può autoimpollinare grazie al sacchetto di polline che può cadere sullo stigma.
  • Oggi è una spezia protetta.

Cosa ne pensi di questo fiore? Ti piace? Se l’avete fatto, non smettete di parlarcene per completare l’informazione.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *