Suggerimenti

Come far germogliare i semi con successo e 7 errori comuni da evitare

La germinazione dei semi è uno degli elementi fondamentali del giardinaggio, ma anche se può essere un elemento fondamentale, ci sono molte cose che possono andare male. Se avete mai piantato dei semi nella speranza che crescano in poche settimane e che poi rimaniate delusi, sapete quanto può essere difficile.

La germinazione dei semi è il processo attraverso il quale una pianta emerge dal suo seme, dal suo guscio o dalla sua buccia. Per questo, devono essere soddisfatte determinate condizioni. Come giardiniere di verdure, in genere mi preoccupo di più di fornire umidità, una temperatura ospitale e un ambiente adatto da cui possa germogliare.

Con il tempo, attraverso l’abitudine e l’attenta osservazione, vi farete un’idea di ciò di cui i semi hanno bisogno. Nel frattempo, questa guida include i nostri migliori consigli e trucchi per far germogliare i semi e i 7 errori che potreste commettere e che potrebbero mettere un freno al vostro giardino.

>


Le basi della germinazione dei semi

>

Semi diversi hanno esigenze diverse. All’inizio può sembrare complicato e confuso. Come si fa a ricordare che i semi di pomodoro hanno bisogno di calore per germogliare? Riuscirete mai a coltivare questi delicati semi di asparagi?

Così come nutrirete e monitorerete da vicino le vostre piante, anche i vostri semi devono essere curati con la stessa cura. Con l’esperienza, imparerete le complessità e acquisirete le conoscenze che vi aiuteranno ad avere successo.

I giardinieri hanno la possibilità di iniziare a seminare all’interno o direttamente all’esterno. La loro scelta dipende da alcuni fattori. Alcune piante non amano il processo di trapianto, quindi dovrebbero essere seminate direttamente dove rimarranno (carote, barbabietole, piselli, ecc.).

Tuttavia, se vivete in un clima come il mio, potreste non essere in grado di piantare direttamente alcune piante. Devo iniziare i pomodori in anticipo, per esempio, perché altrimenti non maturano mai abbastanza velocemente prima della prima gelata. Detto questo, quando si cerca di far germogliare i semi all’esterno, ci sono molti modi per far sì che le cose vadano male. Si ha meno controllo sul risultato.

Come un principiante, se siete preoccupati per la germinazione di semi di successo, scegliere di iniziare a piantare in casa. In questo modo, è possibile controllare l’ambiente, regolare i livelli di umidità e molto altro ancora. Una volta che si ha più esperienza, si può affrontare la germinazione dei semi all’esterno.


Requisiti per la germinazione dei semi

Quali sono dunque le condizioni necessarie per una germinazione di successo dei semi? Anche se ci sono alcune eccezioni, i semi hanno bisogno di quanto segue per germogliare:

  • Flusso d’aria adeguato e accesso all’ossigeno
  • La giusta quantità di umidità.
  • Correzione dei livelli di luce – alcuni semi hanno bisogno di luce per germinare, ma molti non lo fanno e in alcuni casi la luce può impedire la germinazione.
  • Temperatura corretta.


Passi di base

Ci sono molti metodi per far germinare i semi, e si può sperimentare per vedere quale si adatta meglio. Diversi metodi includono l’uso di un tovagliolo di carta, lana di roccia, acqua o terra per far germogliare i semi. Copriremo il metodo del terreno perché è il più comune e rende più facile il trapianto dei germogli quando si è pronti.

Iniziate con un pavimento pulito e fresco. Non volete usare il terriccio del vostro giardino o riutilizzare il terriccio perché potrebbe contenere elementi che uccideranno i vostri semi. Mettete la terra nei contenitori che scegliete. Potete usare contenitori usa e getta progettati solo per i semi germinati, oppure potete riutilizzare i contenitori esistenti, ma assicuratevi di pulirli prima di metterli nel terreno.

Fate un buco nel terreno con il dito. Controllare la corretta profondità nel pacchetto di sementi o in una guida online. Coprire il seme con la terra.

Bagnare il terreno con un irroratore. Si può anche spruzzare acqua nel contenitore, ma attenzione a non aggiungerne troppa, perché i semi possono galleggiare o muoversi.

Coprire il contenitore con plastica, vetro o plastica trasparente per trattenere l’umidità. Controllare quotidianamente il livello di umidità per assicurarsi che il terreno rimanga umido ma non troppo bagnato.


Semi facili da germinare

>

Supponendo di avere le condizioni giuste, ecco alcuni semi facili da praticare le basi della germinazione dei semi.

  • Fagioli (C’è un motivo per cui i fagioli sono così spesso usati negli esperimenti della scuola elementare! Crescono rapidamente e senza troppi problemi)
  • Lattuga
  • Ravanello
  • Spinaci
  • Zucca

Un altro vantaggio è che tutte le piante di cui sopra sono facili da mantenere dopo la germinazione.


Semi difficili da germinare

>

Adoro mangiare gli asparagi, ma farli germogliare da un seme è più che difficile. Ecco perché è molto più facile comprare delle corone. Ma solo perché un seme si prende il suo tempo non significa che ogni speranza sia perduta. Ecco alcuni semi di ortaggi che hanno bisogno di un po’ più di attenzione o che richiedono più tempo per germogliare:

  • Carote
  • Sedano
  • Melanzana
  • Pastinaca
  • Molte erbe

I semi precedenti richiedono molto tempo per germogliare, soprattutto se alcune condizioni non sono soddisfatte. Secondo la mia esperienza, questi sono i vegetali più tenaci.


Conoscere i requisiti specifici del vostro seme

Conoscere le basi aiuta, ma anche se si fa tutto correttamente, i semi potrebbero non germogliare. Ecco perché è importante sapere di cosa hanno bisogno i vostri semi specifici. Alcuni semi di piante hanno bisogno di un trattamento speciale, e non cresceranno in modo affidabile se queste condizioni non sono soddisfatte.

Alcuni semi sono ricoperti da uno strato duro o da una buccia che rende difficile la penetrazione dell’umidità. È essenziale tagliare delicatamente questo strato per consentire la germinazione. Il processo viene chiamato scarificazione .

>

Queste piante includono:

  • Nasturzi
  • La gloria del mattino
  • Fiori di Luna
  • Nocciole
  • Fagioli neri
  • Indaco
  • Rape
  • Alcuni piselli
  • Liquirizia
  • Senna

Gli altri semi devono essere esposti a temperature di congelamento prima di poter germinare. Il processo, chiamato stratificazione , può richiedere una visita al frigorifero o al congelatore.

>

Queste piante includono:

  • Campionamento dell’anice
  • Aster
  • Sedge
  • Susan dagli occhi neri
  • Genziana
  • Foglio di quinta
  • Erba farfalla
  • Anemone
  • Goldenrod

Le altre piante devono essere bollite prima di essere piantate.

>

Questo include:

  • Viola
  • Sumac
  • Tè del New Jersey

Poi ci sono le piante che devono essere mantenute umide da un cambiamento di temperatura . Ad esempio, alcuni semi devono essere mantenuti caldi e umidi, seguiti da un periodo di fresco e umidità, o viceversa. Questo simula le condizioni naturali e permette ai semi di germogliare con l’inganno.

>

Queste piante includono:

  • Colombo
  • Angelica
  • Viburno
  • Dolceamaro
  • Sanguinaria
  • Anemone canadese
  • Sigillo d’oro

Mentre la maggior parte dei semi non ha bisogno di luce per germinare, alcuni lo fanno.

>

Questo include:

  • Begonia
  • Colombina
  • Geranio
  • Petunia
  • Impatiens
  • Papaveri
  • Drago

Qualunque sia la pianta che piantate, assicuratevi di controllare i requisiti dei semi.


Problemi comuni

>

Quando mi rivolgo a una particolare domanda su come procedere, preferisco concentrarmi sui potenziali problemi che potrei trovare piuttosto che buttare via un’intera lista di “fare” e “non fare”.

La verità è che ho imparato molto dai miei errori come giardiniere ed essere consapevole dei possibili problemi è un modo utile per evitarli, ma anche fare errori fa parte dell’hobby. Si possono conoscere tutte le cose giuste da fare e avere ancora problemi.

Di seguito sono riportati alcuni dei problemi più comuni che le persone incontrano con la germinazione dei semi e come evitarli.


1. livelli di umidità non corretti

C’è un dibattito sul modo ideale per inumidire il terreno quando i semi germinano. Le persone hanno le loro preferenze personali: si deve irrigare dall’alto o dal basso?

Tenete presente che sto parlando di far germinare il seme, non di prendersi cura di una pianta. L’obiettivo è quello di inumidire il seme, ed entrambi i metodi possono portare a questo risultato. Tuttavia, se diventa troppo secca, finirà per avere scarsi risultati nella germinazione dei semi.

Anche se alcuni semi possono variare, l’idea di base è che si vuole mantenere il terreno umido ma non impantanato fino a quando le piantine germinano. Potete farlo spruzzando i vostri semi dopo la semina e poi ricoprendoli con plexiglas o pellicola di plastica. Attenzione alla terra e non lasciarla asciugare.


2. temperatura errata

I semi non sempre richiedono calore. I requisiti di temperatura variano notevolmente. Purtroppo, sembra esserci un diffuso malinteso secondo cui tutti i semi devono essere convinti a vivere da un tappeto di calore o dal calore del sole. Non è questo il caso.

Semi diversi germinano a temperature diverse. Uso stuoie di calore per aiutare le mie melanzane e i pomodori a germogliare, ma i semi di lattuga preferiscono crescere in un terreno più fresco.

Una tabella online che mostra le temperature ideali del suolo è molto utile. Trovatene uno, stampatelo e attaccatelo al vostro taccuino da giardino per riferimento futuro.

Tuttavia, l’esposizione alle cattive temperature non sempre significa che non sarete in grado di far germogliare i semi. Tuttavia, il processo può richiedere più tempo.


3. Vecchi semi

Mantenere i semi freschi è essenziale per la germinazione dei semi di successo. I semi più vecchi non avranno un alto tasso di germinazione, che è il rapporto che confronta i semi germinati e non germinati. Ciò può essere dovuto a metodi di conservazione inadeguati o al fatto che avete acquistato semi vecchi.

E’ anche possibile che i semi raccolti non siano stati utilizzabili all’inizio. Succede. Se trovate tassi di germinazione costantemente bassi, esaminate i vostri metodi di conservazione e conservazione dei semi. In caso contrario, considerare la possibilità di scegliere un altro fornitore di sementi.


4. Finicky Seeds

Non tenere conto delle esigenze individuali dei diversi semi delle piante vi condurrà su un sentiero di delusione. Siate consapevoli delle esigenze uniche delle piante che state cercando di coltivare.

La maggior parte delle confezioni contiene informazioni sul tempo necessario per la germinazione di un seme. Tenere presente che il tempo indicato dà un’indicazione delle condizioni ideali o quasi ideali.


5. Requisiti speciali di luce

La maggior parte dei semi non ha bisogno di essere esposta alla luce per germinare. Scommetto che questo ti sorprende. E le lampade a calore e gli apparecchi di illuminazione speciali che vengono commercializzati per i giardinieri?

Questi strumenti sono per le vostre piante. Una volta che il vostro seme è germinato, avrà bisogno di luce per crescere, ma nella maggior parte dei casi, l’oscurità è meglio in anticipo.

Controllate i requisiti di luce dei vostri semi per assicurarvi che stiano ottenendo ciò di cui hanno bisogno.


6. Semi che scompaiono

>

Avete mai piantato semi nel vostro giardino all’aperto per poi tornare qualche giorno dopo e trovarne una frazione che germina?

Potreste avere semi scaduti sulle mani o condizioni sfavorevoli, ma il colpevole più probabile è un animale affamato che ingoia i vostri semi meticolosamente piantati.

Questo è uno dei motivi per cui preferisco iniziare la maggior parte delle piante al chiuso, anche le più difficili da trapiantare. Ho troppi insetti che non vedono l’ora di masticare semi o piantine.

A seconda di ciò che si sta cercando di fare, ci sono molti modi diversi per tenere a bada gli animali affamati.


7. Cattiva profondità

C’è un motivo per cui un pacchetto di semi contiene istruzioni, ma è così facile ignorare completamente le istruzioni, non è vero?

Ci vuole molto tempo per dare spazio alle piante in modo che abbiano abbastanza spazio per respirare, ma i giardinieri spesso non sono consapevoli della profondità delle piante.

Non sei bravo a misurare? Hai perso il tuo pacchetto di semi? La dimensione del seme è un buon indicatore della profondità a cui deve essere piantato.

I piccoli semi come la lattuga sono meglio seminati superficialmente. Un seme grande come una zucca è meglio piantato un po’ più in profondità. La regola generale è quella di piantare 3 volte la profondità del seme. Un seme di 1 cm deve essere piantato a 3 cm di profondità.


Consigli e trucchi

>

Ho passato molto tempo a lavorare su come far fiorire i miei semi. Di seguito è riportato un elenco dei miei migliori consigli, in modo che non passiate il vostro tempo a commettere gli stessi errori che ho commesso io.


Conservare i semi correttamente!

Non lesinare. Un pacchetto di semi per un giardiniere per hobby può durare più di una stagione se conservato correttamente. Non gettare i pacchi socchiusi in giardino.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *