Piante

Piante tappezzanti resistenti al freddo

Scegliere le piante giuste che vogliamo avere nel nostro giardino non è una decisione facile. C’è una grande varietà di specie e, inoltre, le caratteristiche del nostro giardino, come umidità, temperatura, ore di luce giornaliere, ecc. condizionano e limitano la nostra scelta. Pensare a quello che vogliamo realizzare può essere di grande aiuto, così che, se quello che vogliamo, ad esempio, è realizzare un giardino che difficilmente ha bisogno di cure, opteremo per piante che necessitano di poca acqua e di attenzioni, se stiamo cercando per un ambiente colorato e molto suggestivo, opteremo per specie floreali e se avremo bisogno di coprire zone disabitate sceglieremo piante da terra.

Conosci quest’ultimo ragazzo? In EcologíaVerde vogliamo aiutarti! Per questo motivo vi diciamo che sono piante tappezzanti resistenti al freddo.

Cosa sono le piante tappezzanti

Le piante tappezzanti sono quelle che si sviluppano e crescono formando una sorta di copertura o tappeto vegetale, potendo, quindi, ricoprire vaste aree di terreno. Sono anche conosciute con il nome di piante rampicanti, proprio per questa loro caratteristica, poiché il loro sviluppo avviene solitamente in orizzontale a livello del suolo, con uno sviluppo verticale quasi nullo.

Il suo impiego è prevalentemente ornamentale, essendo impiegato per ricoprire aree disabitate o nascondere imperfezioni quali, ad esempio, irregolarità del terreno, in cui cresce scarsa vegetazione, pendii derivanti dall’esecuzione di lavori o lavori di sterro ed anche per decorare recinzioni e pareti e può essere utilizzato anche come isolante termico e freddo. Inoltre, queste piante necessitano di poche attenzioni e poca acqua, il che le rende un’alternativa molto interessante quando si tratta di sostituire o sostituire l’ erba tradizionale. Alcune specie sono in grado di resistere a temperature estreme, sia calde che fredde, e possono sopravvivere al gelo, come il Lamprantus rosa, l’ Aptenia cordifoliao lo strisciante Hypericum.

Da notare che non si tratta solo di specie terrestri, ma possiamo trovare anche specie di piante acquatiche da tappezzeria, utilizzate anche in acquari e acquari. Alcuni esempi di specie tappezzanti acquatiche sono Utricularia graminifolia, Eleocharis parvula e Riccia fluitans.

In questo altro articolo di EcologíaVerde vi diciamo di più sulle piante tappezzanti.

Tipi di piante tappezzanti e nomi delle specie – elenco

Esistono molti tipi di piante tappezzanti, le succulente sono le più popolari e conosciute, anche se possiamo trovare anche specie arbustive, perenni, perenni e rampicanti.

  • Succulente: sono piante da tappezzeria con foglie grandi e carnose, che solitamente si trovano ricoperte da una peluria che le caratterizza. Questi sono in grado di immagazzinare una grande quantità di acqua e sostanze nutritive di cui la pianta ha bisogno, consentendone l’approvvigionamento nei periodi di siccità. Esempio: Lampranthus aureus.
  • Perenni: sono piante tappezzanti decidue, cioè perdono le foglie nelle stagioni più fredde dell’anno e germogliano nuovamente durante la primavera. Esempio: Festuca glauca.
  • Perenni: queste piante mantengono le foglie durante tutte le stagioni dell’anno, potendo anche fiorire. Esempio: Begonia semperflorens.
  • Rampicanti: questa tipologia di piante tappezzanti viene utilizzata soprattutto per ricoprire superfici verticali, potendo svilupparsi e crescere in molteplici modi purché abbiano un substrato a cui aderire. Esempio: Hedera helix o Lonicera.
  • Arbusti: sono piante tappezzanti legnose, cioè il loro fusto è legnoso e solitamente ha rami. Esempio: rosmarino strisciante o Junípero.

Perché scegliere piante tappezzanti

Ci sono molti vantaggi delle piante tappezzanti. Questi sono alcuni di loro e, quindi, i motivi per cui li consigliamo per arredare il vostro giardino o spazio esterno, anche se è un luogo freddo.

  • La prima, e di cui abbiamo già accennato sopra, è la capacità di ricoprire e decorare vaste aree disabitate dove altre piante hanno difficoltà a crescere. Ci sono molte specie, con una varietà di forme, colori e trame, quindi ci offrono molteplici possibilità per decorare il nostro giardino.
  • Queste piante invece sono molto facili da coltivare e difficilmente necessitano di attenzioni, quindi la loro manutenzione è molto semplice, essendo, nella maggior parte dei casi, la loro messa a dimora più consigliata rispetto a quella del classico prato.
  • Inoltre, sono in grado di resistere a condizioni estreme come temperature inferiori a 0°C grazie alla loro morfologia e disposizione a livello del suolo, che consente loro di proteggersi dai forti venti.
  • Possono anche presentare strutture per immagazzinare nutrienti e acqua nelle loro foglie, steli e radici, essendo in grado di sopravvivere a condizioni avverse.
  • Un’altra delle loro caratteristiche è la loro capacità di annullare e prevenire la crescita delle erbe infestanti, poiché, come suggerisce il nome, sono in grado di «rivestirle», ricoprendole quasi completamente e privandole delle risorse necessarie come luce, acqua e sostanze nutritive.. Tuttavia, questo effetto non si verifica solo nel caso delle erbacce, ma può interessare anche il resto delle piante che abbiamo nel nostro giardino, quindi è conveniente selezionare in modo coscienzioso e appropriato dove è conveniente per noi smaltire di loro.

Se desideri leggere altri articoli simili a Piante tappezzanti resistenti al freddo, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Piante.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.