Suggerimenti

Cavolfiore in crescita: la guida completa alla piantagione, alla coltivazione e alla raccolta del cavolfiore

Mark Twain ha detto che “il cavolfiore è solo un cavolo di studio”, e credo che abbia ragione. Il cavolfiore è un membro della famiglia dei cavoli, ma ha un sofisticato gusto di nocciola che lo distingue dai suoi cugini broccoli e cavoli.

Anche se questo attraente ortaggio è un’aggiunta popolare ai piatti della cena, richiede un po’ più di cura nell’orto. Questo perché è uno dei più complicati. Le fluttuazioni di temperatura e altri fattori di stress possono causare scolorimento, dislocazione e mancanza di appetito nelle teste di cavolfiore in crescita.

Non lasciatevi scoraggiare dalle sfide. Con un po’ di tentativi, si possono coltivare versioni perfette di questo difficile vegetariano. Vale la pena di raccogliere una testa di cavolfiore bianco brillante (o verde, o arancione, o viola).

Allora perché preoccuparsi? Perché il cavolfiore è infinitamente versatile in cucina – ci sono innumerevoli ricette da provare! Può essere schiacciato, arrostito o nel riso. Si può aggiungere alle zuppe, agli stufati e al curry, oppure accompagnarlo con la carne. Il cavolfiore può essere un pasto a sé stante, in quanto è possibile utilizzare diverse spezie per modificarne l’intero profilo gustativo. C’è qualcosa che questo piccolo e carino cavolo non possa fare?

Vi mostreremo ciò che dovete sapere, comprese le varietà da scegliere per la vostra regione, per superare le sfide e far prosperare il vostro cavolfiore.

>


Varietà di cavolfiore

>

Vi state chiedendo quali varietà di cavolfiore sono più adatte al vostro clima e alla vostra situazione? Ecco alcune delle scelte più comuni:

  • Goodman – Un tipo precoce di cavolfiore che produce boccioli piccoli e uniformi. Ha un delizioso sapore di nocciola e di teneri fiori.
  • Stabile – Varietà carnosa adattata a vari climi. I grandi fogli esterni di avvolgimento aiutano a proteggere la testa bianca densa avvolgendola in modo naturale, quindi non c’è bisogno di farlo manualmente.
  • Cheddar – Vuoi aggiungere colore al tuo giardino? Questa varietà di arancia contiene beta-carotene, come le carote. È un tipo precoce, che matura in 58 giorni. I mazzi di arance diventano ancora più luminosi quando vengono cucinati.
  • Minuteman – Un ibrido che matura prima della varietà Goodman. È pronto in 51 giorni, il che lo rende perfetto per il giardiniere impaziente o per chi cerca di raccogliere prima che faccia caldo. La loro testa bianca come la neve pesa in media più di un chilo, quindi si ottiene molto per il proprio sforzo.
  • Liberty – Un altro ibrido che si comporta bene per tutta la stagione, al fresco o al caldo. Non è necessario alcun imballaggio, poiché questo impianto è autoavvolgente.
  • Incredibile – Per il giardiniere che sta ancora lottando per coltivare questo ortaggio. Le teste possono essere raccolte in qualsiasi dimensione. Le foglie vengono avvolte senza l’intervento del giardiniere.
  • Basilea – Si tratta di una varietà ibrida di cavolfiore verde ideale per una coltura estiva, poiché matura rapidamente. Questo è perfetto se si vive in una zona dove la primavera è fresca e l’estate è calda.
  • Snow Crown – Una buona varietà per i principianti con un gusto eccellente. Facile da coltivare e matura rapidamente. E’ anche resistente alle malattie.
  • Orbita – Si tratta di un tipo di cavolfiore romanico con fiori verdi appuntiti. Ha un sapore un po’ più fruttato rispetto al tradizionale cavolfiore. L’orbita preferisce temperature più fredde.
  • Graffiti – I graffiti hanno una testa di colore viola intenso che aggiungerà un colore insolito al vostro cibo. È tollerante al calore e matura in 70 giorni. Diventa blu quando è cotto.


Cavolfiore vegetale

Prima di entrare nel vivo della questione della cura e della manutenzione dei cavolfiori, iniziamo con le basi della messa a dimora e della piantagione di questo ortaggio crocifero.


Zone

Il cavolfiore è resistente nelle zone 7-10.


Quando piantare il cavolfiore

Dipende dal tipo di cavolfiore, ma alcune varietà crescono meglio se piantate per un raccolto autunnale in zone calde, poiché il cavolfiore preferisce un periodo di crescita in una stagione fresca.

Per le varietà estive : Il trapianto inizia all’inizio della primavera, prima delle ultime gelate. Nella mia zona, è più o meno il momento in cui il terreno inizia a riscaldarsi. Pianificare di piantare le piantine in casa 3-4 settimane prima dell’ultima gelata.

Per il raccolto autunnale : Per iniziare al chiuso per il raccolto autunnale, fare il conto alla rovescia dal primo giorno di gelo, lasciando crescere il cavolfiore per almeno 6-8 settimane.


Requisiti di luce solare e temperatura

Il cavolfiore ha bisogno di molta luce solare per crescere. Ha bisogno di almeno sei ore di luce diretta. Ma questo vegetale fresco e frizzante di stagione prospera meglio quando l’aria rimane fresca, intorno ai 60 °F. Se si vive in una regione fredda, si è fortunati, ma questo requisito può essere difficile da soddisfare per i giardinieri per hobby nelle regioni calde.

Se si vive in una zona dove le estati sono calde, varietà vegetali come Snow Crown, Amazing, Cheddar e Graffiti, che possono tollerare un po’ di calore. Nel profondo Sud, coltivateli al chiuso e trapiantateli dopo la parte più calda dell’estate.


Requisiti del suolo

Il cavolfiore ama il terreno ben drenato con un pH compreso tra 6,5 e 6,8. Aggiunge molta materia organica al vostro terreno.


Trapianto

Trapianto di piantine da 2 a 3 settimane dopo l’ultima data di gelo. Non è un buon candidato per i contenitori, quindi tenete il cavolfiore nei letti. La pianta ha bisogno di spazio per crescere.


Cavolfiore spaziale

Una corretta spaziatura è importante per tutte le piante, ma soprattutto per il cavolfiore. Le piante impilate vi lasceranno con versioni stordite e senza testa. Il sovraffollamento promuove anche una serie di malattie e parassiti. I giardinieri dovrebbero fornire una pianta per piede quadrato. Le piantatrici a file dovrebbero piantarle a 18-24 centimetri di distanza l’una dall’altra con 30 centimetri tra le file.


Tempo di germinazione previsto

Il tempo di germinazione è simile a quello dei semi di cavolo. I germi compaiono entro una settimana in condizioni ideali.


Prendersi cura del proprio cavolfiore


Irrigazione

Al cavolfiore piace l’acqua, quindi non lasciate che il terreno si secchi. Questo può disturbare la crescita della testa. La pacciamatura può aiutare a raggiungere livelli di umidità costanti. Mirare a fornire da 1 a 1,5 cm di acqua alla settimana.


Temperatura

>

Il problema del cavolfiore è che, come la melanzana, non tollera le fluttuazioni di temperatura. Le condizioni di crescita devono essere stabili, ma il clima non può essere controllato. Questo rende difficile coltivare il cavolfiore nelle zone con estati calde.

Il cavolfiore che diventa troppo caldo può “germogliare”, cioè la pianta forma diverse piccole gemme invece di una grande. Anche se preferisce temperature più fredde, un congelatore danneggia l’impianto. Tenete tutto questo a mente quando scegliete quando e che tipo di cavolfiore coltivare.

Per avere successo, dovrete fare del vostro meglio per controllare le condizioni di crescita del vostro cavolfiore. Non deve essere né troppo caldo né troppo freddo. Per evitare danni dovuti al gelo durante i trapianti primaverili, utilizzare coperture a righe o a strati per proteggersi. Per evitare lo stress da caldo in estate, utilizzare un telo ombreggiante.


Fecondazione

Il cavolfiore è particolarmente pignolo sui livelli di magnesio, quindi guardateli. Si veste lateralmente con azoto nel bel mezzo della stagione di crescita.


Rotazione

La rotazione delle colture è fondamentale per evitare parassiti e malattie. Il cavolfiore è una Brassica, quindi evitare di piantare dove si mette l’ultima pianta come broccoli, cavoli o cavoli.


Semina del patrimonio

Spargete i vostri semi da marzo a metà estate e fate i trapianti successivi. È inoltre possibile scegliere varietà con diverse date di scadenza.


Suggerimento aggiuntivo

>

Tenete presente che alcune varietà possono richiedere di sbiancare la testa del cavolfiore. Senza ombreggiatura, alcune teste possono scolorire. Il processo di ombreggiatura mantiene la testa bianca e lucida. Tuttavia, alcune varietà sono in grado di ombreggiare.

Per sbiancare le teste dei cavolfiori, avvolgete le foglie intorno alla testa della pianta e fissatele con lo spago. Apriteli periodicamente per verificare la presenza di parassiti e vedere come procede la pianta. Dovrebbero essere aperti anche dopo una pioggia battente, in modo da potersi asciugare.


Cavolfiore Problemi e soluzioni


Problemi

>

  • Piccole teste – La crescita può essere rallentata a causa di carenze di nutrienti. Anche le teste piccole possono essere il risultato di condizioni di crescita instabili. Mantenete le vostre piante ben nutrite.
  • Teste irregolari – Se le temperature oscillano troppo, le teste di cavolfiore potrebbero non formarsi correttamente. Utilizzare coperture per il raccolto quando le temperature raggiungono valori estremi.
  • Decolorazione – Se le teste sono esposte alla luce diretta del sole, possono scolorire. Non dimenticate di mettere in valigia le teste di cavolfiore che crescono.

Si noti che se le gemme sono irregolari e la pianta è già di dimensioni considerevoli, potrebbe non essere possibile correggere il problema. Tuttavia, se si coltiva per il consumo domestico, un cavolfiore dall’aspetto strano non è qualcosa che si dovrebbe buttare nel compost. Lavare e controllare che non ci siano parassiti e godersi la cena, anche se sembra strano.


Cavolo verme

>

I vermi del cavolo sono l’incubo della mia vita. Sono piccole cose malvagie! Sono più attivi più tardi nella stagione di crescita e le popolazioni aumentano rapidamente, il che può causare danni al raccolto di cavolfiori. Masticano le foglie ed entrano nelle teste, lasciando dietro di sé i pellet fecali.

Il modo migliore per prevenire un’infestazione è coprire le piante di cavolfiore in crescita e tenere nelle vicinanze predatori naturali come le larve di vespe Trichogramma, ragni e giacche gialle. È anche possibile spruzzare le piante con una miscela di olio di tannino per dissuaderle dall’avvicinarsi. Oppure potete piantare dei tannini nelle vicinanze.

Se sulle vostre piante si trovano vermi del cavolo, raccoglieteli e distruggeteli.

Se sei disperato, il Bt (Bacillus thuringiensis) è un insetticida biologico che non danneggia gli abitanti del giardino. È possibile utilizzare anche spray a base di spinosad.

In autunno, liberati delle ninfe invernali coltivando il tuo giardino.


Cavolo Tigna

I vermi delle radici di cavolo sono disgustosi come sembrano. Potreste anche non sapere che le vostre piante ne sono affette fino a quando non si rompono e muoiono. Questi parassiti masticano le radici delle piante della famiglia dei cavoli. Se vedete mosche intorno al vostro cavolfiore, cercate le uova nel terreno e distruggetele. Utilizzare collari di cavolo sui gambi e posizionare trappole appiccicose intorno al giardino per catturarli.


Cavolo Afidi

>

Gli afidi del cavolo sono più facili da trattare rispetto ai parassiti sopra citati. Questi piccoli insetti sono un fastidio, ma possono essere rimossi con un elevato flusso d’acqua dal tubo. La pacciamatura riflettente può aiutare a tenere sotto controllo la popolazione, ma se le cose si mettono male, ci si può rivolgere al neem o all’olio di colza.


Anello del cavolo

>

I colibrì possono mangiare tre volte il loro peso in materia vegetale al giorno, quindi non volete che questo insetto si riproduca nel vostro giardino. Sono facilmente riconoscibili per il loro movimento, che consiste nel portare la schiena in alto per unire la fronte a forma di un tipico verme di cm. Affogate i vermi in acqua saponata se li vedete nelle foglie. Se si ammalano, usare spinosad o spray BTK per controllarli. Avvertirli con coperte per il raccolto e piantando nelle vicinanze coltivazioni di prezzemolo, aneto, finocchio e coriandolo, che attirano i predatori mangiacarogne.


Mosaico di cavolfiore

Questo virus è solitamente trasmesso dagli afidi. Una volta che le piante sono infette, non c’è cura. Gettate via le piante infette e disinfettate gli attrezzi. Poiché è diffuso dai parassiti, evitate di farli entrare nel vostro giardino. Tenete sotto controllo le erbacce perché possono ospitare creature che diffondono la malattia.


Radice di club

La radice del bastone è causata da un fungo nel terreno. Provoca una lenta crescita delle teste di cavolfiore e l’appassimento delle foglie. Può sopravvivere nel terreno per più di un decennio. Il modo migliore per evitare questa malattia è quello di scegliere varietà resistenti e di ruotare regolarmente le colture.


Marciume nero

>

Il marciume nero è un’altra potenziale malattia che può danneggiare le piante di cavolfiore in crescita. I primi segni appaiono come lesioni sulle foglie. La rotazione delle colture e la corretta igienizzazione degli attrezzi per il sollevamento dei semi contribuiranno ad evitarlo. È anche possibile piantare varietà resistenti se si sta combattendo questo batterio.


Lieve marciume batterico

Questa malattia batterica fa sì che le piante sviluppino macchie morbide e scolorite che possono germogliare con un liquido viscoso. Non esiste una cura, quindi rimuovere e distruggere le piante infette. Per evitare questo, tenere il cavolfiore ben distanziato per consentire la circolazione dell’aria, poiché i batteri prosperano in condizioni di calore e umidità. Piantate il cavolfiore in aiuole rialzate con terreno ben drenato e assicuratevi che il vostro terreno contenga abbastanza sostanze nutritive per mantenere il cavolfiore abbastanza sano da resistere.


gamba nera

Piede nero è un fungo che attacca le colture delle crocifere. Noterete delle lesioni sulla vostra pianta che col tempo diventeranno nere. È particolarmente comune nelle regioni con un clima piovoso e umido. Per evitarlo, controllare le erbacce, ruotare le colture e le piante spaziali. Assicurarsi di utilizzare sementi esenti da malattie o di trattare il seme con acqua calda prima della semina.


Muffa

La muffa attacca le foglie delle piante, e saprete di averla quando vedrete masse bianche e polverose sul vostro cavolfiore. Non innaffiare le piante al mattino quando le spore vengono rilasciate. Mantenere le piante distanziate per una buona circolazione dell’aria e far ruotare le colture ogni anno. Scegliere ceppi di cavolfiore resistenti.


Ruggine bianca

Questo fungo provoca macchie bianche e gessose sulle piante e deforma il vostro cavolfiore in crescita. Coltivate la vostra terra in autunno e ruotate i raccolti per evitare questo.


Oidio

L’oidio fa sembrare le vostre piante come se all’inizio fossero state cosparse di farina, ma può danneggiare rapidamente un intero raccolto. Per il trattamento si può usare l’olio di neem o altri fungicidi organici, ma è preferibile la prevenzione. Evitare l’irrigazione a pioggia e le varietà di cavolfiori resistenti alle piante. Rimuovete tutti i detriti vegetali alla fine dell’anno e assicuratevi di ruotare i vostri raccolti. Evitare un’applicazione eccessiva di azoto.


Ring Spot

Ringspot è un fungo che attacca le colture di cavoli. Si diffonde con il vento, l’acqua o può vivere sui semi, e può svernare nel terreno. Assomigliano a macchie scure sulle foglie delle piante, e l’intera pianta può alla fine diventare nera. Trasforma le brassicacee ogni anno e rimane nel sottobosco per evitare che si diffondano. È possibile utilizzare anche uno spray di rame.


Smorzamento

Lo smorzamento è più comune nelle piante giovani e nelle piantine. Potrebbe essere un fungo o una muffa, e se ne hai mai avuto uno, sai che può uccidere un intero raccolto in breve tempo. Il miglior metodo di controllo è la prevenzione. Utilizzare terriccio, vasi e attrezzi sterili per piantare le piantine.


Barbabietola dell’esercito

Il verme della barbabietola è un parassita importante nelle regioni meridionali. Si nutre di fori irregolari nelle foglie delle piante e può eventualmente scheletrizzare un raccolto. Se catturate questi bruchi in anticipo, potete raccoglierli e distruggerli. Se l’infestazione peggiora, trispinosad ucciderli. Aiutateli a controllarli incoraggiando i predatori a visitare il vostro giardino.


Cetrioli

Se notate dei buchi nelle foglie di cavolfiore, fate attenzione ai cetrioli. Questi parassiti screziati o striati amano nutrirsi di piante giovani e portano con sé virus e batteri. Utilizzate trappole appiccicose per catturarli e coprite le vostre piante con coprifili.


Vermi grigi

I vermi taglienti possono distruggere rapidamente i cavolfiori in crescita, soprattutto quando le piante sono giovani. Controllate le erbacce intorno alle vostre piante raccogliendo a mano le larve che vedete (questo è più facile da fare di notte). Utilizzare olio essenziale di spinosad o di rosmarino per tenerli lontani. È anche possibile spruzzare il terreno pedicure intorno alle piante.


Muffa bianca

Conosciuta anche come sclerotinia stem rot rot, saprete di averla quando vedrete lesioni irregolari, di colore bianco grigiastro su foglie e steli. Ruota le colture, controlla le erbacce e dà alle piante molto spazio durante la semina. Distruggere le piante infette.


Tignola di diamante

Le falene di diamanti possono essere devastanti. Sono resistenti agli insetticidi, si riproducono rapidamente e hanno pochi nemici naturali. Utilizzano colture trappola come la senape e il cavolo per sopprimere le popolazioni.


Coleotteri delle pulci

Questi piccoli coleotteri si nutrono delle foglie delle piante, mentre le larve attaccano le radici. Noteranno piccoli buchi nelle foglie, e anche se non necessariamente uccidono la pianta, diffondono i batteri che lo fanno. Una miscela di 4 parti di acqua, 2 parti di alcool e 1 parte di sapone per piatti può controllarli efficacemente. Potete anche cospargere le piante di talco o usare trappole appiccicose. Siate generosi con la pacciamatura per evitare che le larve dei coleotteri raggiungano la pianta.


Nematode della radice

Questo nematode può causare gravi danni alle colture di cavolfiore se lasciato incontrollato, bloccando la crescita e causando l’appassimento delle foglie. Si nutrono delle radici delle piante e causano la formazione di nodi nell’apparato radicale. La rotazione delle colture è il modo migliore per evitarli, e si possono evitare se non si sta attenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *