Suggerimenti

Annuale vs. perenne vs. biennale: 3 tipi di piante da conoscere

Vi capita mai di navigare in giro per il vivaio solo per leggere le etichette e non capire cosa significano?

Uno degli aspetti più difficili da distinguere è se una pianta è annuale, biennale o perenne. È importante capire la differenza tra ogni tipo di impianto.

Forse è la differenza tra avere un paesaggio lussureggiante per uno o più anni a venire. Vi spiegherò la differenza tra ogni tipo di impianto e vi darò anche un esempio di ogni tipo.

Speriamo che questo renda più facile il vostro prossimo viaggio al vivaio. Troverete le piante più adatte a voi. Ecco cosa dovete sapere:

>


Impianti annuali

Gli annuali sono piante che producono solo per un anno. Se piantate una pianta annuale nel vostro giardino e volete avere la stessa pianta l’anno successivo, dovrete rinvasarla. Non svernano.

In breve, una pianta annuale completa il suo intero processo dalla germinazione alla produzione in un’unica stagione di crescita. Questa stagione di crescita va generalmente dalla primavera all’autunno.

Il ciclo di vita di un annuale

Il ciclo di vita di una pianta annuale inizia con la germinazione. I semi germoglieranno e produrranno fiori. Quando i fiori finiranno di produrre, moriranno.

Tuttavia, nel loro processo di fine vita, le piante produrranno semi per le generazioni future. Se si lasciano i semi da soli, in alcuni casi ritornano volontariamente l’anno successivo.

Secondo la mia esperienza, se durante l’anno pianto piante annuali nelle mie fioriere e sotto le mie fioriere e le tengo nel mio garage, a volte ho dei volontari che compaiono nelle mie fioriere l’anno successivo perché i semi sono stati protetti durante l’inverno.

Aggiungerò altre directory per ottenere il look che voglio, ma alcune torneranno da sole in questi casi.

Se piantate delle piante annuali in un’aiuola sotterranea, la maggior parte dei semi non tornerà da sola perché ha difficoltà a superare l’inverno.

È possibile salvare i semi quando si inizia a vedere la morte annuale. Hanno un sacchetto di semi all’interno della pianta o del fiore, che vedrete quando le foglie iniziano ad appassire. Aspettare che gli ultimi petali cadano da soli dalla pianta e togliere il sacchetto.

Potete portare il sacchetto all’interno per finire di asciugarlo, aprirlo, togliere i semi e lasciarlo asciugare per il resto del tempo.

Questo vi darà semi gratuiti per iniziare gli annuari del prossimo anno.

A cosa servono

Cercate un modo per aggiungere un fascino immediato alla vostra casa o al vostro lavoro? Se la vostra risposta è sì, sarete felici di sapere che gli elenchi sono un ottimo modo per farlo.

Quando si cura il giardino, le piante annuali sono una buona scelta perché formano all’istante delle belle aiuole. Non devi aspettare anni per far sbocciare i loro fiori.

Invece, le metti sotto terra e fioriscono nello stesso anno.

Inoltre, se avete un posto nel vostro giardino che sembra nudo, non date per scontato che debba rimanere così. Piantate invece una pianta annuale nel posto vuoto.

Da lì i fiori sbocceranno e animeranno il luogo nudo. Mi piace usare piante annuali nelle mie piantatrici, come ho detto prima. È un ottimo modo per aggiungere un sacco di colore al mio portico anteriore e posteriore per pochi soldi.

Potete acquistare o costruire le vostre fioriere e riempirle con diverse varietà di fiori annuali. Sono semplici da mantenere e attirano l’attenzione sulla nostra casa.

Se si tende a stare lontani dagli annuari perché durano solo una stagione di crescita, vi incoraggio a considerare la possibilità di eliminare gli annuari. Quando questo processo viene seguito, prolunga notevolmente la vita di molti annuali.

Invece di farli crescere dalla primavera all’inizio dell’autunno, in molti casi si potrebbe tenerli in vita fino all’autunno. Questo lo rende una scelta eccellente per molti giardinieri, perché non solo si ottiene una fioritura istantanea, ma si beneficia anche della longevità della pianta.

Tipi di annuali

Se siete interessati a piantare degli annuari, ecco alcuni esempi che potreste provare:

  • Calendule
  • Petunie
  • Zinnie
  • Cosmo
  • Gerani
  • Draghi a scatto


Piante biennali

I fiori biennali non sono un termine che sentiamo regolarmente. Questo perché i botanici hanno difficoltà a distinguere se le piante sono perenni o, in alcuni casi, biennali di breve durata.

Per questo motivo, molte piante sono automaticamente etichettate come piante perenni di breve durata per semplicità.

In realtà, una biennale è tra una annuale e una perenne, perché le biennali esistono per due anni e muoiono. Ecco cosa dovete sapere sulle biennali:

Il ciclo di vita di un biennio

Molte persone investono nelle biennali e non sanno cosa ne ricavano. La piantano, aspettano che fiorisca e si sentono frustrati quando non fa niente.

Ti feconderanno, ti parleranno e proveranno tutti i trucchi del libro senza successo. L’anno successivo, la stessa pianta tornerà a fiorire.

Proprio come il giardiniere si eccita per il prossimo anno, la pianta muore. Non lascia un indirizzo per l’inoltro, e nessuna quantità di fertilizzante e di cure lo riporterà indietro.

Molti giardinieri acquistano un’altra pianta della stessa varietà e presumono di aver fatto qualcosa per ucciderla o pensano di aver comprato un “fiasco”.

Ma cosa è successo? La risposta è semplice: la pianta ha fatto quello che doveva fare.

Le piante biennali producono solo fogliame nel primo anno. Sembrerà un mucchio di foglie.

L’anno prossimo, la pianta produrrà fiori e sarà bellissima nella maggior parte dei casi. Questo è l’ultimo anno di vita della pianta, ma fornirà i semi che potrà salvare e iniziare le sue biennali per un uso futuro.

Ma per quanto riguarda la pianta originale, è fatta. È importante riconoscere quando si ha una biennale, perché se non lo si fa, ci si sente frustrati a sentire di aver fatto qualcosa di sbagliato quando non lo si fa, e ci si chiede cosa sia successo alla propria pianta.

Ti sembra un sacco di lavoro per una fabbrica? Forse, ma se vi piace una particolare varietà di pianta, potrebbe valere la pena aspettare.

Non dimenticate che potete anche piantare delle biennali di successione per garantire che le vostre varietà di fiori preferite rimangano in fiore.

Biennale vs.

Un altro elemento di confusione che le biennali portano in tavola è che molte persone sentono il termine e pensano automaticamente di essere in ascolto due volte all’anno.

Nota: biennale significa che la pianta produrrà ogni due anni. Non morirà alla fine della prima stagione di crescita. Rimane inattivo per un anno e produce fiori l’anno successivo. Questa tendenza continuerebbe se la pianta fosse biennale.

Tuttavia, una biennale non è così. Si svolge alla fine del secondo anno, che termina il suo ciclo di vita.

Tipi di biennali

Se volete piantare le biennali quest’anno, ecco alcune varietà che potreste voler provare:

  • Susan dagli occhi neri
  • Foxglove (Foxglove si trova etichettato come una pianta perenne o biennale a breve termine).
  • Pizzo della Regina Anna
  • Riflessioni
  • Non dimenticatevi di me


Perenni

Alcuni giardinieri preferiscono le piante perenni perché, anche se ci mettono più tempo ad iniziare, molti pensano di ottenere un maggior valore per il loro denaro.

Una perenne è una pianta che può essere piantata per un anno e che ritornerà per tre anni o più. Tenete presente che alcune piante possono essere sia perenni che annuali a seconda di dove le coltivate.

Ad esempio, le piante tropicali sono generalmente perenni se coltivate nel loro clima originale. Quando li porti in una zona che ha un clima più freddo per una parte dell’anno, diventano annuali.

Dovrete controllare la vostra area di piantagione per vedere se le piante etichettate come perenni saranno ancora delle vere perenni quando verranno piantate nella vostra area di coltivazione.

Il ciclo di vita di una pianta perenne

È importante comprendere il ciclo di vita di una pianta perenne per non scoraggiarsi durante il primo anno. Il primo anno che piantate una pianta perenne, non aspettatevi che la pianta produca fiori.

Nella maggior parte dei casi, si consiglia di tagliare la testa della pianta se si può vedere la fioritura. Questo per incoraggiare lo sviluppo di radici più forti che renderanno la pianta più sana negli anni a venire.

Nei prossimi tre anni o più, l’impianto tornerà senza essere ripiantato. La pianta dovrebbe crescere più abbondantemente e splendidamente nel tempo.

Tenete presente che le piante perenni non sono eterne. La pianta semina semi freschi ogni anno quando inizia a diventare dormiente. Questo permette alla prole di fiorire ogni anno.

Cosa significa tutto questo per te? Quando la pianta madre muore, probabilmente non ve ne accorgerete nemmeno, perché la progenie della pianta sarà allora molto viva. Questo ciclo continuerà, a meno che un evento catastrofico non interrompa il ciclo dell’impianto.

Tipo di piante perenni

Le piante perenni possono essere più costose da acquistare perché i vivai impiegano più tempo a crescere. È ovvio che vogliono essere compensati per il loro investimento di tempo. Potreste creare le vostre piante perenni per risparmiare o pagare il costo aggiuntivo per acquistarle e rendervi conto che le avrete per anni a venire.

Se siete interessati alle piante perenni, ecco alcune delle varietà preferite che vi piaceranno:

  • Mamme
  • Ostelli della gioventù
  • Lavanda
  • Ortensie
  • Cespuglio di farfalle

Conoscete la differenza tra annuale, biennale e perenne. Oltre alle varietà più popolari per ogni tipo.

Ma vorrei che mi dicesse qual è la sua pianta preferita, qual è la sua varietà preferita di quella particolare pianta?

Siamo lieti di sentirla. Lasciateci i vostri pensieri nello spazio sottostante.

>

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *