Suggerimenti

9 tipi e varietà di albicocche che vorrai provare

Moniqui

Frutto bianco rosato simulante la trasparenza, ovale, grosso e schiacciato, grosso.

Molto apprezzato nel centro della Spagna, anche se le sue basse produzioni lo hanno tolto dal mercato a causa del suo scarso valore commerciale.

La sua pelle è biancastra, con carne molto succosa, profumata, molto dolce, con polpa turgida. Albero semieretto di medio vigore, che necessita del freddo per svilupparsi. Raggiunge la maturità a giugno o ai primi giorni di luglio.

Bulida

Varietà di albicocca spagnola a frutto grosso, adattabile a tutti i tipi di terreno, con solco poco profondo.

Hai bisogno di terreno fertile e drenato. Albero vigoroso e longevo che raggiunge i quaranta anni di vita produttiva.

Tra l’altro è di produzione abbondante, resistente al vento e alla caduta del frutto, che ha buccia gialla e carne succosa, dolce e profumata. La raccolta avviene nei primi giorni di giugno.

Nancy

È una nota varietà di albicocca francese, prodotta anche in Italia e in Grecia.

Frutto grosso ovale, succoso, sapore dolce leggermente acidulo e ottimo profumo, gonfio alla base e ammaccato nel becco, giallo dorato con striature rosse. 

È un albero di grande vigore e di media produzione. Resistente ai parassiti, poco impegnativo sui terreni. Ha un buon valore commerciale, per la sua ottima qualità e perché si conserva molto bene nel trasporto. La raccolta avviene nel mese di luglio.

Canino

Varietà spagnola, dal frutto grosso tondo, di colore giallo intenso quasi aranciato. L’albero è vigoroso, presenta esigenze di terreno medie, le foglie sono ruvide, resistenti alla caduta dei frutti e ai parassiti. 

Carne soda di buon sapore, profumata; osso medio di piccola chiglia. È un frutto di alta qualità, ben commercializzato e resistente al trasporto. Raccolta nel mese di giugno.

Paviot

È un’altra grande varietà di albicocche. Di bei colori, arancio con un tocco di rosso intenso. L’albero è vigoroso, di media produzione, resistente ai parassiti e alla caduta dei frutti. 

La carne è gialla, fine, fondente, profumata e gradevole, con osso medio. La raccolta avviene nei mesi di luglio e agosto. È mantenuto in una forma accettabile durante il trasporto.

È anche un prodotto molto commerciale grazie alla sua eccellente qualità.

Currot

Frutto di piccole dimensioni, è la varietà commerciale di albicocca che compare in anticipo sui mercati. La loro pelle è delicata, di colore bianco rosato. Ha una polpa biancastra, con poca carne e un sapore acido. Poiché mancano di sapore appena raccolte, vengono solitamente pre-maturate prima di essere commercializzate.

Galta rosso

Potrebbe essere la varietà più commercializzata e consumata in Spagna; è anche conosciuto come “valenciano”.

I suoi frutti sono i più grandi sul mercato, la sua buccia colpisce per essere metà rossa e metà gialla o arancione. Ha una polpa arancione ed è molto dolce, soprattutto quando lo prendiamo direttamente dall’albero.

La sua produzione principale nel mondo è dalla Turchia, e in Spagna è coltivata a Murcia, Albacete e Valencia. È medicinale , in quanto viene utilizzato per la stitichezza in quanto è un ottimo lassativo naturale. Va bene contro l’anemia.

Scopa

Varietà apprezzata per la polpa carnosa dal sapore morbido e delicato. Buccia biancastra, i suoi frutti sono sferici. Uno dei primi sul mercato. È una fonte di vitamine. Viene coltivato in un vaso di 22 centimetri, completamente radicato. È molto facile da ottenere e ad un prezzo ragionevole.

Mitger

Un’altra delle specie preferite nella penisola iberica. Frutto grosso, con buccia fine e vellutata e polpa giallastra, dolce e succosa. Il suo albero è vigoroso e produttivo. Lo troviamo in commercio a fine maggio.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *