Suggerimenti

Come piantare l’aglio giovane

I germogli di aglio giovane o aglio giovane, che non sono altro che la pianta dell’aglio in uno stato più giovane, sono molto apprezzati per il loro consumo nutrizionale, e hanno un gran numero di proprietà benefiche per la salute, oltre al loro ottimo sapore, come l’aglio ma più morbido.

Se vuoi imparare a coltivare i tuoi germogli di aglio in casa per avere ingredienti biologici della migliore qualità, unisciti a noi in questo articolo di EcologíaVerde su come piantare l’aglio primaverile passo dopo passo.

Quando piantare i giovani germogli di aglio

La cosa migliore dell’aglio giovane o dell’aglio giovane è che, poiché ciò che raccoglieremo sono in realtà giovani germogli, ci vuole molto meno tempo per avere il raccolto pronto per essere raccolto. Per questo motivo, mentre la raccolta tradizionale dell’aglio richiede più di 6 mesi, quella dell’aglio giovane richiederà meno di due mesi, circa 45 giorni.

Grazie a ciò, anche il margine di impianto è molto maggiore. Poiché ciò che bisogna evitare nella coltivazione dell’aglio sono i mesi più caldi, la raccolta dell’aglio giovane può essere effettuata dalla fine dell’estate fino praticamente alla fine dell’inverno. Infatti, data la sua rapidità di coltivazione e raccolta, l’ideale è piantare l’aglio giovane in maniera sfalsata dall’inizio dell’autunno, così da poter godere della nostra raccolta di germogli di aglio fresco fino alla primavera.

Come piantare l’aglio primaverile passo dopo passo

Piantare l’aglio per raccogliere i germogli d’aglio è un processo abbastanza simile alla coltivazione dell’aglio normale, anche se ci sono alcune differenze.

  1. La prima cosa sarà preparare il terreno. L’aglio giovane cresce nutrendosi fondamentalmente dei nutrienti contenuti negli spicchi del bulbo d’aglio, quindi non sarà necessario concimare molto il terreno. Basterà infatti preparare un piccolo strato di compost o humus di lombrichi alla base dove andremo a seppellirli. Ti consigliamo questo altro articolo su Come fare l’humus di lombrico per imparare a preparare il tuo compost organico di questo tipo.
  2. Una volta che avete il terreno pronto, interrate l’aglio o i bulbi di questa pianta a circa 5 o 6 centimetri di profondità, più di quanto necessario per la comune coltivazione dell’aglio, poiché qui ci interessa avere un gambo più lungo, poiché è quello che faremo poi consumare. Tieni presente che, sebbene sia possibile piantare l’aglio con i suoi spicchi separatamente, la maggior parte degli esperti consiglia di piantare le teste d’aglio intere, senza altra preparazione se non sbucciare leggermente gli strati esterni per facilitare la germinazione degli spicchi d’aglio. non necessario. Assicurati solo di piantare le teste d’aglio con le piccole radici in basso e la parte appuntita in alto, altrimenti avranno molti problemi a germogliare.
  3. Dopo averli interrati, ricoprite l’area di nuovo con terriccio e acqua un po’ per inumidirli, senza allagare.
  4. Al termine, se hai la cenere del camino, puoi aggiungere uno strato sottile al terreno per aggiungere un po’ di potassio al terreno, o invece del tè alla banana, poiché l’aglio è molto grato per questo nutriente.

Aglio giovane in una pentola: come piantarli

Per piantare l’aglio in una pentola, basterà seguire queste istruzioni:

  1. Procurati un contenitore o una pentola profonda circa 10 cm. Altrimenti, il processo è abbastanza simile alla coltivazione del giardino.
  2. Quando si prepara il substrato, tenere presente che l’aglio non richiede una grande quantità di azoto, quindi non sarà necessario aggiungere fertilizzante alla solita miscela. Invece, le opzioni di tè di frassino o piantaggine daranno risultati migliori, come discusso in precedenza, a causa del potassio che contengono.
  3. Seppellire le teste d’aglio intere se la pentola ha abbastanza spazio oppure, se è stretta o molto lunga, piantarle vicino ai chiodi di garofano, a pochi centimetri l’uno dall’altro.
  4. Innaffia dopo la semina e in circa 45 giorni i tuoi germogli di aglio saranno pronti per essere raccolti. Ricorda che quando le punte dei germogli ingialliscono, sarà il momento del raccolto.

Oltre a questi passaggi e suggerimenti, ti consigliamo di conoscere le informazioni che ti portiamo in questo altro post su Piantare l’aglio: come e quando farlo.

Aglio giovane: cure di base

L’aglio richiede pochissime cure. Qui vi lasciamo una guida pratica con la cura di base dei germogli d’aglio:

  • È una coltura che necessita di poca acqua e pochi nutrienti, oltre ad essere molto fugace.
  • Utilizzare terreni senza fertilizzante azotato in eccesso.
  • Innaffia il tuo giovane aglio solo quando il terreno è asciutto, poiché non richiedono un’umidità costante. Naturalmente, circa 20 giorni prima della raccolta, è importante smettere di annaffiarli.
  • Si consiglia inoltre di mantenere la zona dell’aglio pulita da eventuali erbacce, poiché ciò potrebbe privare queste piante dell’acqua e dei nutrienti di cui hanno bisogno.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come piantare l’aglio giovane, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.