Piante

Piantare l’erba: come farlo

L’erba è un’ottima alternativa all’erba quando si tratta di coprire grandi aree di prato. È una vegetazione più dura e grossolana dell’erba, quindi resiste meglio al calpestio continuo, risultando quindi particolarmente adatta a parchi o aree ricreative. Inoltre in inverno l’erba asciuga la sua parte aerea, che vira al giallognolo e non necessita più di cure come annaffiature e potature, quindi dovrai prendertene cura solo durante i mesi caldi. Resiste meglio anche ai periodi di siccità, che può sopravvivere in situazioni in cui l’erba morirebbe e richiederebbe il reimpianto.

Pertanto, se hai intenzione di ricoprire il tuo giardino o qualsiasi altra superficie con l’erba, in questo articolo di EcologíaVerde ti insegneremo passo dopo passo come piantare l’erba, così come la sua piantumazione e i diversi tipi di questa pianta che esistere.

Come piantare l’erba dai semi passo dopo passo

Per piantare erba dai semi, segui questi passaggi:

  1. Preparare il terreno: prima di piantare i semi, è necessario condizionare il terreno per ottimizzare le possibilità di germinazione e crescita dell’erba. È necessario allentare e allentare lo strato superiore della terra, almeno i suoi primi 5 cm. Fate questo con l’aiuto di una zappa, rompendo tutte le grosse zolle e lasciando il terreno aerato e allentato. Inoltre, è necessario rimuovere eventuali detriti sotto forma di pietre, bastoncini o immondizia. Infine, lasciarlo il più livellato possibile per evitare accumuli d’acqua in determinati punti durante l’irrigazione, e applicare del concime prima della semina. Ovviamente il terreno deve essere libero da erbicidi.
  2. Semina i semi dell’erba: se la zona non è molto ampia, puoi farlo a mano, cercando di distribuirli uniformemente sulla superficie. Se è molta terra, probabilmente hai bisogno di una seminatrice. La quantità consigliata di semi è di circa 16 ogni 2 centimetri quadrati.
  3. Copriteli: aiutandovi con un rastrello o a mano, muovete il terriccio in modo che copra i semi di qualche mm. Quindi annaffia abbondantemente per fornire umidità ai semi e anche addensare il terreno, impedendo loro di muoversi.
  4. Annaffiatura: annaffiare spesso per mantenere umido il terreno fino a quando l’erba non germoglia. Ma attenzione qui, bagnato non significa impregnato d’acqua, se lo superi puoi danneggiare i semi. È meglio annaffiare poco e spesso che poche annaffiature molto abbondanti.

Come piantare i piatti d’erba

Piantare l’erba nei piatti o nel tappeto erboso è molto più costoso, ma è anche un processo molto più veloce e comodo, poiché avrai immediatamente la tua terra ricoperta di vegetazione. I piatti erba possono essere acquistati nei negozi o nei grandi spazi commerciali specializzati, solitamente su ordinazione, ed è particolarmente consigliato nel caso di piccole superfici per la sua comodità, poiché nelle grandi aree l’esborso economico può essere molto elevato. Per piantare i piatti d’erba, segui questi passaggi:

  1. Prima di piantare i piatti, è necessario allentare e arieggiare il terreno, in modo simile a come si fa con i semi, anche se in modo più superficiale.
  2. Altrettanto importante è il livellamento del terreno, poiché è comunque necessario evitare ristagni idrici.
  3. A questo punto possono essere posizionati con cura e in modo che siano ben abbinati.
  4. Una volta terminato il processo di posa è importante annaffiare per rivitalizzare i piatti erbosi, ed essere molto attenti nei primi giorni alla sua evoluzione nelle diverse zone, per verificare che attecchisca bene e sia ancora in buone condizioni.

Tipi di erba da piantare in casa

Esistono moltissimi tipi di erba, ma qui ci accingiamo a citare le principali e più utilizzate nel giardinaggio.

cynodon dactylon

Questo è il tipo di erba più comune ed è spesso chiamato bermuda o erba fine. Proviene dall’Europa meridionale e dall’Africa settentrionale e le sue foglie grigiastre assumono una tonalità verde intenso se annaffiate abbastanza frequentemente. È caratterizzato dallo sviluppo di radici profonde, che possono raggiungere fino a 60 centimetri. Cresce solo da 15 ºC.

Paspalum notatum

Questa erba è più spessa del Cynodon dactilon ed è anche chiamata erba Bahia. È una pianta tropicale che richiede temperature superiori ai 20 ºC e ha una crescita più lenta. È molto resistente alla siccità e alle alte temperature.

Stenotaphrum secundum

Detta anche erba di Sant’Agostino, erba catalana o gramon, questa specie è molto usata nelle zone costiere, in quanto è molto resistente agli alti livelli di salinità. È un tipo molto robusto, che sopporta molto bene il calpestio continuo e il traffico intenso.

In questo altro articolo parliamo di più di questi e di altri tipi di erba e ti diamo alcuni consigli per scegliere quella migliore per la tua casa. Inoltre, se hai intenzione di realizzare un giardino in casa o se hai intenzione di riparare un giardino che è stato trascurato, ti consigliamo questo altro articolo di EcologíaVerde in cui spieghiamo Come realizzare un giardino ecologico.

Se desideri leggere altri articoli simili a Pianta erba: come farlo, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Piante.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.